Copyright Coquinaria 2000-2004

MARE

Copyright Coquinaria ©

Descrizione

di Graziana

Rana pescatrice (Lophius piscatorius)

Vive nelle acque costiere europee e nordamericane, dalle isole Britanniche e dalla Nuova Scozia fino alle Barbados. Lunghi fino a 1,5 m, questi pesci vivono sul fondale oceanico, strisciando alla ricerca di cibo sulle pinne pettorali modificate. Dotata di una grande bocca e di uno stomaco estensibile, una rana pescatrice può inghiottire un pesce delle sue stesse dimensioni. La si trova anche nel Mar Mediterraneo, come la specie molto affine budego (Lophius budegassa). Il genere Lophius appartiene alla famiglia dei lofidi.
E' un pesce dalla bruttezza affascinante con testa larga e piatta e lingua sporgente.

Usi prevalenti

Se ne utilizza la parte posteriore, coda, di carne compatta, soda e saporita, sopratutto alla griglia o al forno. La testa si può adoperare per ottenere un ottimo brodo (fumetto) da aggiungere alla zuppa di pesce.

Le ricette di Graziana

La coda di rospo prima di essere cotta va spellata, è un'operazione semplice poichè basta incidere la pella alla fine della coda e strapparla via. Lo stesso poi dal lato della testa.
La coda di rospo secondo me è un pesce molto versatile adatto a molte preparazioni e ha il vantaggio di non avere spine se non un osso centrale che divide in due la coda.

La coda di rospo

In genere la coda di rospo si trova già spellata dal pescivendolo, e solitamente sono di taglia grossa e vendono la coda a fette, per farla appunto alla griglia.
A me invece piace prendere intera, al max la prendo di due chili.

Pulizia

Orecchiette con
coda di rospo e olive

Coda di rospo ripiena

Coda di rospo
alla mia acquapazza

Millefoglie di coda di rospo

Coda di rospo su letto di porri