X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #76
    Non avevo aperto questo topic. Ma che meraviglia!!!! Francesca sei splendida!!!
    FENOMENALE!!!

    Koster parsnip è la pastinaca.
    Per le romane: la paprika affumicata di trova da Castroni.

    Mi prudono le mani!!! ho voglia di mettermi a cucinare... GRAZIE!!!

    Commenta


    • #77
      p.s. faccio una figura brutta brutta se dico che fino a 5 minuti fa non sapevo chi fosse Ottolenghi??

      Commenta


      • #78
        Bel fjoeu eh per dirla in milanese
        ...fatti non foste a viver come bruti...

        http://www.emanuelepolverelli.it/Sit...Benvenuto.html

        Commenta


        • #79
          Insalata di caviale di melanzane, peperoni gialli e cipolla rossa

          Ross, dai, non mi far arrossire. Mio marito sfotte che c'ho l'Asperger
          A proposito di mariti, si e' finalmente accorto: are you on an Ottolenghi-kick?
          Comunque, anche questa insalata ha passato il suo test di approvazione.

          L'ho fatta due volte, la prima volta non mi e' uscita altrettanto bene, questa volta ho seguito le indicazioni alla lettera e in piu' avevo una cipolla FANTASTICA, dolce, dolcissima, molto piu' buona.




          La ricetta come in orginale la potete leggere qui

          2 melanzane medie (io un totale di 900 g)
          2 peperoni gialli o verdi in quadretti di 1 cm e mezzo
          1 cipolla rossa media, tagliata grossolamente
          24 cigliegini a meta'
          40g di prezzemolo, grossolanamente tritato
          70 ml di olio di semi di girasole o di arachidi (io EVOO)
          90 mL aceto di mele
          3 tsp cumino in polvere
          fleur de sel e pepe

          Le melanzane vanno direttamente sulla fiamma, per una quindicina di minuti, finche' non sono tutte nere, anzi la pelle proprio bruciacchiata! Oppure sotto il grill del forno per un'oretta o meglio ancora sulla carbonella.
          Si fanno intiepidire un po', si pratica un taglio e con un cucchiaio si estrae la polpa e si fa scolare su un colino per almeno un'oretta.
          Alla polpa di melanzane si danno appena due colpetti di coltello, lasciandola a grossi pezzi, altrimenti praticamente si disintegra tutta nell'insalata.
          Si mescola delicatamente agli altri ingredienti e si serve in giornata.
          La ricetta raccomanda di assaggiare: sapore robusto e pungente.

          La cipolla era davvero ottima, la compro da un signore che vende al mercato dietro casa mia al sabato e porta da Mentone i suoi limoni, rucola, avocado e queste cipolle da paura, si possono mangiare a morsi a quanto sono dolci.
          Francesca Spalluto

          Commenta


          • #80
            Pubblicato originariamente da Rossanina Visualizza il messaggio

            Mi prudono le mani!!! ho voglia di mettermi a cucinare... GRAZIE!!!
            Sono tutte ricette splendide, ma c'è un uso privilegiato del peperone (che io e papo" adoriamo e mangeremmo anche a colazione, mentre Paolo non lo digerisce e l'Ele non lo vuole vedere proprio). Tu come pensi di aggirare l'ostacolo?

            Io uso la regola: o mangi questa minestra o apri il frigo e guardi cosa c'è rimasto

            Commenta


            • #81
              Anch'io ho Roby che è abbastanza cauto nel provare nuovi accostamenti, ma ormai si rassegna ...
              "...nella vita non è importante per quanto tempo saremo insieme, quello che succederà in futuro, i progetti che non potremo condividere.. l'importante è esserci incontrati.. è questo l'importante"
              Il mio blog: Tentazioni di gusto

              Commenta


              • #82
                Insalata di fave e ravanelli con salsa al tahini verde

                La ricetta, come in originale, la trovate qui


                Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   favasaladotto.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 70.1 KB 
ID: 2799846

