X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • IL kebab.....come si preparano le salse?

    Ultimamente Roma si sta riempiendo di KEBABARI ( libera licenza personale e romana )cioè piccoli locali dove si trovano specialità arabe e non solo,spesso pubblicizzate insieme alla pizza napoletana o ai calzoni ecc.....che vendono il KEBAB appunto.
    Al di là delle possibili variazioni personali che ogni esercente adotta ( occhio attento all'igiene) hanno tutti un buon sapore e sono poi molto ....gustosi unendo in ultimo il rapporto qualità / prezzo,insomma avrete capito mi piacciono.
    Sono fatti da una sorta di piadina,ma con diverso impasto,più panoso, carne tagliata sul momento, in genere di pollo e tacchino ma ha molte varianti,a cui si aggiungono pomodori, insalata tagliata sottile, cipolla e le salse e sono in definitiva queste che rendono tutto più gustoso;si può avere più o meno piccante, poi arrotolano tipo salsiccia quel pane tipo piadina avvolto nella stagnola,il tutto caldo,tu devi soltanto spellarlo della stagnola e.....addentarlo !
    Il fatto è che posso arranciarmi nella non -piadina,posso cucinare la non-carne....ma le salse ???? Non so da dove cominciare,una bianca sembra essere a base di yogurt,ma non ne sono certa,sapete darmi informazioni?
    ciao e grazie
    il mio blog......

  • #2
    salsa allo yoghurt:
    andrebbe fatta con lo yoghurt greco (o yoghurt "normale" intero, attenta che non sia aromatizzato alla vaniglia messo a scolare in un canovaccio) e aglio tritato, menta secca e un pizzico di sale... ma normalmente allungano questa salsa allo yoghurt con della maionnese... vedi tu quella che preferisci.

    per quella piccante... credo sia peperoncino tritato (io metterei un po' di quella pasta piccante cinese) messo a macerare con l'olio .. ma visto che non la prendo mai non so dirtelo con sicurezza

    n.d.q. (nota di quack) quando metti a scolare lo yoghurt non buttare il liquido che ti serve a regolare la consistenza della salsina
    Ogni Giorno Modifico (Qualcosa)
    Sai... come nella cucina... ci sono ingredienti che stanno bene con altri... e invece ingredienti che non legano... penso che l'umanita' sia un gran bel pranzo... con tante portate... alcune piacciono... altre no... ma che importa? (Alkmenes)

    Commenta


    • #3
      Cindy parecchio tempo fa ha fatto pani che somigliano a quelli di kebabbari, c'era un topic con le foto
      grazie delle salse Gloria, quella bianca me fa'mpazzi'
      non volge indietro chi a stelle e' fisso (Leonardo Da Vinci)

      Commenta


      • #4
        Grazie quack,ma credo che usinoqualcosa di diverso..non so la menta certamente non c'è,cmq grazie del procedimento che non conoscevo e che può essere la base di eventuali tentativi....
        gabrigabri....sarebbe troppo darmi quache dettaglio in più per quel topic???
        Grazie grazie
        il mio blog......

        Commenta


        • #5
          mi spiace ricordo solo che Cindy aveva fatto un pane simile che ha poi farcito e aveva postato le foto e la ricetta deve essere di circa 6-8 mesi fa
          per quello che ricordo somigliava al pane tasca che usano per il kebab, quello che si gonfia nel mezzo e che poi riempiono
          non il tipo che si arrotola
          se Cindy passa di qui forse ti aiuta
          non volge indietro chi a stelle e' fisso (Leonardo Da Vinci)

          Commenta


          • #6
            ma sai che stavo aprendo un topic simile..io però vorrei conoscere la differenza tra il kebab e kiros...qualcuno può aiutarmi?
            Robertina21

            Commenta


            • #7
              Le pite le puoi fare così (per me sono buonissime)

              - 450 gr di acqua tiepida
              - 750 farina 00
              - un paio di cucchiani di sale
              - un cucchiauno di malto
              - una bustina di lievito di birra mastrofornaio (credo che corrisponda a un cubetto)

