X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Erbe aromatiche: esposizione e annaffiatura. AITA!

    Carissimi,
    ho deciso di fare strage non solo di orchidee ma anche di aromatiche.
    Ho messo il mio pollice nero in azione ma adesso non so come sono messe le piantine per l'esposizione e la quantità di acqua.
    ne ho diverse (e strage sia ) mi aiutate ?

    • erba cipollina
    • salvia
    • rosmarino
    • timo
    • prezzemolo
    • menta
    • melissa
    • origano
    • maggiorana


    Grazie

  • #2
    Se vuoi istruzioni per diserbare, eccomi
    la menta è la mia specialità
    Rita "Non è vero che non mi piacciono i bambini, è solo che ho il forno piccolo! "
    Erode, una figura storica da rivalutare
    Visitate il mio blog: Morti di fame

    Commenta


    • #3
      Ho appena ora invasato una zolla di nepitella che mi aveva dato la cuoca di Mensanello, quando ne avevo chiesto due rametti solo...
      Non solo s'è fatta il viaggio fino ad Amsterdam in una busta per i surgelati, ma è stata anche in balcone al ventaccio gelido tutta una settimana.
      Che dire? Io faccio del mio meglio per ucciderle, ma 'ste piante so' caparbie: son pure cresciute nel frattempo!
      Ross, a pollice nero sto bene pure io!
      If you can't stand the heat, stay out of the kitchen!
      radiocucina.blogspot.com

      Commenta


      • #4
        io son pollice nero, seguo le dritte di Sabrina/lilium, esposizione in mezz'ombra, non raggi diretti del sole, innaffiature quotidiane(mattina presto o sera) e cimatura in modo che non si allunghino, ma si allarghino a cespo...finora son tutte vive(ho quasi le stesse che hai tu) e se campano qui, che collassano appena entrano in casa...il mio ultimo efferato delitto: ho accoppato un bonsai di quercia in una sola notte
        this is just to say, I have eaten the plums...

        Commenta


        • #5
          attenta alla salvia, l'ho lasciata nelle mani di Ivan un solo weekend e me l'ha fatta fuori a furia di acqua; non ama avere l'acqua stagnante nel sottovaso

          io le tengo in mezz'ombra, hanno sole diretto dal mattino presto fino alle 11, poi basta; le disseto quando hanno la terra asciutta, comunque nelle ore fresche

          Commenta


          • #6
            Che gioia sapere che nel mio balcone c'è sole dalle 11 al tramonto
            grazie per la dritta sulla salvia.
            e grazie anche per il resto. Io ho accoppato un rosmarino che viveva da anni dalla mia mamma in una sola settimana

            Commenta


            • #7
              Il mio rosmarino stava a nord-est e aveva il sole solo un po' al mattino. Non era contento per niente. L'ho spostato sul balcone in pieno sud ed e' felicissimo. Vaso grande parecchio, e annaffiature tutti i giorni quando fa caldo.
              Lo stesso per la salvia.
              Il prezzemolo lo tengo al sole sole al mattino e sta benone.
              Devi fargli una tettoia se le lasci al sole battente tutto il pomeriggio, soprattutto se sono vasi piccoli.
              I never lose. I either win or learn. (Nelson Mandela)

              Commenta


              • #8
                in effetti anch'io ho un rosmarino a nord e mi sembra che vivacchi e basta... mi sa che lo sposto a sud anch'io, grazie Tere

                Commenta


                • #9
                  Io ho due piante in vaso: salvia e timo. Le ho da due anni e non mi spiego come possano essere ancora vive.
                  La salvia è riuscita a non morire anche dopo essere stata sommersa di neve, il timo sembrava volesse lasciarci
                  e invece adesso è tutto fiorito. Il rosmarino che ha piantato in terra la mamma, non so che coordinate abbia, ma è
                  vicino al muretto di confine ed è rigogliosissimo: peccato che io ne usi pochissimo e raramente.
                  Poi ho il cren: ma quella non è una pianta aromatica ed è infestante e quindi forse, riesco a non farla morire.
                  E pensare che avrei tantissimo posto per piantarle anche in terra, sia al sole che all'ombra sia 1/2 e 1/2
                  ma non me la sento di vivere con i sensi di colpa per pluri omicidi
                  laura
                  laura