                500 g di fave sgusciate (ho usato un pacco da 450 g di fave surgelate)
                un mazzo di ravanelli
                cipolla rossa, circa meta' (ho usato una fantastica, dolcissima cipolla dolce che trovo al mercato)
                2 cucchiai di prezzemolo tritato
                30 g di limoni confit tritati (produzione mia)
                succo di 2 limoni
                2 cucchiai di prezzemolo tritato
                3 cucchiai di EVOO
                1 cucchiaino di cumino in polvere
                200 ml di salsa tahini verde
                Pita
                sale e pepe

                Per la salsa tahini verde
                150 ml di pasta di tahini
                150 ml di acqua
                80 ml di succo di limone
                2 spicchi d'aglio pestati (io 1)
                30 g di prezzemolo tritato


                Sbollentare le fave per al massimo 2 minuti e rinfrescare sotto acqua fredda. Io avevo quelli gia' sgusciati quindi poco lavoro, almeno per questo.
                Lavare e tagliare i ravanelli in 6 e agiungerli alle fave, con la cipolla, il coriandolo fresco, i limoni confit, succo di limone, prezzemolo, olio e cumino. Aggiungere sale e pepe.
                Per servire: formare una montagnetta di insalata e servire una ciotolina con la salsa tahini e pita.

                Per la salsa tahini
                tritare il prezzemolo finemente. Montare tahini, acqua, succo di limone,aglio e prezzemolo. Deve venire creamosa e liscia, aggiungere acqua se troppo spessa, aggiungere il prezzemolo tritato e aggiustare di sale.
                Si puo' fare anche al mixer o frullatore, aggiungendo il prezzemolo tritato alla fine.

                Nota: l'ho trovata decisamente molto buona. Chiama molto limone, poi, il limone confit ci sta divinamente. Ho usato i limoni che ho fatto lo scorso anno.
                Francesca Spalluto

                Commenta


                • #83
                  Shakshuka

                  Era un sacco di tempo che volevo provare questa ricetta, finalmente! Non e' complicata.
                  Qui trovate non solo la ricetta, ma anche il video di Ottolenghi che la prepara.

                  Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   shakshuka.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 118.2 KB 
ID: 2799870

                  per 4 persone

                  1/2 cucchiaino di semi di cumino
                  190 ml circa di olio di oliva
                  2 grosse cipolle, pelate e affettate
                  2 peperoni rossi e due gialli, tagliati a strisce
                  4 cucchiaini di muscovado
                  2 foglie di alloro
                  6 rametti di timo fresco
                  2cucchiai di prezzemolo tritato
                  1 mazzettino di coriandolo tritato
                  6 pomodori maturi, tagliati grossolanemente
                  un pizzico di zafferano
                  un pizzico di peperoncino di cayenna
                  sale e pepe
                  un po' di acqua
                  8 uova

                  In una padella piuttosto grande, tostare leggermente i semi di cumino a fiamma alta, circa 2 minuti. Aggiungere l'olio e la cipolla e far saltare altri due minuti. Aggiungere i peperoni, lo zucchero, l'alloro, il timo, il prezzemolo e due cucchiai di coriandolo (lasciare l'altro per decorare) e cuocere a fiamma vivace finche' non prende un bel colore. Aggiungere i pomodori, lo zafferano, il peperoncino, sale e pepe. Abbassare, coprire e cuocere per un quarto d'ora, aggiungendo abbastanza acqua per tenerlo della consistenza di un sugo per condire la pasta. Assagiare e aggiungere altro sale e/o zucchero se serve. Deve essere, secondo le parole di ottolenghi, potente e pieno di sapore.
                  Si posso preparare 4 pentolini e servire individualmente. Noi eravamo in tre e ho fatto tutto in padella. Creare delle fossette e spaccarci le uova con delicatezza, senza romperle. Le mie erano proprio piccole e le ho cotte 4 minuti coprendo. Ci deve essere abbastanza liquido da cuocere le uova, lasciando il tuorlo morbido. Spolverata di coriandolo finale. Per uova piu' grandi cuocete piu' a lungo...Servire con un buon pane croccante.

