X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Una torta-coccola: Torta agli amaretti (FOTO)

    Di sicuro qualcosa di simile in giro per Coqui si è già visto.
    Ma la ricetta di questa torta l'ho trovata su un quadernetto-agenda che avevo iniziato a riempire di ricette nel lontano anno 1992, il primo anno nella mia "casetta", il mio primo vero "nido" dopo la casa dove abitavo con mia nonna.
    All'epoca non me ne intendevo molto di cucina, al di là di un piatto di spaghetti aglio e olio non andavo.
    Il purè era quello in fiocchi.
    La besciamella in brik.
    La pizza rigorosamente d'asporto dalla pizzeria sotto casa.
    Internet era ancora molto di là da venire; le ricette le prendevo dai giornali oppure le trascrivevo (quasi sempre sbagliandole) dai racconti di amiche e conoscenti.
    In quell'anno, svogliatamente, giusto per accodarmi alle mogli di un paio di colleghi e giusto perché la scuola era al portone dopo quello di casa mia, ho frequentato un corso-base di cucina all'alberghiero di Abano Terme.
    Sei lezioni, i rudimenti fondamentali senza orpelli nè altro.
    Lì ho imparato a fare la besciamella senza che facesse grumi, gli gnocchi di patate, qualche altra nozioncina.
    Ma non è servito a far nascere comunque in me il Sacro Fuoco dei pasticciamenti (quella è stata colpa di Coquinaria.. )
    L'altro ieri ho preso in mano il quadernetto-agendina di quell'epoca, tutte ricette provate almeno una volta, e pensare che segnavo anche accanto i commenti, brava che ero...
    Questa torta è di una facilità estrema, e sopratutto è di una bontà semplice, rustica.



    TORTA AGLI AMARETTI
    3 uova intere
    170 gr zucchero
    100 gr burro fuso
    200 gr farina 00
    100 gr semola di grano duro
    200 gr amaretti
    4 bicchierini liquore all'amaretto
    1 bustina di lievito per dolce
    una manciata di mandorle a lamelle

    Preriscaldare il forno a 180°.
    Si sbattono le uova intere con lo zucchero, si aggiunge il burro fuso, poi le farine, il lievito, il liquore mescolando bene perché l'impasto si amalgami.
    Infine aggiungere due terzi degli amaretti sbriciolati grossolanamente con le mani.
    Mescolare bene e poi versare in una teglia diametro 24, 26 precedentemente imburrata e infarinata.
    Distribuire sulla superficie i rimanenti amaretti sbriciolati e in ultimo le mandorle a lamelle.
    Infornare per un'ora circa, dopo una cinquantina di minuti fare la prova stecchino, se uscisse asciutto al centro, si può sfornare anticipatamente.
    Attendere che si raffreddi per sformare.
    Ottima anche dopo due giorni.
    Ultima modifica di maffo; 11/01/2010, 17:10.
    ...mi chiamo Bond, Maffo Bond....
    ...Il mio cervello è fuggito all'estero ma non ha voluto che lo seguissi...
    La Polpetta Perfetta

  • #2
    E' da provare
    Marilena

    Commenta


    • #3
      Tutto ciò che prevede gli amaretti mi attira a prescindere.
      La torta ha una gran bella faccia, grazie per la condivisione.

      Commenta


      • #4
        Grazie Serena, ho giusto un bel po" di amaretti da smaltire.
        saludi e trigu

        Commenta


        • #5
          Ecco le torte che piacciono a me!
          Con una bella cucchiaiata di creme brulè di fianco...mhhhhhhh
          La resdora.

          La terra non è un dono dei nostri padri, bensì un prestito dei nostri figli.

          Commenta


          • #6
            non vedo la foto, ma anch'io tutto quello che prevede l'amaretto mi attira.
            Questa sembra facile e veloce, me la salvo per il periodo post-dieta
            Tu mi hai fatto conoscere amici che non conoscevo, Tu mi hai fatto sedere in case che non erano la mia, Chi mi era lontano oggi è vicino e lo straniero è divenuto mio fratello (Tagore)

            Commenta


            • #7
              Giusto ieri mi chiedevo dove fossi finita.....
              Stavo per mettere un topo di richiamo.......

              Questa torta sa di buono....
              Proverolla....
              "Posso resistere a tutto tranne che alle tentazioni.." Oscar Wilde

              "Le cose vere nella Vita non si studiano nè si imparano, ma si incontrano". Oscar Wilde

              Commenta


              • #8
                che bella ricetta,grazie,la proverà ,visto che si tratta di amaretti

                Commenta


                • #9
                  mi piace la farà di sicuro
                  le strade dell'inferno,sono lastricate di buoni intenzioni

                  Commenta


                  • #10
                    Questa è una delle torte che mi attirano da morire, ma che non potrei fare per casa mia, perché la mangerei da sola, visto che gli amaretti qui non piacciono... Magari potrei provarla al prossimo pranzo dai miei,però..
                    Lilium

                    http://blog.giallozafferano.it/incucinaconsabrina/

                    Commenta


                    • #11
                      mi sa che la proverà anch' io
                      finalmente ho trovato dell'olio essenziale di mandorla amara
                      http://www.uaar.it
                      http://www.cicap.org/new/index.php
                      http://www.flickr.com/photos/rossopersempre/sets/72157626647765870/show/

                      Commenta


                      • #12
                        Pubblicato originariamente da maffo Visualizza il messaggio
                        ho frequentato un corso-base di cucina all'alberghiero di Abano Terme.
                        i.
                        Serena,nel 1992 io non insegnavo già più all'Alberghiero.Chi teneva le lezioni?Era forse Gino Milani,un uomo simpaticissimo ed anche un ottimo cuoco? La tua torta agli amaretti l'ho mangiata qualche sera fa,era buonissima e l'aveva fatta un'amica a San Martino di Castrozza:io che amo pochissimi dolci l'ho mangiata veramente volentieri,non ne conoscevo la ricetta e sono contenta di salvare la tua
                        Annamaria

                        Commenta


                        • #13
                          Pubblicato originariamente da cansado Visualizza il messaggio
                          mi sa che la proverà anch' io
                          finalmente ho trovato dell'olio essenziale di mandorla amara
                          Dove?
                          Annamaria

                          Commenta


                          • #14
                            indovina
                            http://www.uaar.it
                            http://www.cicap.org/new/index.php
                            http://www.flickr.com/photos/rossopersempre/sets/72157626647765870/show/

                            Commenta


                            • #15
                              Capito,grazie!
                              Annamaria

                              Commenta

                              Operazioni in corso..
                              X