Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 34

Discussione: Zaeti....biscottini Venexiani


  1. #1
    Registrazione
    04/05/2007
    Ubicazione
    Asolo...e dintorni
    Messaggi
    1,295

    Predefinito Zaeti....biscottini Venexiani

    Ho riprovato a fare dopo tantissimo tempo, ovvero da quando andavo a scuola e facevo pasticceria. Me la cavavo niente male, ora sono molto arriuginita

    Ah l'ultimo dolcetto fatto stato l'incorraggiente plum.cake di presentazione!!! tutto afflosciato

    Ecco i Zaeti biscottini di origine veneziani, dolcetto di umili origini che sfruttava la presenza di farina di mais giallo in ogni famiglia; da qui il nome Zaeto che in dialetto veneziano Zaeto vuol dire giallino.
    Inoltre l'assemblaggio con farnina di grano, zucchero e uvetta ingentilisce la rusticit del prodotto.

    Ingredienti 10 pax circa

    FARINA DI MAIS 200g
    FARINA 00 200g
    BURRO 150g
    UVETTA SULTANINA 150g
    ZUCCHERO SEMOLATO 160g
    AMMONIACA PER ALIMENTI 6g
    VANILLINA 2 bustine q.b
    ZUCCHERO A VELO q.b
    UOVA 300g --> Netto edibile 240g circa 4 uova


    Unire la farina di mais a quella di grano e aprire a fontana.
    Mettere al centro un pizzico di sale, vanillina, l'ammoniaca e il burro sciolto leggermente. Unire poi i rossi d'uovo montati con lo zucchero e lavorare il tutto energicamente e uniformemente. (o mettete nel mixer, planetaria e qualsivoglia arnese che voi coquinarie possedete!!! io ho impastato tutto a mano).
    Unire quindi l'uvetta messa a bagno nel vino (acqua o grappa), impastandola insieme agli altri ingredienti.
    Poi formare dei cilindri di impasto, ricavarne delle losanghette di 1 cm di spessore e lunghe 4-5 cm.
    Infornare e cuocere per 25/30 di min a forno gi caldo a 175 gradi circa. (il mio a gas )
    Infine potete servirli spolverizzandoli con zucchero a velo, cosa da me non fatta in quanto non mi piace





    Ecco io ho fatto questo procedimento tratto dal libro "Cucina e Tradizione nel Veneto" pag. 211 il libro con tutte le ricette della tradizione prodotte dai vari istituti alberghieri veneti e raccolte dall'I.P.S.S.A.R Giuseppe Maffioli di Castelfranco Veneto.

    Inoltre vi riporto la ricetta che Maffioli ( ) raccolse nel libro "La Cucina Veneziana" Franco Muzzio Editore pag. 189

    "Una parte di farina gialla setacciata molto fine, una parte di fior di farina, una parte di burro o grasso buono di maiale fuso; per ogni chilo di impasto 5g di ammoniaca o una bustina di lievito. Per rendere morbida la pasta aggiungere del latte bollente. Setacciare insieme le due farine, il sale e il carbonato, poi aggiungere gli altri ingredienti cominciando dallo zucchero e dal grasso fuso. Per ultimo aggiungere l'uvetta fatta rinvenire in un po" di grappa (vino o acqua). Dare all'impasto la forma di piccole losanghe, e cuocere a forno medio su una teglia imburrata. Tolti dal forno cospargerli si zucchero a velo, vanigliato."


    Rossanina sono quelli che abbiamo portato a Barberino e ce li siamo scofanati a colazione insieme alle Pesche di Prato e altre goloserie
    Ultima modifica di *_Priscilla_* : 02/10/2009 11:32

  2. #2
    Registrazione
    18/09/2009
    Ubicazione
    provincia SA
    Messaggi
    5,165

    Predefinito

    Belli e buonissimi, mi sa!
    Priscilla, se al posto delle uvette mettessi le goccine di cioccolato? .. pensavo di farli per la colazione di domani, e visto che saremo a casa d mamma ed il fratellino non gradisce l'uvetta, ...
    Complimenti per le foto, sei bravissima!
    Da ciascuno secondo le sue possibilit, a ciascuno secondo i suoi bisogni(A. Campanile)
    www.ricettelle.blogspot.com

  3. #3
    Registrazione
    18/04/2004
    Ubicazione
    Isola della Scala VR
    Messaggi
    3,950

    Predefinito

    Orpol , io ci metto anche i pinoli... che sia una versione "imbastardita" la mia?
    There may be limits to cure, but there is no limit to care.

