X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Giovedì pesce 2: zuppetta

    Era un po' che avevo voglia di una zuppa di pesce, e ieri complice il fatto di essere a casa a lavorare ho potuto finalmente farla.
    Sono andata velocemente al super e ho trovato una sorpresa piacevole
    Clicca sull'immagine per ingrandirla.*  Nome:   IMG-20190307-WA0002.jpeg* Visite: 1* Dimensione: 609.9 KB* ID: 2930518
    pesci misti per zuppa di pesce freschissimi.
    Ho preso un gattuccio, una pescatrice, triglie di fango, due pagellini e una micro-gallinella, sarà stato in tutto un po' più di un kg di pesce misto.
    Ho aggiunto anche sei gamberoni e quattro moscardini.

    Ho lavato e pulito i gamberoni, togliendo il budellino nero.
    Pulito i moscardini togliendo becco e interiora, e lavandoli bene.
    Eviscerato tutti i pesci, squamato i pagelli.
    Pulito la pescatrice: incidere con un coltello affilato dietro le ossa della testa e staccare la coda. Troncare la pinna di coda e spellare la polpa con un coltello molto affilato.
    Togliere al gattuccio la testa e la coda.

    In una pentola ampia mettere le teste ed i carapaci dei gamberoni, le teste e le code della pescatrice e del gattuccio.
    Aggiungere una quindicina di pomodorini lavati, una decina di grani di pepe, due spicchi di aglio ed acqua fino a coprire.
    Far sobbollire dolcemente per una mezz'ora, regolando di sale. Aggiungere il gattuccio e far cuocere non più di 5 massimo 10 minuti.
    Poi togliere il gattuccio e farlo raffreddare. Quando è bello freddo, spellarlo e tagliarlo a tranci di una decina di centimetri.
    Passare il fumetto al colino cinese ed estrarre tutti i succhi, recuperando dagli scarti di pesce eventuali pezzetti di polpa.

    In una pentola mettere due spicchi di aglio e un po' di olio evo, e far soffriggere.
    Aggiungere i moscardini e farli saltare alcuni minuti. Poi mettere tre o quattro mestoli di fumetto, abbassare al minimo e far cuocere almeno mezz'ora.
    I moscardini, come molti cefalopodi, vogliono cotture brevissime o lunghissime, altrimenti si trasformano in suole immangiabili.
    Lasciateli cuocere piano e provate la cottura con la forchetta, quando sono teneri di può proseguire, dipende anche dalle dimensioni.
    Aggiungere i pagelli e continuare la cottura per circa 5 minuti a fuoco bassissimo.
    Se serve aggiungere ulteriore fumetto.
    Aggiungere infine le triglie e la gallinella, un poco di concentrato di pomodoro e cuocere per altri 5 minuti.
    In ultimo mettere un cucchiaio o due di aceto, regolare un'ultima volta la quantità di brodo, mettere i gamberoni e i tranci di gattuccio e spegnere.
    Coprire con il coperchio e lasciar riposare.

    Quando è ora di servire in tavola riscaldare la zuppa velocemente, preparare nei piatti dei pezzi di fresella, aggiungere la zuppa e completare con pepe macinato fresco, un giro di olio al peperoncino e una grattugiata di bottarga.
    Clicca sull'immagine per ingrandirla.*  Nome:   20190307_200622.jpg* Visite: 2* Dimensione: 1.21 MB* ID: 2930520
    Isabella
    "per l'oca, citofonare Archicuoca!" (Annette)

  • #2
    Che spettacolo.
    A me piacciono le zuppe un pochino più sostenute. In che modo si riesce ad averla più legata?

    Commenta


    • #3
      Meraviglioso!
      Grazy
      ...Autogestire la propria creatività, senza intermediari, senza volontà eccelse e onnipotenti che decidono al posto tuo, poco a poco ti rivela la necessità di autogestire il tuo stesso destino. (S. Agosti)
      Ingiuriare i mascalzoni è cosa nobile, perché, a ben vedere significa onorare gli onesti! (Aristofane)

      Commenta


      • #4
        Cosa darei per trovare pronta una zuppa come questa !
        Nessuno può saltare oltre il limite della propria ombra.

        M.Heidegger

        Commenta


        • #5
          visti gli ingredienti sono certa sia gustosissima
          http://afabica.blogspot.com/

          http://www.legambientesardegna.com/public/img/logo_no_al_nucleare.jpg

          Commenta


          • #6
            Wow!
            Da ciascuno secondo le sue possibilità, a ciascuno secondo i suoi bisogni(A. Campanile) www.ricettelle.blogspot.com

            Commenta


            • #7
              Pubblicato originariamente da gianni Visualizza il messaggio
              Che spettacolo.
              A me piacciono le zuppe un pochino più sostenute. In che modo si riesce ad averla più legata?
              Grazie a tutti
              Gianni, per averla più legata si può lavorare su diversi fronti.
              Si può aggiungere della passata di pomodoro, che cuocendo addensare il sugo. Evidentemente viene più "rossa" e deve piacere.
              Si potrebbe provare ad aggiungere un amido, riso o frumento, senza esagerare per evitare l'effetto viscido.
              In più si può aumentare la quantità di moscardini e simili, o pesci cartilaginei che cuocendo rilasciano collagene.
              Nulla vieta di fare un mix dei tre.
              Isabella
              "per l'oca, citofonare Archicuoca!" (Annette)

              Commenta


              • #8
                Che meraviglia! Io non so assolutamente pulire il pesce (e a dire il vero mi fa un po senso) percò una zuppa così me la sogno!

                Commenta


                • #9
                  che spettacolo
                  La mia cucina

                  Commenta


                  • #10
                    Pubblicato originariamente da GioR Visualizza il messaggio
                    Che meraviglia! Io non so assolutamente pulire il pesce (e a dire il vero mi fa un po senso) percò una zuppa così me la sogno!
                    Sai, non è così complicato, basta vederlo fare un paio di volte. Il vero mago è mio marito, qualcuno mi sa che se lo ricorda in un paio di coquicompleanni.
                    Questo pesce era poi così fresco che pulirlo era un piacere, era profumato e sapeva di mare dolce.
                    Isabella
                    "per l'oca, citofonare Archicuoca!" (Annette)

                    Commenta


                    • #11
                      Pubblicato originariamente da archicuoca Visualizza il messaggio

                      Sai, non è così complicato, basta vederlo fare un paio di volte. Il vero mago è mio marito, qualcuno mi sa che se lo ricorda in un paio di coquicompleanni.
                      Questo pesce era poi così fresco che pulirlo era un piacere, era profumato e sapeva di mare dolce.
                      Proverò, magari iniziando da qualcosa di semplice.

                      Commenta

                      Operazioni in corso..
                      X