Print Friendly and PDF
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Torta Valentina di Graziana ai 3 cioccolati

    Ho salvato questa ricetta tempo fa ed ora vorrei provare a farla !
    Mi chiedevo come rimane la consistenza di questa bavarese.... tipo pannacotta per intenderci ?
    E la pasta biscotto si mette solo come base o bisogna fare anche un bordo alto per contenere la bavarese ?
    Dovrei portarla ad una cena a casa di amici e vorrei fare bella figura
    Grazie infinite



    Ah.. la ricetta la trovate qui : http://www.coquinaria.it/cgi-bin/ubb...5;t=001746;p=2

  • #2
    Stellyna io non l'ho mai fatta ma dalla foto e dalle spiegazioni posso dirti che la pasta biscotto è anche intorno (Graziana lo specifica in seconda pagina)
    Nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto, prima o poi, si mangia!
    (Mio marito)

    Commenta


    • #3
      Grazie Eleonora.... non avevo visto che c'era scritto .. che sbadata

      Commenta


      • #4
        La vista della torta offusca tutto il resto!!!
        Nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto, prima o poi, si mangia!
        (Mio marito)

        Commenta


        • #5
          eh già è proprio vero !!!!!

          Commenta


          • #6
            ALT!
            C'è qualcosa che non mi quaglia nella ricetta!
            secondo me manca la panna montata per fare le tre bavaresi!
            Altrimenti che vìavaresi sarebbero!
            Quindi una volta fatta la crema inglese e aggiunta la colla di pesce e i tre cioccolati (ovviamenti separati) far raffreddrae fino a raggiungere la temperatura di 30°
            Quindi incorporare delicamente 330 gr di panna montata ad ogni composto.

            La consistenza di questa bavarese è molto soffice niente a che vedere con la panna cotta, quanto piuttosto ad un panna montata ma con consistenza.

            Per quanto riguarda la pasta biscotto, volendo puoi omettere il bordo.

            Se ora volessi rifarla poterei alcune correzioni:
            1) niente bordi di pasta biscotto
            2) meno alta (in tutto al max 4 cm
            3) ci colerei sopra poi una glassa lucidissima
            Grazy
            ...Autogestire la propria creatività, senza intermediari, senza volontà eccelse e onnipotenti che decidono al posto tuo, poco a poco ti rivela la necessità di autogestire il tuo stesso destino. (S. Agosti)
            Ingiuriare i mascalzoni è cosa nobile, perché, a ben vedere significa onorare gli onesti! (Aristofane)

            Commenta


            • #7
              Ciao Graziana .. !
              Non me ne ero mica accorta che mancasse la panna .... !!!!
              Probabilmente non riuscirà a farla per questa cena .. ma questa ricetta è troppo buona devo assolutamente provarla al più presto !!!!

              Grazie mille :bacio:

              Commenta


              • #8
                Ah ecco una cosa... quindi sarebbero 330 g. totali di panna montata o devo calcolare x 3 e quindi 990 g. ???

                Commenta


                • #9
                  la grazy dice 330 gr di panna per ogni composto, quindi secondo me in totale 990 gr....vorrei farla anche io....ma mi perplime la pasta biscotto, non mi viene quasi mai.....
                  lallina forgiamps

                  no amatriciana? no party!

                  Commenta


                  • #10
                    Purtroppo il vecchuio topic non si può più correggere!
                    Non so come fare
                    Grazy
                    ...Autogestire la propria creatività, senza intermediari, senza volontà eccelse e onnipotenti che decidono al posto tuo, poco a poco ti rivela la necessità di autogestire il tuo stesso destino. (S. Agosti)
                    Ingiuriare i mascalzoni è cosa nobile, perché, a ben vedere significa onorare gli onesti! (Aristofane)

                    Commenta


                    • #11
                      Pubblicato originariamente da Graziana Visualizza il messaggio
                      ALT!
                      C'è qualcosa che non mi quaglia nella ricetta!
                      secondo me manca la panna montata per fare le tre bavaresi!
                      Altrimenti che vìavaresi sarebbero!
                      Quindi una volta fatta la crema inglese e aggiunta la colla di pesce e i tre cioccolati (ovviamenti separati) far raffreddrae fino a raggiungere la temperatura di 30°
                      Quindi incorporare delicamente 330 gr di panna montata ad ogni composto.

                      La consistenza di questa bavarese è molto soffice niente a che vedere con la panna cotta, quanto piuttosto ad un panna montata ma con consistenza.

                      Per quanto riguarda la pasta biscotto, volendo puoi omettere il bordo.

