X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #46
    Simo, come l'ho imparata qui(da Alessandro Belliazzi), l'ho rimessa in circolo, secondo me il bello della cucina è questo, condividere e scambiare.
    E anch'io prendo molto più di quello che posso dare, ma coqui è generosa!
    this is just to say, I have eaten the plums...

    Commenta


    • #47
      anita perché lo scottex sotto il coperchio? non basta solo non aprire mai la pentola fino alla fine dei 45 minuti?
      cmq non lo sapevo! appena posso la riciclo!

      Commenta


      • #48
        sinceramente, non lo so.
        Cioè, è ovvio che serva a non disperdere il vapore e, probabilmente è un vecchio uso che si riferisce a vecchi tegami, con coperchi un po' contorti, ma è così carino e un po' folk...sa di nonne..ma di sicuro un buon coperchio pesante che il vapore non possa spostare andrà benissimo!
        Calew, provalo, io, dopo anni di polpi cotti in acqua, come usa qui a PA, ho "scoperto" un altro sapore infinitamente più buono!

        ...ah, e assaggia l'acqua soia col pepe!!!!
        this is just to say, I have eaten the plums...

        Commenta


        • #49
          certo lo proverà e se è buono come dite, credo che non lo farà mai più in altro modo!

          Commenta


          • #50
            Si puo cuocere senza acqua anche un polpo decongelato oppure in tal caso e' necessaria la classica lessatura in acqua bollente ?

            Sulla confezione, tra l'altro, viene indicato un tempo di cottura pari a 60 minuti che considerando la "stazza" di soli 500 gr. mi sembra un'esagerazione.
            L'unica cosa su cui puoi fare affidamento sono i tuoi dubbi.

            Commenta


            • #51
              Il mio polipo era di 1,600 kg, era scongelato e l'ho cotto a fuoco minimo da subito (perché si creasse la sua acqua e non attaccasse sul fondo della pentola) per un'ora e mezza circa. Calcola però che sul fuoco minimo ci avrà messo mezz'ora almeno per andare in temperatura di cottura.

              Commenta


              • #52
                ma cosè un tacchino
                avevo letto pollo
                Ultima modifica di fabri68; 24/06/2011, 16:52.
                cucinare é: 40% denaro, 30% tempo, 30 passione. mia mamma

                Commenta


                • #53
                  Qui da noi (parlo di zone costiere, non di Prato!) c'è un detto: "se è meno di un chilo, non è un polpo". Anche perché, come ha testimoniato Martina, in cottura si riduce ALMENO del 50% in volume, per cui un polpo da kg. 1,2 se deve servire da solo per una cena basta si e no a due persone.
                  Al di là del metodo di cottura (acqua sua, acqua altrui, PAP, PIP o POP) che io sappia il segreto della morbidezza è il raffreddamento dentro il liquido di cottura. Se al termine della bollitura viene estratto dal brodo rimane sempre coriaceo e/o gommoso.
                  Gabriele
                  "A essere italiani tutti son boni!..... Ma provati a esser toscano, e pratese, se ti riesce." (Curzio Malaparte)

                  Commenta


                  • #54
                    Pubblicato originariamente da gianni Visualizza il messaggio
                    Facci sapere com'e' andata, mi raccomando! Non sono Anita, ma per il raffreddamento, viste le ore tra pranzo e cena, lo metteri al fresco in frigo.
                    Io lo metterei in abbattitore . (non oso pensare se non riesce a sopravvivere all'aggiunta di una pentola a pressione cosa possa voler dire un abbattitore )

                    Commenta


                    • #55
                      Capessa!!!!!!!!!! Macciao!!!!!!!!!!! Quasi in contemporanea!!!!!!!!
                      Bacio.
                      Gabriele
                      "A essere italiani tutti son boni!..... Ma provati a esser toscano, e pratese, se ti riesce." (Curzio Malaparte)

                      Commenta


                      • #56
                        Ma ciao bel biondo!
                        p.s. no, vorrei dire, in qualsiasi modo facciate il polpo non perdetevi la salsina che usa per accompagnarlo quest'omino dalla testa saggia qui sopra eh!!!

                        Commenta


                        • #57
                          Ora "bello", via.... facciamo piacente, và !!!!!!
                          La salsina ti è sempre piaciuta, lo so. E mi fa un piacere immenso.
                          Ribacio.
                          Gabriele
                          "A essere italiani tutti son boni!..... Ma provati a esser toscano, e pratese, se ti riesce." (Curzio Malaparte)

                          Commenta


                          • #58
                            Pubblicato originariamente da Il Tosco Visualizza il messaggio
                            Qui da noi (parlo di zone costiere, non di Prato!) c'è un detto: "se è meno di un chilo, non è un polpo". Anche perché, come ha testimoniato Martina, in cottura si riduce ALMENO del 50% in volume, per cui un polpo da kg. 1,2 se deve servire da solo per una cena basta si e no a due persone.
                            Al di là del metodo di cottura (acqua sua, acqua altrui, PAP, PIP o POP) che io sappia il segreto della morbidezza è il raffreddamento dentro il liquido di cottura. Se al termine della bollitura viene estratto dal brodo rimane sempre coriaceo e/o gommoso.
                            Non so se è la fortuna del principiante ma io ho messo il polpo sul fuoco alle 6, alle 7,30 aprivo la pentola e lo estraevo dal suo brodo, l'ho lasciato un attimo sull'asse di legno a raffreddare perché non riuscivo a tagliarlo talmente era bollente, e alle 8 cenavamo ed era tenerissimo (Per la cronaca, eravamo in 4 e ce lo siamo spazzolato )

                            Commenta


                            • #59
                              Pubblicato originariamente da Rossanina Visualizza il messaggio
                              p.s. no, vorrei dire, in qualsiasi modo facciate il polpo non perdetevi la salsina che usa per accompagnarlo quest'omino dalla testa saggia qui sopra eh!!!
                              è troppo da sfacciate chiedere qual'è la salsina?

                              Commenta


                              • #60
                                Eccotela Claudia.

                                INGREDIENTI:
                                150 g di pomodori secchi
                                20-25 g di capperi sotto sale
                                prezzemolo
                                aglio
                                mezzo bicchiere d'aceto
                                olio
                                 
                                Mettere a mollo i pomodori in acqua calda ed aceto, e lasciarli rigonfiare.
                                Tritarli insieme all'aglio, al prezzemolo e ai capperi, e far soffriggere il trito brevemente.
                                Irrorare con l'aceto, lasciar evaporare ancor più brevemente e spegnere.
                                A freddo, aggiungere olio fino ad ottenere la consistenza preferita.
                                http://ciambellettaalvino.blogspot.com/

                                http://tusciaintavola.tusciamedia.com/

                                Commenta

                                Operazioni in corso..
                                X