  4. #4
    Registrazione
    05/05/2002
    Ubicazione
    monterubbiano
    Messaggi
    5,430

    Predefinito

    bellissime foto Priscilla
    i biscotti non credo di averli mai mangiati,ma mi ispirano molto

  5. #5
    Registrazione
    26/03/2002
    Ubicazione
    Chiavenna
    Messaggi
    27,030

    Predefinito

    ehhhhhhhhhhhh ma che belli!!!!
    Appena trovo l'ammoniaca li faccio!!
    Prisci hai fatto anche delle bellissime foto
    "...nella vita non importante per quanto tempo saremo insieme, quello che succeder in futuro, i progetti che non potremo condividere.. l'importante esserci incontrati.. questo l'importante"
    Il mio blog: Tentazioni di gusto

  6. #6
    Registrazione
    24/01/2007
    Ubicazione
    USA
    Messaggi
    1,698

    Predefinito

    Grazie Priscilla per la ricetta! Io li ho assaggiati mesi fa da una mia conoscente e li ho trovati squisiti!
    Quanto tempo durano?
    Stefania

  7. #7
    Registrazione
    04/05/2007
    Ubicazione
    Asolo...e dintorni
    Messaggi
    1,295

    Predefinito

    Quote Inviato da Ellittica Visualizza il messaggio
    Belli e buonissimi, mi sa!
    Priscilla, se al posto delle uvette mettessi le goccine di cioccolato? .. pensavo di farli per la colazione di domani, e visto che saremo a casa d mamma ed il fratellino non gradisce l'uvetta, ...
    Complimenti per le foto, sei bravissima!
    Ma secondo me puoi farli benissimo con le gocce di cioccolato!
    Anzi ti dico che mi ispirano molto cos!

    Provali e poi mi saprai dire

    Quote Inviato da Martina Pisa
    Orpol , io ci metto anche i pinoli... che sia una versione "imbastardita" la mia?
    Martina ti dico che ho trovato varie versioni dei zaeti, con o senza lievito, con o senza ammoniaca, con rum o grappa...e anche con o senza pinoli.

    Da quel che so vanno senza pinoli, almeno cos ho studiato a scuola o perlomeno visto in altri zaeti di a pasticceria locali. Se li si aggiunge male non fanno!
    Come molte ricette col tempo avranno avuto modifiche sia di aggiunta che di eliminazione per praticit , usi e costumi cambiati, reperibilit ecc... ecc.. non sono a conoscenza

    Basta pensare alle Sarde in Saor alcuni non ci mettono i pinoli ma ci andrebbero !

    E grazie a tutte per gli apprezzamenti
    Ultima modifica di *_Priscilla_* : 02/10/2009 13:51

  8. #8
    Registrazione
    04/05/2007
    Ubicazione
    Asolo...e dintorni
    Messaggi
    1,295

    Predefinito

    Quote Inviato da Pratolina Visualizza il messaggio
    Grazie Priscilla per la ricetta! Io li ho assaggiati mesi fa da una mia conoscente e li ho trovati squisiti!
    Quanto tempo durano?
    Allora i miei non dureranno molto visto che ieri sera mio padre ne ha mangiati 3 e lo stesso mia madre

    Sicuramente se vengon messi via in un contenitore ermetico durano pi di qualche giorno...o settimana

    Forse qualche esperta biscottifera che ne produce in quantit industriali sapr dirti la durata.

  9. #9
    Registrazione
    25/10/2008
    Ubicazione
    emilia romagna
    Messaggi
    10,797

    Predefinito

    Brava, Prisci!!!
    Raduno Coquinario: un alveare di api indaffarate (Archicuoca)
    Per insegnare bisogna sapere.Per educare bisogna essere (L'Ing)
    Maria Grazia

  10. #10
    Registrazione
    27/05/2006
    Ubicazione
    FONTE(TV)
    Messaggi
    11,925

    Predefinito

    Quote Inviato da *_Priscilla_* Visualizza il messaggio
    Allora i miei non dureranno molto visto che ieri sera mio padre ne ha mangiati 3 e lo stesso mia madre
    ben 460 calorie a porzione ( tre biscotti)


    Quote Inviato da Bruna Cipriani
    Appena trovo l'ammoniaca li faccio!!

    Io la trovo dai Rumeni a venti cent.

Permessi di pubblicazione

  • Non puoi creare nuove discussioni
  • Non puoi pubblicare risposte
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by ArchiMediA versione 4.2.2
Copyright ©: 2000 - 2014