X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Cottura salsicce: domanda per Rosaria

    Dalla tua ricetta dei friarielli e salsicce:

    " ... Per le salsicce prendere un altra padella, questa volta ho usato bocconcini, metto dentro le salsicce coperte a filo con acqua, quando l'acqua e quasi asciutta tolgo dal fuoco butto via la restante acqua e aggiungo olio, rimetto sul fuoco e faccio rosolare bene da ambo i lati, una volta cotte le passo nella padella dei friarielli e mescolo. "

    Bella e strana questa cosa di lessarle e poi rosolarle. Ancora più bello e strano, per me, che il metodo preveda che l'acqua si consumi.

    E' una cosa tipica di Napoli? Serve solo per sgrassare le salsicce? Mi dici qualcosa di più? Grassie :-)

  • #2
    serve per farle cuocere bene all'interno, l'acqua essendo poca si asciuga presto, qualche goccia che rimane si butta per evitare che quando si aggiunge l'olio per farle finire di cuocere e rosolare faccia schizzi, quando invece si cuociono le cervellatine (salsicce tipo luganica) si cuociono direttamente nell'olio perché essendo più sottile si cuociono bene.
    Amo la cucina da quando ero bambina, principalmente è la cucina della mia tradizione ma non disdegno sperimentazioni e altri territori.il mio blog

    www.rosariaaifornelli.blogspot.com

    Commenta


    • #3
      Ma sai che è una cosa geniale per chi ama le salsicce ben cotte?
      io da qualche tempo ci sono costretta ed è difficile perché si bruciano fuori prima di essere, da intere, ben cotte.
      da noi in toscana il problema non si pone poiché le mangiamo spesso crude....

      Commenta


      • #4
        Rosaria ancora una volta mi ritrovo nel tuo modo di cucinare non che il risultato sia lo stesso, eh

        Commenta


        • #5
          Grazie, Rosaria. Mi piace questo metodo, che le sgrassa pure.

          Commenta


          • #6
            Ancora una domanda: "acqua a filo" significa che le copri con l'acqua, quindi nel tegame ci va, a seconda delle salsiccie, almeno un paio di dita di acqua? E poi la lasci consumare. Quanto ci mette l'acqua per consumarsi?

            Commenta


            • #7
              io di solito nell'acqua metto anche un poco di aceto bianco e le salsicce le buco con uno spiedino, riduco così la quantità di grasso
              Michele, vuoi una birra ?
              No, sono astemio.
              Scusa, Astemio, vuoi una birra ?

              Commenta


              • #8
                Ho scoperto ultimamente che il gusto acido esalta il sapore del sapido. Funziona.

                Commenta


                • #9
                  tu pensa che io mette un cucchiaio di aceto anche nel soffritto di guanciale della Amatriciana.
                  Aldo Fabrizi docet !
                  Michele, vuoi una birra ?
                  No, sono astemio.
                  Scusa, Astemio, vuoi una birra ?

                  Commenta


                  • #10
                    Questo è un articolo interessante, su come i cinque sapori (acido, dolce, amaro, speziato ed umami giocano insieme, esaltandosi o bilanciandosi.
                    E' il primo che ho trovato, in rete ce ne sono tanti

                    https://www.cooksmarts.com/articles/...avor-profiles/

                    Commenta

                    Operazioni in corso..
                    X