X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Un tiramisù cocco e cioccolato

    Questo dolce è stato il dessert di domenica scorsa. Non vado matta per tutto quello che profuma di cocco, però mi piace il frutto fresco e ho avuto la fortuna di poterlo mangiare e bere il suo latte, in Madagascar, staccato direttamente dalla palma appositamente per noi.
    Però avevo a pranzo mia mamma, Serena e Allice e a loro piace, senza contare che Alice, è patita per il cioccolato.
    Ho pensato che, per mia nipote soprattutto, potevo anche sacrificare la mia gola e accontentare la loro..
    Quello che ne è uscito è un dessert delicato ma appagante, molto equilibrato e che mi è pure piaciuto, mannaggia


    Tiramisù ciocco-cocco

    per 6 o 8 persone

    500 g di mascarpone
    300 ml di panna liquida fresca
    5 tuorli d'uovo
    5 cucchiai colmi di zucchero
    2 bicchierini di liquore al cioccolato (Bols bianco)
    300 g circa di Pistoccus, savoiardi di Sardegna
    150 g di cioccolato fondente al 70%


    per la bagna:
    600 ml di latte di cocco
    150 g di cioccolato fondente al 70%
    1 bicchierino abbondante di liquore al cioccolato (Bols scuro)

    per completare:
    poco cocco fresco grattugiato
    poco cioccolato grattugiato


    Preparate le bagna per i savoiardi. Scaldate il latte di cocco, io qui ho usato quello di Alpro che non ha un gusto di cocco troppo deciso. Tritate a coltello il cioccolato per la bagna e fatelo sciogliere dentro il latte di cocco caldo. Mescolate fino a quando si è perfettamente dissolto, poi profumate il tutto con il liquore al cioccolato. Tenete da parte.

    Tritate a coltello gli altri 150 g di cioccolato fondente, lasciandolo un po' grossolano.
    In un pentolino che possa andare a bagnomaria, montate i tuorli con lo zucchero fino a farli diventare una crema densa e gonfia. Unite il liquore e mettete il pentolino a bagnomaria continuando a montare fino a quando la crema sarà gonfia e avrà una temperatura fra gli 82° e gli 84°.
    Toglietela dal fuoco e continuate a montarla fino a quando non sarà completamente fredda. Unite il mascarpone e incorporatelo con le fruste elettriche, infine montate la panna a neve ferma, incorporate anch'essa con pazienza e unite il cioccolato tritato preparato in precedenza. Mescolate bene fino ad avere una crema tipo stracciatella.

    Ora montate il dolce. Potete farlo dentro a uno stampo, o nei bicchieri.
    Se utilizzate uno stampo, una pirofila o altro, fate uno strato di crema sul fondo, poi bagnate bene i savoiardi con la bagna al cocco, strizzateli leggermente in modo che siano ben imbibiti, senza romperli, mi raccomando, e appoggiateli sulla crema, coprendola bene. Procedete così con un altro strato di crema e savoiardi e terminate con la crema. Poi sigillate con la pellicola e tenete in frigorifero.
    Se optate per i bicchieri, usatene di non troppo grandi altrimenti la porzione sarà troppa, mettete sul fondo di ogni bicchiere un poco di crema, aggiungete un savoiardo bagnato, strizzato e diviso in due o tre pezzi in modo che faccia uno strato, poi completate con un altro poco di crema arrivando un poco sotto dell'orlo. Sigillate con la pellicola e tenete in frigo.
    Al momento di servire, grattugiate il cocco usando la grattugia coi fori grossi.
    Grattugiate anche un pezzetto di cioccolato.
    Spolverate la superficie del tiramisù con il cioccolato e il cocco grattugiati.
    http://lagallinavintage-giuliana.blogspot.com/

  • #2
    Anch'io ho avuto l'occasione di assaggiare il cocco fresco appena colto...spettacolo. Come questo dolce, da tenere sicuramente a mente. Non amo il tiramisù classico ma questo potrebbe piacermi.

    Commenta


    • #3
      Che meraviglia Giuly!
      Voglio provarlo!
      Grazy
      ...Autogestire la propria creatività, senza intermediari, senza volontà eccelse e onnipotenti che decidono al posto tuo, poco a poco ti rivela la necessità di autogestire il tuo stesso destino. (S. Agosti)
      Ingiuriare i mascalzoni è cosa nobile, perché, a ben vedere significa onorare gli onesti! (Aristofane)

      Commenta


      • #4
        Un tiramisu invitante e...sicuro.Mi attira , anche se ho un dolce ricordo di un altro tuo dessert con il profumo di cocco,Sapori d'Africa,delizioso! Ma tu sei sempre cento passi avanti...e chi ti ferma?
        La vecchiaia non è poi così male quando consideri le alternative...

        Commenta


        • #5
          Pubblicato originariamente da Giuliana Visualizza il messaggio
          In un pentolino che possa andare a bagnomaria, montate i tuorli con lo zucchero fino a farli diventare una crema densa e gonfia. Unite il liquore e mettete il pentolino a bagnomaria continuando a montare fino a quando la crema sarà gonfia e avrà una temperatura fra gli 82° e gli 84°.
          Toglietela dal fuoco e continuate a montarla fino a quando non sarà completamente fredda.
          Non sono una fan del cocco, confesso. Ma nel tuo topico ho trovato la risposta a una domanda che avevo fatto qualche giorno fa sulle uova sbattute a bagnomaria vs. quelle fatte con lo zucchero cotto. Adesso mi segno il procedimento e la prossima volta lo provo.


          I never lose. I either win or learn. (Nelson Mandela)

          Commenta


          • #6
            Pubblicato originariamente da tere Visualizza il messaggio

            Non sono una fan del cocco, confesso. Ma nel tuo topico ho trovato la risposta a una domanda che avevo fatto qualche giorno fa sulle uova sbattute a bagnomaria vs. quelle fatte con lo zucchero cotto. Adesso mi segno il procedimento e la prossima volta lo provo.

            Tere, io non uso mai uova crude per il tiramisù, per cui le pastorizzo sempre in questo modo, con lo zucchero cotto non so mai regolarmi e poi in questo modo, mi sembra di fare prima.
            http://lagallinavintage-giuliana.blogspot.com/

            Commenta

            Operazioni in corso..
            X