Print Friendly and PDF
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Cotognata

    Avete una buona ricetta per fare la cotognata?
    Alessandra

  • #2
    Ma tu intendi quella soda al punto che poi si taglia a rombi (o qualunque altra forma sia gradita), o quella di consistenza marmellatosa?
    Io faccio solo la prima, nel caso interessi, metto la spiega.
    http://www.youtube.com/watch?v=A1RwMGW7dz4

    "Usate la punteggiatura; non siete Proust!" U.Eco

    Commenta


    • #3
      Mi interessano tutte e due.
      Grazie
      Alessandra

      Commenta


      • #4
        Fiorela metti vassoio che mi piace quasi e forse più delle castagne. In entrambe le versioni.

        Commenta


        • #5
          Allora, per quella da tagliare:
          mele cotogne sbucciate e detorsolate, a spicchi; man mano che si preparano si mettono in un contenitore dove ci sia già del succo di limone, così non si ossidano.
          Si pesano, e al peso netto si aggiunge zucchero pari al 50%. Si lasciano macerare un po' perché formino del succo e poi si mettono a cuocere per circa mezz'ora, o finché raggiungono una consistenza di pasta.
          Si fodera una teglia rettangolare (così i rombi vengon senza sfridi) con cartaforno. Ci si spalma la cotognata in strato uniforme aiutandosi con un leccapentole e si inforna a forno basso (nel mio, 150°) per un'altra mezz'ora circa.
          La prova stecchino ti dirà quando esattamente.
          Si toglie la teglia dal forno, si lascia raffreddare la cotognata e la si taglia a pezzi che vanno poi rotolati nello zucchero semolato (ma io questo passaggio lo ometto).
          Si conserva in scatole di latta.
          http://www.youtube.com/watch?v=A1RwMGW7dz4

          "Usate la punteggiatura; non siete Proust!" U.Eco

          Commenta


          • #6
            Ma come senza sfridi??? E io che mangio???

            Commenta


            • #7
              Pubblicato originariamente da fiorella_radice Visualizza il messaggio
              mele cotogne sbucciate e detorsolate ...
              ... e con i torsoli e la buccia si prepara la gelatina di cotogne. Che è buonissima e semplicissima da fare: stesso peso di zucchero e mezzo bicchiere di acqua sul fondo della pentola. Si cuoce a fuoco lento e quando una goccia di succo su un piattino scivola con difficoltà è pronta. Si passa al colino fine e si invasa.
              Ho dei gusti semplicissimi, mi accontento sempre del meglio.

              Oscar Wilde

              Commenta


              • #8
                Che cose buone che state descrivendo...
                Maria Grazia

                Commenta


                • #9
                  Questa è la ricetta che seguo da anni con ottimi risultati, quest' anno non l'ho ancora fatta!

                  COTOGNATA
                  Ingredienti:
                  Mele cotogne, zucchero, succo di 2 limoni per ogni kg. di mele

                  Procedimento:

                  Lavare e asciugare le mele cotogne, strofinandole bene per togliere la patina superiore, non vanno sbucciate.
                  Infornare a 170° e far cuocere per circa 2 ora , fin quando non risulteranno cotte.
                  Togliere dal forno, sbucciare e passare la polpa al setaccio.
                  Per ogni kg. di polpa ottenuta, si aggiunge altrettanto peso di zucchero e il succo di 2 limoni.

                  Mettere in un tegame e far cuocere per circa mezz'ora, sarà pronta quando comincerà a gelificare sui bordi, io mi accorgo che è pronta, quando versata in un piattino indurisce senza essere appiccicosa.
                  Versare nelle formine o in un unico vassoio (in questo caso, andrà tagliata a cubetti).

                  NOTA BENE:
                  E' importante che le mele cotogne siano ben mature, la cotognata risulterà più profumata!
                  La cottura in forno serve a ridurre i tempi di cottura sul fuoco in modo che lo zucchero non abbia a caramellarsi troppo.

                  Commenta


                  • #10
                    Anche io faccio solo quella che si taglia a quadretti, metto la mia ricetta che è un po' diversa da quella di Fiorella

                    COTOGNATA

                    Le cotogne vanno fatte a pezzi e messe a cuocere comprese di buccia e semi, con un po’ d’acqua, finché tendono a disfarsi, quindi vanno passate al passaverdura. Si pesa quindi la polpa ottenuta, e si mette in una casseruola con uguale peso di zucchero, e con del succo di limone. Per intenderci, su un chilo e mezzo di polpa, ho aggiunto il succo di un limone grande, di Amalfi.
                    Si fa cuocere a fuoco lento, mescolando di tanto in tanto, finché la cotognata è molto addensata, quindi si versa in una teglia foderata di alluminio ottenendo uno strato di un paio di centimetri. Si lascia asciugare qualche giorno, quindi si rivolta e si fa asciugare dall’altro lato. Quando è solidificata in modo sufficiente si taglia a quadretti e si ripassa ogni quadretto nello zucchero semolato. Si conserva bene in vasi di vetro.
                    Eleonora
                    "Io evolvo indietro." (Teobaldo Cappellano)

                    Commenta


                    • #11
                      Ma che meraviglia, Porzia!
                      Dismetto immediatamente la mia ricetta ed adotto, ancorchè a distanza, la tua!
                      http://www.youtube.com/watch?v=A1RwMGW7dz4

                      "Usate la punteggiatura; non siete Proust!" U.Eco

                      Commenta


                      • #12
                        Ragazze lo sapevo che che eravate un'ottima fonte.
                        Porzia che meraviglia
                        Alessandra

                        Commenta


                        • #13
                          Anche quella di eleonora è stratosferica. Fidatevi!!!

                          p.s. ma che ci sono già le cotogne??

                          Commenta


                          • #14
                            mele o pere?
                            http://www.uaar.it
                            http://www.cicap.org/new/index.php
                            http://www.flickr.com/photos/rossopersempre/sets/72157626647765870/show/

                            Commenta


                            • #15
                              Di solito qui si trovano le mele, ma anche le pere non sono male.
                              Con le pesche cotogne invece ci facciamo le pesche sciroppate (o si mangiano nel vino!!)

                              Commenta

                              Operazioni in corso..
                              X