X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Vi fidate?Arrosto di maiale agli agrumi strepitoso



    i fotogrammi a pagina 3

    Ho tagliato l'arista a fette di poco meno di 1cm,ma non fino in fondo.
    In mezzo ho messo una fetta di lardo,una fetta di limone e di nuovo lardo.
    Ho alternato limone e arancio.
    Ho infilzato con degli stecchini lunghi perché tenesse la forma e ho dato un paio di giri con lo spago.
    Sul fondo di un tegame ho scaldato poco olio,fatto rosolare da tutti i lati e poi ho coperto e cotto per un'ora,girando a metà tempo.Niente sale perché il lardo era bello saporito.
    Mentre cuoceva la pasta,ho levato il coperchio e fatto andare a fuoco vivace finché il sughetto ha preso un bellissimo color caramello.

    E' davvero gustoso!
    Il lardo e i succhi degli agrumi ammorbidiscono tantissimo il pezzo e lo rendono profumato.E inoltre è molto bello da presentare.
    Ve lo consiglio
    Appena lo replico,faccio qualche foto.Per ora dovete fidarvi!

    (l'idea è scippata al macellaio di mia mamma)
    Ultima modifica di *coral reef*; 09/03/2009, 11:53. Motivo: aggiunta foto
    Federica

  • #2
    per forza mi fido, già "quasi" provato...ne avevo fatto uno simile trovato qui, della Daniela-Birilla, se non ricordo male, fatto con la stessa tecnica, ma con l'arancio e mi pare lo speck, era buonissimissimissimo...
    questo con il lardo deve essere pure meglio...rimane certamente molto morbido
    non volge indietro chi a stelle e' fisso (Leonardo Da Vinci)

    Commenta


    • #3
      e pensare che mi sembrava una genialata!
      è proprio vero che non s'inventa nulla
      Federica

      Commenta


      • #4
        Cara Federica,

        mi sembra proprio una bella idea questa ricetta.

        L'agrodolce del succo degli agrumi si dovrebbe legare molto bene con il gusto del maiale e dovrebbe tamponare bene il grasso del lardo.

        Credo cge anche l'aspetto estetico del piatto dovrebbe essere di buon effetto.
        Peccato che tu non abbia scattato una foto.

        Ciao e complimenti

        Giampaolo

        Commenta


        • #5
          ma è una genialata...
          e infatti come credi che farà la lonza che giace nel congelatore?
          non volge indietro chi a stelle e' fisso (Leonardo Da Vinci)

          Commenta


          • #6
            Gabri,non riesco a trovare il topo di Daniela,mi aiuti?
            (se c'è qualche foto,inserisco il link per completezza)
            Federica

            Commenta


            • #7
              sbagliato la Coqui, era questa, ed era molto buona...trovata nel db


              ARISTA
              ALLA ARANCIA di Stefania/ag


              si taglia a fette l'arista fin quasi alla fine e si farcisce con 1 fetta di arancio ed 1 di speck sottilissimo si cuoce al forno con olio irrorandola con sugo caldo di arancia e grand marnier.
              non volge indietro chi a stelle e' fisso (Leonardo Da Vinci)

              Commenta


              • #8
                Mi fido e la trovo veramente invitante... gli agrumi col maiale stan benone e il lardo lo terrà morbido se si tratta di un taglio asciutto come l'arista.

                Commenta


                • #9
                  Ciao, ma il macellaio di tua mamma è per caso il mio? Anche io l'ho provato una volta, bello da vedersi, però a me era venuto un po' stoppaccioso... quanto le hai tagliate larghe le fette?

                  Commenta


                  • #10
                    Pubblicato originariamente da *coral reef* Visualizza il messaggio
                    Ho tagliato l'arista a fette di poco meno di 1cm,ma non fino in fondo.
                    In mezzo ho messo una fetta di lardo,una fetta di limone e di nuovo lardo.
                    Ho alternato limone e arancio.
                    Ho infilzato con degli stecchini lunghi perché tenesse la forma e ho dato un paio di giri con lo spago.
                    Sul fondo di un tegame ho scaldato poco olio,fatto rosolare da tutti i lati e poi ho coperto e cotto per un'ora,girando a metà tempo.Niente sale perché il lardo era bello saporito.
                    Mentre cuoceva la pasta,ho levato il coperchio e fatto andare a fuoco vivace finché il sughetto ha preso un bellissimo color caramello.

                    E' davvero gustoso!
                    Il lardo e i succhi degli agrumi ammorbidiscono tantissimo il pezzo e lo rendono profumato.E inoltre è molto bello da presentare.
                    Ve lo consiglio
                    Appena lo replico,faccio qualche foto.Per ora dovete fidarvi!

                    (l'idea è scippata al macellaio di mia mamma)
                    mi fido eccome...io sabato ho fatto fettine di maiale con l'arancio e la senape...
                    una meraviglia!!!
                    http://www.flickr.com/photos/pierovis-ciada/

                    Commenta


                    • #11
                      e allora posta la ricettuzza!!
                      non volge indietro chi a stelle e' fisso (Leonardo Da Vinci)

                      Commenta


                      • #12
                        grazie Gabri

                        Carla,il macellaio in questione è in provincia di Pisa,te dove sei?
                        Federica

                        Commenta


                        • #13
                          Considerando che il capocollo all'arancia di Numberone è tra i miei piatti preferiti, non ho motivo di dubitare che anche in questo caso maiale e agrumi stiano benissimo insieme. In pochi giorni ho già archiviato almeno 3 o 4 ricette a prova di Mique da sperimentare. Grazie Coral.

                          Commenta


                          • #14
                            federica e come si fa a non fidarsi di te!
                            La mia pagina facebook
                            "quando non si ha ciò che si ama, bisogna amare quel che si ha" Roger de Bussy-Rabutin

                            Commenta


                            • #15
                              Pubblicato originariamente da Ninfadora Visualizza il messaggio
                              federica e come si fa a non fidarsi di te!
                              quoto! ciao federica!
                              Cinzietta
                              Scrivere una ricetta è facile,ma ascoltare la sofferenza è molto più difficile" kafka
                              Il forno incantato

                              Commenta

                              Operazioni in corso..
                              X