Print Friendly and PDF
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Fiocchi di avena, idee per usarli

    Visto che li ho comprati per fare questi biscotti spaziali di Manuleo, ma me ne resta un bel po', cercherei degli usi collaudati per i fiocchi di avena.
    Idee?

    BISCOTTI DI AVENA - Manuelo
    ★★★★★

    -300 g di burro e margarina, metà e metà, molto soffici, quasi sciolti
    -1 cup di zucchero
    -1tsp di bicarbonato di soda sciolto in 4 tbsp di acqua calda
    -3 cups di fiocchi di avena
    -3 cups di farina
    -1 tsp di sale

    1) mescolare burro e margarina con lo zucchero
    2) aggiungere l' acqua con il bicarbonato mescolare bene
    3) aggiungere la farina con il sale mescolare bene
    4) stendere la massa a circa 7 mm di spessore tagliare a piacere
    5) mettere in teglia imburrata e infornare a 190 per 15 minuti o fino a che sono dorati.
    If two people agree on everything, one of them is unnecessary. (Winston Churchill)

  • #2
    Porridge? Macinati con il macina caffè o similare per dei pancakes leggeri uniti a yoghurt e bianco d'uovo.
    Si è sempre i meridionali di qualcuno.

    alberta

    Commenta


    • #3
      Ehm... con i fiocchi d'avena io ci faccio il porridge. Per giunta alla scozzese, cioè cotto nell'acqua e non nel latte.
      La ricetta è più che collaudata, ma nutro qualche dubbio che ti interessi (dovresti vedere la faccia del mio gentile consorte quando mi vede mangiarlo ).
      Paola
      La più coraggiosa decisione che prendi ogni giorno è di essere di buon umore (Voltaire).

      Commenta


      • #4
        Non sono ancora pronta per il porridge. Devo superare l'impatto estetico.
        If two people agree on everything, one of them is unnecessary. (Winston Churchill)

        Commenta


        • #5
          Pubblicato originariamente da alibaba Visualizza il messaggio
          Porridge? Macinati con il macina caffè o similare per dei pancakes leggeri uniti a yoghurt e bianco d'uovo.
          Allora, no porridge. Invece spiega meglio i pancakes, please.
          If two people agree on everything, one of them is unnecessary. (Winston Churchill)

          Commenta


          • #6
            Pubblicato originariamente da tere Visualizza il messaggio
            Non sono ancora pronta per il porridge. Devo superare l'impatto estetico.
            Sono consapevole che è un grosso ostacolo. Mi sa che non risulterebbe bello nemmeno se lo fotografasse Nicola .

            Paola
            La più coraggiosa decisione che prendi ogni giorno è di essere di buon umore (Voltaire).

            Commenta


            • #7
              Ho letto in un giornale e memorizzato un poco. Fai una pastella con i fiocchi macinati, io ho provato con tre cucchiai abbondanti, un albume semi montato, mezzo yoghurt magro, un pizzico di sale, zucchero se vuoi e un goccio di latte(io vegetale). Si fa riposare in frigo e si formano i pancakes, da gustare "esclusivamente" con sciroppo d'acero canadese.
              Poi faccio una colazione "sana" con fiocchi d'avena messi a bagno la sera prima con latte, semi a piacere o mandorle, uvetta/cranberries, semi di lino tritati grossolanamente. La mattina dopo scaldo in mw. Fa una cosa simile anche Coral Reef. Una volta la potresti provare...
              Ciao Tere!
              Si è sempre i meridionali di qualcuno.

              alberta

              Commenta


              • #8
                Per una quarantina di mini crackers
                100 g di farina di avena*
                20 g farina di mandorle*
                25 g semi di lino
                20 g semi di chia
                50 g di semi di sesamo chiari
                50 g di semi di sesamo neri (o nigella)
                50 g di semi di zucca, grossolanamente tritati
                due cucchiaini di sale affumicato
                125 g di acqua
                80 ml olio extravergine di oliva

                In un frullatore potente o un macina caffè tritate finemente i semi di lino fino a ridurli a farina. Mescolateli con la farina di avena, quella di mandorle, i semi di chia, l’acqua e 60 ml di olio, fino ad ottenere un impasto cremoso.
                Lasciate riposare per 15 minuti, in modo che si compatti bene.
                Trascorso il tempo, ricoprire di carta forno una teglia grande (quella del forno va benissimo) e ungete leggermente la carta. Rovesciate il composto e con una spatola cercate di livellarlo più sottile possibile. Spennellatelo con l’olio rimasto.
                Mescolate i semi di sesamo e quelli di zucca, unite il sale affumicato e cospargete il tutto sopra al composto. Coprite con n foglio di carta forno e passate leggermente sopra con un matterello in modo da abbassare ulteriormente il composto facendo penetrare i semi.
                Cuocete in forno già caldo a 180°C per 20 minuti. Estraete, ritagliate i crackers e rinfornate per altri 20 minuti.
                Lasciate freddare sulla teglia e conservate in un contenitore al riparo dall’umidità.


                sono ottimi!!! (io li faccio anche con la farina di sorgo)

                Commenta


                • #9
                  Ho trovato un topo d'epoca dove veniva posto lo stesso quesito. Ci sono soprattutto ricette di biscotti, ma anche spunti vari, ed i burger di cereali di Anita, che avevo provato a fare, e mi erano piaciuti (ma non so se faccio molto testo, a me piace anche il porridge ).
                  Paola
                  La più coraggiosa decisione che prendi ogni giorno è di essere di buon umore (Voltaire).

                  Commenta


                  • #10
                    Pubblicato originariamente da erbaPersa Visualizza il messaggio
                    Sono consapevole che è un grosso ostacolo. Mi sa che non risulterebbe bello nemmeno se lo fotografasse Nicola .

                    mah, in una bella coppa con sopra scagliette di mandorla e un giro di sciroppo d'acero, qualche pezzetto di banana, due lamponi...

                    Commenta


                    • #11
                      a me il porridge non troppo, ma per il muesli andavo matta. Ma è ricchissimo di nichel...

                      Commenta


                      • #12
                        Pubblicato originariamente da Rossanina Visualizza il messaggio


                        mah, in una bella coppa con sopra scagliette di mandorla e un giro di sciroppo d'acero, qualche pezzetto di banana, due lamponi...
                        Così gli metti il make-up ! Io pensavo al mio, di porridge, bitorzoluto e marroncino, che non sfigurerebbe nel pentolone di una strega .
                        Paola
                        La più coraggiosa decisione che prendi ogni giorno è di essere di buon umore (Voltaire).

                        Commenta


                        • #13
                          lo nascondo

                          Commenta


                          • #14
                            Pubblicato originariamente da Rossanina Visualizza il messaggio
                            lo nascondo
                            Paola
                            La più coraggiosa decisione che prendi ogni giorno è di essere di buon umore (Voltaire).

                            Commenta


                            • #15
                              Io ho preparato dei cookies tratti dal nuovo libro di Ottolenghi, Sweet. Non ricordo ora il sito da dove ho scopiazzato ma non dovrebbe essere difficile ritrovarlo. Sono molto buoni e ho consumato ben 150 gr di fiocchi

                              Commenta

                              Operazioni in corso..
                              X