X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    Pubblicato originariamente da GioR Visualizza il messaggio
    Bentornata!!! Mi sono mancati i tuoi mercoledì di poesia...Anche questa è bellissima. Un abbraccio
    Pubblicato originariamente da c@rmen Visualizza il messaggio
    Bellissima
    Grazie anche a voi
    (Adesso proverò a fare il martedì, spero non sia un problema)

    Paola
    La più coraggiosa decisione che prendi ogni giorno è di essere di buon umore (Voltaire).

    Commenta


    • #17
      Pubblicato originariamente da gianni Visualizza il messaggio
      Erba, Szymborska scriveva in polacco immagino. E' così? Qual'è il modo migliore di leggerla, non sapendo il polacco: traduzione italiana o traduzione inglese?
      Bella domanda, Gianni.
      Le traduzioni in italiano fatte da Adelphi a me piacciono molto; non ho idea di quanto siano fedeli all'originale, perché come te non so il polacco, ma mi "suonano" bene, ed a me tanto basta.
      Se però, girovagando in rete, ne trovo qualcuna in inglese mi ci butto a pesce, non tanto perché penso che la traduzione sia migliore, ma per migliorare un altro pochino il mio inglese legnosetto, da autodidatta.
      Questa l'avevo appunto trovata tempo fa in inglese, e letta così, quindi sono affezionata a questa versione. Ma la traduzione di Pietro Marchesani è anche più bella.
      Paola
      La più coraggiosa decisione che prendi ogni giorno è di essere di buon umore (Voltaire).

      Commenta


      • #18
        Pubblicato originariamente da Bruna Cipriani Visualizza il messaggio
        È una poesia bellissima, mi si sono affollati un sacco di pensieri... Accantonate le tristezze, quello più persistente e molto pratico, data la mia età, è questo: vorrei che gli scienziati facessero in fretta a trovare il modo di far ricrescere le varie parti del corpo, comincio a stancarmi di togliere pezzi ed aggiungerli in leghe varie!
        Scusa... mi sa che ti ho svaccato il topic...
        A me lo dici ? Mi farei ricrescere la tiroide seduta stante, e togliere quella specie di lego viola che ho nel collo .
        Vediamola così, Bruna: siamo cyborg, ultramoderne e scintillanti.
        Paola
        La più coraggiosa decisione che prendi ogni giorno è di essere di buon umore (Voltaire).

        Commenta


        • #19
          Pubblicato originariamente da Anniebrook Visualizza il messaggio
          Ciao Paola Erba...bentornata e grazie per la tua poesia!
          Ma prego!
          Paola
          La più coraggiosa decisione che prendi ogni giorno è di essere di buon umore (Voltaire).

          Commenta


          • #20
            Erba posso dirti che preferisco la tua traduzione "imperfetta"? Arriva dritta al cuore.
            "...nella vita non è importante per quanto tempo saremo insieme, quello che succederà in futuro, i progetti che non potremo condividere.. l'importante è esserci incontrati.. è questo l'importante"
            Il mio blog: Tentazioni di gusto

            Commenta


            • #21
              Ma ciao Erba, è sempre un piacere leggerti, e questa poesia è bellissima. Grazie

              Commenta


              • #22
                Ciao Paola bellissima poesia!
                Manuela

                Commenta


                • #23
                  ciao Paola, bello rivederti e bellissima la poesia. La ricambio di cuore

                  Un appunto

                  La vita - è il solo modo

                  per coprirsi di foglie,
                  prendere fiato sulla sabbia,
                  sollevarsi sulle ali;


                  essere un cane
                  o carezzarlo sul suo pelo caldo;

                  distinguere il dolore
                  da tutto ciò che dolore non è;

                  stare dentro gli eventi,
                  dileguarsi nelle vedute,
                  cercare il più piccolo errore.


                  Un'occasione eccezionale
                  per ricordare per un attimo
                  di che si è parlato
                  a luce spenta;


                  e almeno per una volta
                  inciampare in una pietra,
                  bagnarsi in qualche pioggia,
                  perdere le chiavi tra l'erba;
                  e seguire con gli occhi una scintilla nel vento;


                  e persistere nel non sapere
                  qualcosa d'importante.



                  da Attimo, 2002
                  http://lagallinavintage-giuliana.blogspot.com/

                  Commenta


                  • #24
                    Benritrovata, e grazie per la poesia che ho letto solo poco fa
                    Federica
                    "La vita si ascolta, così come si ascolta il mare... Le onde montano, crescono, cambiano le cose. Poi, tutto torna come prima ma non è più la stessa cosa." (Oceano mare - A. Baricco)

                    Commenta


                    • #25
                      ciao Paola sono molto contenta che tu sia tornata a scrivere ...ti ho pensata spesso ...anche per me è stato un anno pesante per tante cose ma soprattutto perché quasi sei mesi fa la mia meravigliosa mamma se n'è andata e piano piano sto ..stiamo...cercando di "rinascere" ....
                      da ignorante in materia apprezzo sempre le poesie che mi fai conoscere ..grazie
                      Patty

                      Commenta


                      • #26
                        Pubblicato originariamente da Giuliana Visualizza il messaggio
                        ciao Paola, bello rivederti e bellissima la poesia. La ricambio di cuore


                        Un appunto

                        La vita - è il solo modo

                        per coprirsi di foglie,
                        prendere fiato sulla sabbia,
                        sollevarsi sulle ali;


                        essere un cane
                        o carezzarlo sul suo pelo caldo;

                        distinguere il dolore
                        da tutto ciò che dolore non è;

                        stare dentro gli eventi,
                        dileguarsi nelle vedute,
                        cercare il più piccolo errore.


                        Un'occasione eccezionale
                        per ricordare per un attimo
                        di che si è parlato
                        a luce spenta;


                        e almeno per una volta
                        inciampare in una pietra,
                        bagnarsi in qualche pioggia,
                        perdere le chiavi tra l'erba;
                        e seguire con gli occhi una scintilla nel vento;


                        e persistere nel non sapere
                        qualcosa d'importante.



                        da Attimo, 2002
                        che bella Giuliana ..grazie anche a te!
                        Patty

                        Commenta

                        Operazioni in corso..
                        X