                  Commenta


                  • #10
                    Premesso che le piante fanno un po' quello che vogliono, indipendentemente dalle nostre cure e da quello che dicono i manuali, ti dico quello che ho imparato cammin facendo.
                    In linea generale, le aromatiche sono piante frugali e vogliono meno concime e meno acqua delle normali piante ornamentali. Il sole ed il caldo non le disturbano (a meno che non sia proprio desertico), temono di più l'umidità ed i ristagni.
                    In ordine di robustezza, almeno nel mio giardino:
                    • timo: sole anche a mezzogiorno, pochissima acqua. Ã? più spartano di tutti;
                    • rosmarino: sole, poca poca acqua;
                    • salvia: sole, poca poca acqua;
                    • origano: sole, poca poca acqua (il mio però è selvatico);
                    • menta: sole, poca acqua. Ã? dannatamente infestante.
                    • melissa: vedi la menta;
                    • maggiorana: sole non eccessivo, poca acqua. Patisce il freddo, tanto che qui la vendono come annuale. (Nota di colore: mia madre ha il pollice verdissimo ma le sue maggiorane si suicidano tutte, dopo agonie di durata variabile; io il pollice ce l'ho grigio, ma ho ancora una maggiorana che ho piantato quando mi sono sposata . Solidarietà tra omonime ).
                    • erba cipollina: meglio la mezz'ombra del sole. Rispetto alle sorelle, vuole un po' d'acqua in più (ma sempre meno di un geranio).
                    • prezzemolo: ecco, lui fa un po' eccezione. Preferisce la mezz'ombra, gradisce il terreno fertile, e va innaffiato regolarmente.

                    Comunque le aromatiche sono molto più felici se possono stare in piena terra, coltivarle in vaso non è così semplice come può sembrare. Quindi se vi muoiono non datevi tutta la colpa.
                    Ultima modifica di erbaPersa; 10/06/2012, 17:25.
                    Paola
                    La più coraggiosa decisione che prendi ogni giorno è di essere di buon umore (Voltaire).

                    Commenta


                    • #11
                      Non faccio molto testo, le ho tutte in piena terra ma innaffio solo quando hanno la terra asciutta, mai far ristagnare l'acqua.
                      saludi e trigu

                      Commenta


                      • #12
                        L'unica che ho in piena terra è la salvia, addossata a un muro, esposta a nord e sotto il rubinetto dell'acqua: è l'unica aromatica che sopravvive da un anno all'altro. Le altre, in vaso, mi muoiono sempre.
                        Mi correggo: c'è anche la rucola anarchica, che venne piantata in un'aiuola e si è deliberatamente trasferita nella ghiaia del piazzale

                        Commenta


                        • #13
                          Paola ti ha detto proprio tutto, io le ho tutte in piena terra davanti alla cucina, e praticamente cerco di bagnarle poco tutte, la menta la ritrova dappertutto, la salvia è gigantesca, la maggiorana in effetti è la più delicata, ogni tanto le concimo, specialmente quando non le vedo in buona salute e allora si riprendono. Sono tutte in pieno sole
                          Nella

                          Commenta


                          • #14
                            Pubblicato originariamente da erbaPersa Visualizza il messaggio
                            Comunque le aromatiche sono molto più felici se possono stare in piena terra, coltivarle in vaso non è così semplice come può sembrare. Quindi se vi muoiono non datevi tutta la colpa.
                            verissimo ,lasciate in vaso non durano niente,pensate che di piante aromatiche ne vendiamo quanto i gerani....ho detto tutto!!!Ci credo c'è ancora chi se le compra per metterle in fila nei portavasi carini che tengono sulla mensola in cucina.....povere piante!!!!!
                            Dio fece il cibo,il diavolo i cuochi.
                            J.Joyce,Ulisse

                            Commenta


                            • #15
                              io dopo tanti anni, non l'ho ancora capito dove le devo piazzare!

                              ce le ho tutte a sud attualmente, alcune (per ragioni logistiche) piazzate al sole da mattina a sera, altre lungo il muro del terrazzo (e prendono il sole parzialmente).
                              per l'acqua, mi son fatta un micro impiantino di irrigazione quindi doso le pipettine in ogni vaso (ecco, il basilico per esempio, vedo che ne vuole acqua ma non devi lasciare la terra "bomba")

                              per il resto, bisogna fertilizzare il terreno, c'è poco da fare, perché per un primo periodo sono rigogliose e poi, giustamente, la terra nei vari si impoverisce
                              quindi, giù di concime mi raccomando!
                              Monica le mie foto qui...mokapest's photos on Flickriver
                              "Viaggiamo, inizialmente, per perderci. E viaggiamo, poi, per ritrovarci. Viaggiamo per aprirci il cuore e gli occhi..."

                              Commenta

                              Operazioni in corso..
                              X