                  Nota: a me e' piaciuto, tanto, tantissimo. Mio padre, al primo boccone, l'ha lasciato. Non gli piacciono le spezie, sono troppo forti per lui, troppo insolite. Percio' per i "tradizionalisti" lasciate stare il cumino e il coriandolo. E' un piatto robusto, come molti piatti di Ottolenghi.
                  Per tre persone ho usato 2 grossi peperoni, uno rosso e uno giallo e una bella cipollona rossa, per l'olio sono andata ad occhio, ma io abbondo
                  Francesca Spalluto

                  Commenta


                  • #84
                    Pubblicato originariamente da betti Visualizza il messaggio
                    Sono tutte ricette splendide, ma c'è un uso privilegiato del peperone (che io e papo" adoriamo e mangeremmo anche a colazione, mentre Paolo non lo digerisce e l'Ele non lo vuole vedere proprio). Tu come pensi di aggirare l'ostacolo?

                    Io uso la regola: o mangi questa minestra o apri il frigo e guardi cosa c'è rimasto

                    Betti, un'altra ricetta col peperone. A dire il vero non so se c'e' un uso privilegiato del peperone o e' piu' che sono io che me le vado a cercare con i peperoni. Lo stile e' piu' di una cucina piena di colore e sapori, pure molto forti, dove non si lesina sulle spezie, l'aglio, il limone. Insomma, discreto non e' nel vocabolario di Ottolenghi

                    Per fortuna le insalate piacciono molto a mio marito (e lui c'e' solo a cena) e le cose che non gli piacciono le faccio mangiare ai miei a pranzo (e in questo periodo sono in visita).
                    Mio figlio e' prossimo ai 5 anni e nella fase acuta di bleah, mangio solo pasta in bianco o dolci La piccola si difende bene, le uova della shakshuka le ha mangiate.
                    Francesca Spalluto

                    Commenta


                    • #85
                      Cercavo di aggiornare l'indice in prima pagina ma mi sa che ho raggiunto il limite lunghezza messaggio.
                      E ora che faccio? Continuo qui?


                      Insalata di caviale di melanzane, peperoni gialli e cipolla rossa



                      2 melanzane medie (io un totale di 900 g), 2 peperoni gialli o verdi, 1 cipolla rossa media (meglio di una varieta' dolce), 24 cigliegini, 40g di prezzemolo, 70 ml di olio di semi di girasole o di arachidi (io EVOO), 90 mL aceto di mele , 3 tsp cumino in polvere, fleur de sel e pepe

                      Insalata di fave e ravanelli con salsa al tahini verde


                      500 g di fave sgusciate (ho usato un pacco da 450 g di fave surgelate), un mazzo di ravanelli, cipolla rossa, circa meta' (la piu' dolce che riuscite a trovare), 2 cucchiai di prezzemolo tritato
                      30 g di limoni confit tritati (produzione mia), succo di 2 limoni, 2 cucchiai di coriandolo tritato
                      3 cucchiai di EVOO, 1 cucchiaino di cumino in polvere, 200 ml di salsa tahini verde, Pita ,sale e pepe

                      Per la salsa tahini verde
                      150 ml di pasta di tahini, 150 ml di acqua , 80 ml di succo di limone , 2 spicchi d'aglio pestati (io 1), 30 g di prezzemolo tritato

                      Shakshuka

                      1/2 cucchiaino di semi di cumino, 190 ml circa di olio di oliva, 2 grosse cipolle,2 peperoni rossi e due gialli, 4 cucchiaini di muscovado, 2 foglie di alloro, 6 rametti di timo fresco, 2cucchiai di prezzemolo tritato , 1 mazzettino di coriandolo tritato, 6 pomodori maturi, un pizzico di zafferano, un pizzico di peperoncino di cayenna, sale e pepe, un po' di acqua , 8 uova

                      Cheesecake di melanzane


                      90 ml di olio di oliva, 2 piccole melanzane, sale e pepe, 150 g di feta, 150 g di philadelphia, 60 ml di panna, 3 uova, 2 cucchiai di origano fresco (ho usato timo)
                      150 g di pomodori perini piccoli, divisi a meta' (ne ho usati 4), 3/4 di cucchiaino di za'atar (che ho omesso)

