X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    So che si pesca sull'isola d'Ischia. Dev'essere molto buona. E poi come la cucina c@rmen...
    Francesco

    Commenta


    • #17
      Pubblicato originariamente da francy40 Visualizza il messaggio
      Qui,Catania,si chiama pesce spatola o sciabola.
      Si sfiletta e si cucina ad involtini ,ma a me piace all'agrodolce,infarinato e fritto.poi ripassatoripassato con cipolla ed agrodolce,ma non lo so cucinare,lo acquisto sempre già pronto
      no no il pesce spatola è un altro,
      http://afabica.blogspot.com/

      http://www.legambientesardegna.com/public/img/logo_no_al_nucleare.jpg

      Commenta


      • #18
        Pubblicato originariamente da GioR Visualizza il messaggio
        Non avevo mai sentito nominare la lampuga. Interessante.
        Grazie ale37mar per la precisazione e per la foto e grazie anche a c@rmen. La tua prima ricetta mi intriga parecchio, dubito di trovare la lampuga dal mio pescivendolo, dovrò trovare un degno sostituto.
        Sia chiaro che quello della foto non sono io! Io di lampughe ne ho presa una sola (sott'acqua) che a stento arrivava al chilo, cionondimeno ero contento come una pasqua!
        Pesce raro in Toscana: acqua troppo più fredda che non in Campania.
        Ma di questo passo ci arriviamo: il mese scorso in Campania è stato catturato un pesce istrice, cugino del pesce palla, entrambi tipici dei mari tropicali e velenosissimi (a meno che non li manipoli qualcuno col patentino giapponese per il Fugu).
        Mi auguro di non vedere MAI qui ricette per il fugu....
        Slow food, fast cook

        Commenta


        • #19
          Pubblicato originariamente da c@rmen Visualizza il messaggio

          Sei sicura di non confonderlo con questo ? Che io sappia la lampuga, in Sicilia, si chiama pesce capone. Nella scheda che ho linkato sopra, ci sono i nomi dialettali, a Catania potrebbe chiamarsi sfoderu, ti dice niente?
          Hai proprio ragione. Grazie

          Commenta


          • #20
            Pubblicato originariamente da rucoletta Visualizza il messaggio

            no no il pesce spatola è un altro,
            L'ho sempre detto di essere una acchiappa in cucina.
            A qua to pare qui si chiama Capone.io lo cucino aperto per il lungo,e arrostito.
            La morte sua è con la cipolla,in agrodolce,ovvio

            Commenta


            • #21
              Lampuga gratinata

              Accendere il forno al massimo (io ventilato)
              Preparare la panatura con circa 4 pugni di pan grattato, abbondante prezzemolo tritato, poco aglio grattugiato con la microplane e olio , quanto basto per inumidire il pane.

              Clicca sull'immagine per ingrandirla.*  Nome:   P1030848.JPG* Visite: 1* Dimensione: 116.6 KB* ID: 2917416
              Ungere la teglia con un filo d'olio e disporvi i filetti, spinati e spellati, salarli e coprirli con un leggero strato di panatura.

              Clicca sull'immagine per ingrandirla.*  Nome:   P1030849.JPG* Visite: 1* Dimensione: 142.4 KB* ID: 2917417

              Infornare , in alto, per 9 minuti circa.

              Clicca sull'immagine per ingrandirla.*  Nome:   P1030853.JPG* Visite: 1* Dimensione: 78.4 KB* ID: 2917418
              Carmen

              Commenta


              • #22
                Carmen lo mangerei anche adesso,sei mo,to brava,complimenti

                Commenta


                • #23
                  Pubblicato originariamente da francy40 Visualizza il messaggio
                  Carmen lo mangerei anche adesso,sei mo,to brava,complimenti
                  Grazie Francy . Hai mai provato a spellare la Lampuga?
                  Carmen

                  Commenta


                  • #24
                    È di nuovo tempo di lampuga ed ho sperimentato un'altra ricetta.

                    Clicca sull'immagine per ingrandirla.   Nome:   IMG_20181013_212636.jpg  Visite: 50  Dimensione: 590.6 KB  ID: 2924835​​



                    L'ho trovata qui su Coqui, postata da Rosvita, la copincollo per praticità.

                    SALSA DI LAMPUGA DI ROSY
                    salsa:
                    filetti di lampuga senza spine e tagliati a cubetti,
                    16 pomodorini ciliegini
                    1/2 spicchio d'aglio
                    poche foglie di prezzemolo tritati
                    cozze pulite e raschiate,
                    qualche pistillo di zafferano,
                    sale e peperoncino a discrezine
                    olio extra vergine d'oliva.
                    Aprire le cozze con d'aglio e il prezzemolo tritati insieme con un cucchiaio di olio.
                    Togliere i gusci, conservare i muscoli e l'acqua di cottura filtrata.
                    Tagliare i pomodorini in quattro.
                    Soffriggere in una padella capiente l'aglio e il prezzemolo, i cubetti di pesce e i pomodori.
                    Cuocere per qualche minuto, aggiungere l'acqua delle cozze e lo zafferano e cuocere ancora per qualche minuto.


                    Ho rosolato l'aglio nell'olio con poco peperoncino, poi ho aggiunto i datterini tagliati in quattro e li ho fatti appena appassire.
                    Ho aggiunto la lampuga tagliata a tocchetti, l'ho fatta rosolare da un lato,ho rigirato tutti i pezzetti, ho aggiunto le cozze , un po' del loro liquido dove avevo sciolto lo zafferano (io bustina) e prezzemolo tritato.

                    Clicca sull'immagine per ingrandirla.   Nome:   P1040486.JPG  Visite: 48  Dimensione: 855.4 KB  ID: 2924836​​

                    Clicca sull'immagine per ingrandirla.   Nome:   P1040489.JPG  Visite: 46  Dimensione: 922.0 KB  ID: 2924837​​
                    Ho messo un po' troppo liquido e poiché i tocchetti di lampuga cuociono in pochissimo tempo, li ho tolti dal tegame, sistemati nei piatti e fatto restringere un po' la salsa a fiamma alta.
                    Non ho aggiunto sale.
                    Buonissima!
                    Carmen

                    Commenta


                    • #25
                      Calamarata con lampuga. olive e capperi

                      Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   P1050488.JPG 
Visite: 53 
Dimensione: 704.3 KB 
ID: 2936833

                      Ho fatto appassire uno scalogno, tagliato sottile, nell'olio, volendo si può mettere anche un pochino di peperoncino.
                      Ho aggiunto la lampuga a pezzi grossi (spellati e spinati), l'ho fatta rosolare e ho bagnato con il vino bianco.
                      Appena cotta l'ho tolta dalla padella e messa in un piatto.
                      Ho aggiunto all'olio i pomodorini datterino, i capperi dissalati e le olive nere snocciolate. Ho lasciato cuocere il sughetto, aggiungendo, di tanto in tanto, un po' di acqua della pasta.
                      Due minuti prima di scolare la pasta, ho aggiunto al sughetto la lampuga sbriciolata e ho regolato di sale.
                      Ho aggiunto la pasta e mantecato aggiungendo un pò di acqua della pasta.

                      Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   P1050485.JPG 
Visite: 52 
Dimensione: 1.14 MB 
ID: 2936834
                      Carmen

                      Commenta

                      Operazioni in corso..
                      X