Coquinaria.it: L'Incontro di Tradizione, Cultura e molto di più della Cucina Italiana
Oggi - mini header
logo


Riso al vapore "dominicano" - Coquinaria.it: Tavola Rotonda
  • Se questa è la prima visita, è consigliabile dare un'occhiata alle linee guida qui. Per poter pubblicare un messaggio è necessario registrarsi qui, mentre per leggere gli interventi degli altri iscritti non è necessario. Benvenuti!
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Riso al vapore "dominicano"

    Non so se sia corretto definirlo così, ma non so in che altro modo farlo.
    Questo modo di cuocere il riso me l'ha insegnato la mia amica di santo domingo. Lei non lo lessa mai perché dice che così le sostanze del riso vanno tutte nell'acqua che poi viene buttata. Io lo trovo veramente gustoso ed ho pensato di parlarvene, nel caso non lo conosceste ancora.
    In una pentola con fondo spesso si mettono un paio di bicchieri d'acqua (io ho cotto circa 180g di riso basmati) con un paio di cucchiai di olio evo e un po' di sale grosso e si porta a bollore

    A questo punto si mette il riso e si fa asciugare.

    quando è quasi finita l'acqua si crea una fontana al centro del riso e si aggiungono un altro paio di cucchiai di olio

    si mette quindi un foglio di carta forno e si chiude la pentola con il coperchio. Si fa cuocere per un'altra decina di minuti.


    Alla fine della cottura il riso si deve attaccare un po' al fondo della pentola (e quella secondo me è la parte più buona )

    Il riso così cotto la mia amica lo usa come accompagnamento a molti piatti: ai fagioli, al pollo, e a uno splendido pesce al cocco...... ma questa è un'altra storia e ve la racconterà un'altro giorno.
    La mia pagina facebook
    "quando non si ha ciò che si ama, bisogna amare quel che si ha" Roger de Bussy-Rabutin

  • #2
    Si tratta del metodo pilaw,molto usato in molte zone del mondo,anche in oriente, anche a me piace molto, anche per fare l'insalata di riso, quella nostra, tradizionale....
    il mio blog......

    Commenta


    • #3
      Da provare
      saluti radioattivi di un\'improvvida massaia
      Praticate gentilezza a casaccio e atti di bellezza privi di senso

      Commenta


      • #4
        Grazie zia per l'informazione io non avevo idea di come si chiamasse: ignoranza abissale la mia! Meno male che ci sono le coqui a colmare le mie lacune...... ne avrete di lavoro da fare !
        Ultima modifica di Ninfadora; 27/04/2008, 18:34.
        La mia pagina facebook
        "quando non si ha ciò che si ama, bisogna amare quel che si ha" Roger de Bussy-Rabutin

        Commenta

        Operazioni in corso..
        X