Print Friendly and PDF
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Ciambellone soffice o all'acqua di Adelaide Melles

    ho letto e riletto la ricetta tantissime volte nel corso degli anni, ho letto sempre meraviglie di questo ciambellone ma non l'ho mai fatto...
    oggi, finalmente, è in cottura... i nipotini mi hanno chiesto un ciambellone e mi è sembrata l'occasione giusta per provare questa ricetta... sia mai che la zia non soddisfi i loro desideri
    io ho messo cacao e gocce di cioccolato (come da richiesta )

    Ciambellone soffice di Adelaide Melles:
    250 g zucchero
    250 g farina
    3 uova
    130 g di olio si semi o di oliva
    130 g di acqua
    una bustina di lievito
    2 cucchiai di cacao amaro
    un po' di rum

    Esecuzione:
    Metterenel robot le uova, sbatterle con lo zucchero fino a farle diventare spumose, unire l’olio, l’acqua e la farina setacciata con il lievito.
    I composto alla fine risulterà piuttosto liquido, non aggiungere altra farina, è proprio così che deve venire, ed è questo il segreto della sua morbidezza.
    Imburrare uno stampo a ciambella da 24 cm, versarvi i 3/4 del composto, nel rimanente composto mettere due cucchiai di cacao amaro, mescolare bene e far cadere nello stampo sul composto bianco, fare dei cerchi concentrici con un coltello per far venire l’effetto marmorizzato. Cuocere in forno caldo statico a 180° per circa 40 minuti, farà fede la prova stuzzicadenti.

    A scelta si possono aggiungere:
    – limone grattugiato
    – rum
    – gocce di cioccolato
    – uva passa

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   40112689_10217476212558835_5670550213152997376_n.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 75.4 KB 
ID: 2924271

    eccolo appena messo in forno
    Federica
    "La vita si ascolta, così come si ascolta il mare... Le onde montano, crescono, cambiano le cose. Poi, tutto torna come prima ma non è più la stessa cosa." (Oceano mare - A. Baricco)

  • #2
    E come ti è sembrato?
    Nipoti felici?
    Io l'ho fatto spessissimo, sempre con grandi risultati.
    If you can't stand the heat, stay out of the kitchen!
    radiocucina.blogspot.com

    Commenta


    • #3
      L'ho fatto anch'io molte volte in passato, mi sa che devo rifarlo per le mie nipotine! Fede sei proprio una brava zia!

      Amo la cucina da quando ero bambina, principalmente è la cucina della mia tradizione ma non disdegno sperimentazioni e altri territori.il mio blog

      www.rosariaaifornelli.blogspot.com

      Commenta


      • #4
        E' una garanzia...sempre apprezzato
        MINA

        Commenta


        • #5
          Allora bisogna che provi! ;-)
          Grazy
          ...Autogestire la propria creatività, senza intermediari, senza volontà eccelse e onnipotenti che decidono al posto tuo, poco a poco ti rivela la necessità di autogestire il tuo stesso destino. (S. Agosti)
          Ingiuriare i mascalzoni è cosa nobile, perché, a ben vedere significa onorare gli onesti! (Aristofane)

          Commenta


          • #6
            resta sofficissimo per giorni... ed è una nuvola!!!
            lo rifarò sicuramente... il nipotino ha apprezzato
            Federica
            "La vita si ascolta, così come si ascolta il mare... Le onde montano, crescono, cambiano le cose. Poi, tutto torna come prima ma non è più la stessa cosa." (Oceano mare - A. Baricco)

            Commenta


            • #7
              Mai provato, la ricetta sembra veloce e leggera, mi piacerebbe inserire dell'uvetta, ma leggendo della consistenza ho paura che vada tutta a fondo...
              Qualcuna di voi ha provato?
              Graziella

              Commenta


              • #8
                Ormai è il mio dolce settimanale, lo faccio a occhi chiusi senza pesare nulla conosco oramai le dosi, non mi ha mai tradito. Lo faccio con mille varianti.
                saludi e trigu

                Commenta


                • #9
                  Maricla, se ne hai voglia, ci racconti qualche variante che realizzi?
                  Graziella

                  Commenta


                  • #10
                    Pubblicato originariamente da Grigra Visualizza il messaggio
                    Maricla, se ne hai voglia, ci racconti qualche variante che realizzi?
                    anche io vorrei sapere delle tue varianti
                    Federica
                    "La vita si ascolta, così come si ascolta il mare... Le onde montano, crescono, cambiano le cose. Poi, tutto torna come prima ma non è più la stessa cosa." (Oceano mare - A. Baricco)

                    Commenta


                    • #11
                      Pubblicato originariamente da Grigra Visualizza il messaggio
                      Mai provato, la ricetta sembra veloce e leggera, mi piacerebbe inserire dell'uvetta, ma leggendo della consistenza ho paura che vada tutta a fondo...
                      Qualcuna di voi ha provato?
                      Ciao Griga,
                      per non far scendere l'uvetta: dopo che l'hai fatta rinvenire, l'asciughi un po' con un pezzo di scottex e poi la rotoli in una ciotolina con un cucchiaio di farina, che ne faccia un velo dappertutto. In questo modo la farina crea una frizione con l'impasto, impedendo all'uvetta di spostarsi troppo prima che l'impasto si rapprenda in frigo.
                      If you can't stand the heat, stay out of the kitchen!
                      radiocucina.blogspot.com

                      Commenta


                      • #12
                        Pubblicato originariamente da feffe Visualizza il messaggio

                        anche io vorrei sapere delle tue varianti
                        Succo d'arancia al posto dell'acqua, succo di mandarino, metà caffè e metà acqua, metà acqua e metà frutta frullata pere sopratutto.
                        provare per credere sembra sempre una torta diversa
                        saludi e trigu

                        Commenta


                        • #13
                          Pubblicato originariamente da Maricla Visualizza il messaggio

                          Succo d'arancia al posto dell'acqua, succo di mandarino, metà caffè e metà acqua, metà acqua e metà frutta frullata pere sopratutto.
                          provare per credere sembra sempre una torta diversa
                          grazie... da provare sicuramente
                          Federica
                          "La vita si ascolta, così come si ascolta il mare... Le onde montano, crescono, cambiano le cose. Poi, tutto torna come prima ma non è più la stessa cosa." (Oceano mare - A. Baricco)

                          Commenta


                          • #14
                            sono i 250 di zucchero che mi fanno paura, maremma zuccherina
                            Scambiabile per una manciata di semi di chia

                            Commenta


                            • #15
                              Pubblicato originariamente da la Sua fra Visualizza il messaggio
                              sono i 250 di zucchero che mi fanno paura, maremma zuccherina
                              Te pareva...
                              Grazy
                              ...Autogestire la propria creatività, senza intermediari, senza volontà eccelse e onnipotenti che decidono al posto tuo, poco a poco ti rivela la necessità di autogestire il tuo stesso destino. (S. Agosti)
                              Ingiuriare i mascalzoni è cosa nobile, perché, a ben vedere significa onorare gli onesti! (Aristofane)

                              Commenta

                              Operazioni in corso..
                              X