Print Friendly and PDF
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Pasta fresca per le feste? Come la fate?

    Io mi sa che se mi ripiglio vado di classici tortellini. Magari pure senza ragu

  • #2
    [QUOTE=Rossanina Magari pure senza ragu [/QUOTE]

    Lo sai, vero, che il tortellino DEVE morire annegara nel brodo?

    Se ho tempo e voglia per la cena della vigilia vorrei provare a fare dei ravioli di baccalà. Ancora non ho in mente una ricetta definitiva ma ci sto lavorando.
    ciao
    marchino
    "Siete il mio tempo migliore" (Eleonora)

    Commenta


    • #3
      Abbiamo a disposizione degli agnolotti piemontesi fatti in casa, e sto pensando di servirli come ho visto su un vecchio Alice (credo) con sugo d'arrosto in un bicchierino, infilzati con uno spiedino di rosmarino.
      Insomma una via di mezzo tra una entrée ed un primo
      Isabella
      "per l'oca, citofonare Archicuoca!" (Annette)

      Commenta


      • #4
        Buongiorno, al solito nella mia regione nn c’è nessuna pasta tradizionale per il Natale...né pasta né dolci. Gli antenati nn lo consideravano proprio il Natale, ma io preparerò is cruguxionis(ravioli con ricotta), dato che col fresco la ricotta di pecora è super!


        Commenta


        • #5
          qui a Natale di tradizione sarebbero tagliolini in brodo, ma se riesco dipende dal tempo che avrò a disposizione visto che ultimamente non riesco ad averne abbastanza vorrei preparare i tortellini, vedremo sicuro per S.Stefano ci sarà una pasta al forno e se si decide di fare una lasagna farò la sfoglia.
          Amo la cucina da quando ero bambina, principalmente è la cucina della mia tradizione ma non disdegno sperimentazioni e altri territori.il mio blog

          www.rosariaaifornelli.blogspot.com

          Commenta


          • #6
            a casa mia solo una vellutata ancora da decidere
            con la serie di antipasti di cui si occuperà mia mamma e poi il secondo e contorno e dolci e chipiùnehapiùnemetta
            un primo importante non lo voglio

            già provato lo scorso anno con queste vellutate addirittura senza latte .. solo brodino vegetale e un ortaggio
            e un successone
            http://www.flickr.com/photos/pierovis-ciada/

            Commenta


            • #7
              Quest'anno per la prima volta proverò a fare io i tortellini da servire con un ottimo brodo!
              ho visto la ricetta di Bruno Barbieri e quella della confraternita del tortellino, non sembrano difficili... speriamo bene! avete qualche dritta da darmi?!
              Serena

              Commenta


              • #8
                Il Gatto non apprezza, quindi farò dei timballini di riso con dentro la carne.
                Certo che due turtelèn in brodo di carne....
                If you can't stand the heat, stay out of the kitchen!
                radiocucina.blogspot.com

                Commenta


                • #9
                  Io quest'anno sono per la prima volta sono incaricata di fare i tortellini per il pranzo di famiglia, quindi la settimana prossima vado in modalità sfoglina. L'anno scorso preparai per la vigilia (non mia, una cena esterna di cui mi ero occupata) dei ravioli fatti a mo' di plin ripieni di pesce bianco mantecato, da condire con un semplice beurre blanc. Erano delicati, ma saporiti e mi è stato riferito, molto graditi. Quest'anno non lavoro per la vigilia e mi piacerebbe organizzare una cena con qualche amico. Ancora non so se riusciremo, ma nel caso mi piacerebbe rifare i casunziei che ho pubblicato su Cucina Naturale di questo mese, proprio per pranzi/cene delle feste. Non li avevo mai fatti e me ne sono innamorata. Oltretutto, essendo di magro, sono perfetti per la vigilia. Che voglia, mannaggia..!

                  Truffy se vuoi sottoporci le ricette che hai selezionato, io e le altre tortellinanti direi che saremo felice di darti ogni suggerimento utile!
                  - La vita è troppo incerta per far perdere di profumo alle spezie. -
                  Diletta

                  Commenta


                  • #10
                    Tortellini, preparati secondo la ricetta della confraternita, in brodo. Ovviamente, visto il tempo che ci impiego io a farli, li ho già preparati e surgelati: buoni son buoni... é l'aspetto che lascia un po'a desiderare...




                    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_3369.JPG 
Visite: 1 
Dimensione: 1.05 MB 
ID: 2925961
                    Agata

                    "La follia è ereditaria: te la passano i tuoi figli!" (Legge di Bombeck)

                    Commenta


                    • #11
                      Ma no, sono bellissimi! E poi quelli tutti uguali uguali non sembrano fatti a mano ma comperi.
                      Dovresti vedere quelli che faccio io, quando aiuto Stef...
                      ciao
                      marchino
                      "Siete il mio tempo migliore" (Eleonora)

                      Commenta


                      • #12
                        Bravissima Mariarita!!!!

                        Commenta


                        • #13
                          Son bellissimi!!! Cavoli... ora che ci penso sarà l’ira Che li prepari anche io!!!

                          Commenta


                          • #14
                            Culurgionis come da tradizione e non. I classici con ricotta, bietola, zafferano e cannella. I non classici con ricotta e carciofi alla maggiorana e, sommo scandalo (secondo i tradizionalisti che siederanno alla mia tavola) conditi con burro al timo. Sto già pregustando le facce

                            Commenta


                            • #15
                              A Natale, tutta la famiglia da me. E che nessuno porti niente, che cucino io. Sofferenza intensa, ma rapida ed efficace: solo Natale, niente vigilie, santistefani e befane. Cucino io, alle mie condizioni: UN antipasto, UN primo, UN secondo, UN contorno. Quest’anno i dolci saranno due, che ho ordinato un panettone figo di pasticceria aprendo un mutuo ipotecario. Così mangiamo tanto, ma riusciamo ancora ad alzarci da tavola. Sono talebano e prepotente. Però tornano tutti, tutti gli anni. :-)
                              Ho già preparato e surgelato (Fresco santo subito) un ragù all’abbruzzese di agnello, maiale manzo cotto 6 ore. Penso di usarlo con degli stringozzi di soli albumi che farò la sera prima.

                              Come antipasto, una tarteletta di brise con fonduta, patate e funghi; Di secondo un brasato di guancia al vino rosso. Il dolce, ancora bho...pensavo ad un dolce al cucchiao.

                              Commenta

                              Operazioni in corso..
                              X