                      Se ora volessi rifarla poterei alcune correzioni:
                      1) niente bordi di pasta biscotto
                      2) meno alta (in tutto al max 4 cm
                      3) ci colerei sopra poi una glassa lucidissima
                      in piu' metterei le sfoglie di cioccolato non a disco ma a fogli sottili che si ricaveranno facendo pennellate di cioccolato su cartaforno, tipo come quando facciamo la simil viennetta, il disco di cioccolato non viene troppo spesso?
                      L'ho stampata e credo di farla con le correzioni meno che l'altezza, gnamm!!!
                      tutti cm in piu' di bonta'
                      Rosalba Fucciolo

                      mio blog : Il mio Nuovo blog e' qui : www.unacilentanaincucina.blogspot.com

                      Commenta


                      • #12
                        ma un'altra cosa, Graziana ma 330 gr di panna ogni composto non e' molta?
                        330 gr x 3 sono 990 gr di panna, in cui 75 gr di cioccolato sparirebbero, no?
                        Rosalba Fucciolo

                        mio blog : Il mio Nuovo blog e' qui : www.unacilentanaincucina.blogspot.com

                        Commenta


                        • #13
                          se posso aggiungere una richiesta anche io...
                          la ricettin della glassa a specchio che hai previsto come variazione ???

                          thanks !

                          Commenta


                          • #14
                            dunque:
                            salsa al cioccolato lucidissima di Rossanina, glassa a specchio di Faggiotto, e poi ho pure la :
                            COPERTURA LUCIDA di Marialetizia
                            Far sciogliere a bagnomaria a fuoco dolce mescolando 200g di cioccolato fondente con 70g di burro e 2 cucchiai di acqua, quando tutto è fluido versare caldo sulla torta.


                            COPERTURA AL CIOCCOLATO di Concy
                            120 g. panna liquida
                            180 g. zucchero
                            150 g. acqua
                            60 g. cacao
                            1 foglio gelatina
                            portare a ebollizione la panna con lo zucchero e l'acqua aggiungere il cacao e togliere dal fuoco
                            dopo qualche minuto unire la gelatina già bagnata
                            versare il tutto sul dolce e rimettere in frigo

                            il tutto della serie "la ragazza studia ma non si applica"

                            Commenta


                            • #15
                              Pubblicato originariamente da RosalbaF Visualizza il messaggio
                              ma un'altra cosa, Graziana ma 330 gr di panna ogni composto non e' molta?
                              330 gr x 3 sono 990 gr di panna, in cui 75 gr di cioccolato sparirebbero, no?
                              No Rosalba, intanto perché la panna va aggiunta montata e quindi ha già una sua consistenza, inoltre c'è la crema inglese che è cremosa e infine c'è la gelatina. Una volta fredda e rassodata viene perfetta.

                              Per quanto riguarda il cioccolato devi tener presente che i 75 gr di cioccolato sono per ogni toipo di cioccolato, quindo volvendo calcolare le quantità complessive ho 1 litro di panna con 225 gr di ciccolato + la crema inglese più la gelatina.

                              Inoltre ci sono circa 11/12 tuorli!



                              Per quanto riguarda la sfoglia di cioccolato, era finissima, non un disco la proprio una sfoglia.
                              Stava da Dio il giusto croccante in mezzoa questa morbidissima bavarese



                              Metto la ricetta corretta
                              Per la bavarese ai tre cioccolati.

                              770 gr di latte
                              230 gr di tuorlo
                              230 gr di zucchero
                              25 gr di gelatina (colla di pesce).La prossima volta provo ad abbassare la grammatura della colla di pesce, così come la vedete va bene, non viene per niente collosa e gommosa, ma voglio tentare di farla ancora più spumosa sopratutto visto che è fatta con il cioccolato che una volta freddo rapprende di suo.
                              75 gr di ciocco bianco
                              75 gr di ciocco fondente
                              75 gr di ciocco gianduia.

                              1 litro di panna da montare

                              Preparate una crema inglese mescolando i tuorli con lo zucchero e poi aggiungere il latte a bollore. Rimettere sul fuoco e far cuocere uno due minuti (deve leggermente rapprendere)
                              Poi aggiungere la gelatina .
                              Dividere il composto in tre e ad ogni composto aggiugere il cioccolato tritato.

                              Quando le 3 creme inglesi ai tre cioccolati raggiungono 30 ° si può incorporare 330 gr di panna ad ogni composto, mescolando dall'ltro verso il basso


                              Temperare 100 gr di cioccolato e metterlo su un silpat o su carta forno in sfoglia sottile a forma di cerchio e lasciar raffreddare.
                              Grazy
                              ...Autogestire la propria creatività, senza intermediari, senza volontà eccelse e onnipotenti che decidono al posto tuo, poco a poco ti rivela la necessità di autogestire il tuo stesso destino. (S. Agosti)
                              Ingiuriare i mascalzoni è cosa nobile, perché, a ben vedere significa onorare gli onesti! (Aristofane)

                              Commenta

                              Operazioni in corso..
                              X