              Impasti tutto e fai lievitare un paoio d'aore.
              Poi, aiutandoti con un po' di farina fai dodici pallette e le spiani a disco col mattarello.
              Le lasci lievitare ancora una mezzoretta.
              Scaldi il forno a 250 gradi con dentro la leccarda in modo che diventi bella calda.
              Appena prima di infornare spennelli i panini con una emulsione di olio e succo di limone. Io li cospargo di zathar che è una miscela orientale di timo, sale, sesamo e forse altro (lo trovi all'esselunga).
              Tiri fuori la leccarda bollente e ci metti sopra i panini (probabilmente dovrai fare più infornate) e cuoci una decina di minuti o comunque fino a doratura.
              Alessandra
              A mangiare sono bravissima, a cucinare sto imparando
              L'uomo nel pozzo: un invito ad agire di più e parlare meno a vanvera - http://alessandra-appuntisparsi.blogspot.com

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da Robertina21 Visualizza il messaggio
                ma sai che stavo aprendo un topic simile..io però vorrei conoscere la differenza tra il kebab e kiros...qualcuno può aiutarmi?
                Quello a cui ci si riferisce è il dőner kebab, dőner vuol dire rotante, gyros vuol dire che gira, stesso concetto. Solo che il kebab (kebab in arabo, kebap in turco, cevà p in serbo) non puo' essere costituito da carne di maiale, contrariamente al gyros. Per il resto sono identici.
                In grecia si mangia accompagnato da zaziki, a volte taramosalata o melizanosalata. In Turchia non mi ricordo, ci sono stato troppo tempo fa
                Ultima modifica di cansado; 11/02/2008, 22:16.
                http://www.uaar.it
                http://www.cicap.org/new/index.php
                http://www.flickr.com/photos/rossopersempre/sets/72157626647765870/show/

                Commenta


                • #9
                  Alla moschea mettono una salsa fatta con tahina (salsa di sesamo) e allungata con acqua, e giurano e spergiurano che non c'è altro; io però non ne sono così convinta, e quindi l'ho modificata, la faccio con yogurt intero, tahina (mezzo barattolo per mezzo chilo di yogurt), limone spremuto, sale e peperoncino in polvere. Ovviamente le dosi non ci sono, si assaggia fino a trovare le giuste proporzioni.
                  Sempre alla moschea, c'è un banco dove fanno il kebab di montone, se non ti fai trattenere da fissazioni igieniche vale la pena provarlo.
                  Ma invece perché a Roma non si riesce a trovare la merguez, la salsiccia di agnello aromatizzata al cumino???

                  Commenta


                  • #10
                    Se poi vuoi il Gyros o giros o ghiros lo trovi alla sagra della Madonnella di Buia in Friuli, dove si fa da anni immemorabili e non sono riuscito neppure a scoprire perché, però pare che abbia iniziato una famiglia anni fa che l'aveva scoperto per caso.
                    Per le salse, vanno bene le salse leggere allo yogurt come quella menzionata da Quack o quelle greche di Cansado.
                    La salsa piccante è o olio piccante appunto, o una purea di olio e peperoncini, eventualmente alleggerita con succo di pomodoro.
                    In genere a parte la salsa allo yogurt con poche varianti non sostanziali la trovi in tutto il mondo arabo, per il resto si accosta con un po' di tutto, quindi fai tu.
                    Buttermilk Penguin Waffles

                    Commenta


                    • #11
                      Ma il kebab come lo cuoci ?
                      Io lo comprerei già fatto da quelli che lo sanno fare, perché non ho lo spiedo verticale e poi la carne di montone non si trova, e per di più non so cosa ci mettono dentro.
                      Insomma non ho l'aspirazione a fare tutto.
                      Ne ho mangiato molto in Turchia ed anche nella Grecia del Nord-Est ed è un piatto "forte" e molto saporito, ma, in quel contesto, anche molto semplice ed accattivante.
                      Comunque meglio di un big mac, secondo me, ma è essenziale la cottura verticale, perché i succhi devono scendere dall'alto in basso.
                      Dicono, ma non sono sicuro, che ormai vendono il preparato già pronto, sotto vuoto o congelato, e che sia diventato un prodotto industriale.

                      Commenta


                      • #12
                        Beh, allora, visto che si compra il kebab già pronto tanto vale comprare anche le salsette
                        Di fronte al grottesco della realtà*, l'ironia è un modo per farsi del bene. ( D. Pennac)

                        Commenta


                        • #13
                          Puoi anche fermarti lì e mangiarlo nei ristorantini
                          Buttermilk Penguin Waffles

                          Commenta


                          • #14
                            Marco, sia lode a te!
                            Di fronte al grottesco della realtà*, l'ironia è un modo per farsi del bene. ( D. Pennac)

                            Commenta


                            • #15
                              Buttermilk Penguin Waffles

                              Commenta

                              Operazioni in corso..
                              X