                      Melanzane chermoula e bulgur con yogurt


                      2 spicchi di aglio, 2 cucchiaini di cumino in polvere, 2 cucchiaini di coriandolo in polvere, 1 cucchiaino di peperoncino macinato, 1 cucchaino di paprika, 2 cucchiai di limone confit tritati (circa la buccia di mezzo limone) , 140 ml di olio , sale, 2 melanzane medie
                      150 g di burgur fine (il n. 1), 50 g di sultanina, 10 g di menta fresca tritata,10 g di coriandolo fresco tritato, 50 g di olive verdi tagliate a meta', 30 g di mandorle a lamelle, tostate, 3 cipolline verdi (io direi la prossima volta 2), 1 cucchiaio e mezzo di succo di limone, 120 g di yogurt greco

                      Zucca arrosto e caviale di melanzane con melassa di melograno

                      1 zucca butternut (la mia pesava 900g), Olio, 1 cucchiaio di semi di zucca, 1 cucchiaio di semi di girasole, 1 cucchiaio di semi di sesamo neri, 1 cucchiaino di semi di nigella, mandorle a filetti
                      sale grosso e pepe, basilico
                      Per il caviale di melanzane
                      1 meanzana medio grossetta, 150g yogurt greco, 2 cucchiai di olio , 1 cucchiaino e mezzo di melassa di melograno, 3 cucchiai di succo di limone, 1 cucchiaio di prezzemolo tritato , 1 spicchio di aglio pestato, sale

                      Torta salata all'aglio caramellato

                      375 g di pasta sfoglia (sia Paola che Koster suggeriscono brise'), 3 teste di aglio, 1 cucchaio di olio, 1 cucchiano di aceto balsamico, 220 ml di acqua, 3/4 di cuccchiaio di zucchero, 1 cucchiaino di rosmarino tritato, 1 cucchiaino di timpo tritato, piu' qualche rametto extra per guarnire, 120 g di formaggio di capra cremoso, 120 g di formaggio di capra stagionato, 2 uova, 100 ml di panna.

                      Ceci speziati in insalata

                      100 g di ceci secchi, 1 cucchiaino di bicarbonato, 2 cetrioli piccoli (280 g), 2 grossi pomodori (300 g), 1 cipolla rossa piccola, 240 g di ravanelli, 1 peperone rosso pulito delle parti bianche e semi, 20 g di foglie di coriandolo e steli, 15 g di prezzemolo tritato grossolanamente,120 ml di olio, buccia grattugiata di 2 limoni, piu' 50 ml di succo , 30 ml di aceto di sherry, 1 spicchio di aglio, 1 cucchiaino di zucchero, sale e pepe
                      1 cucchiaino di cardamomo macinato, 1 cucchiaino e mezzo di pimento macinato, 1 cucchiaino di cumino macinato, yogurt greco facoltativo

                      Insalata di mela verde e sedano rapa

                      120 g di quinoa, una cipolla rossa, 3 cucchiai di aceto di vino bianco (io aceto di riso), 2 cucchiai di zucchero, 1 cucchiaino di sale
                      350 g di mele verdi al netto julienne, 250 g di sedano rapa julienne, 60 ml di succo di limone filtrato, 60 ml di olio, un peperoncino fresco, 2 cucchiai di semi di papavero, coriandolo fresco

                      Cavolfiore grigliato con capperi e aneto

                      un cavolfiore medio piccolo, 2 cucchiai di capperi dissalati, 2 spicchi d'aglio, 1 cucchiaio di senape in grani, 2 cucchiai di aceto di mele, 120 ml di olio (o su per giu', non ho misurato), 1 cucchiaio di aneto tritato, foglioline di spinaci teneri (io rucola), pomodorini , sale e pepe


                      Biscottini parmigiano e semi di papavero


                      210 g di farina, mezzo cucchiaino di lievito chimico non vanigliato o baking powder, mezzo cucchiaino di paprika, un pizzico di peperoncino di cayenna in polvere, mezzo cucchiaino di pepe nero, 165 g di burro a temperatura ambiente, 165 g di parmigiano grattugiato, 80 g di semi di papavero, 1 uovo
                      Ultima modifica di Francesca Spalluto; 18/11/2012, 15:27.
                      Francesca Spalluto

                      Commenta


                      • #86
                        Cheesecake di melanzane

                        Se vi piacciono le quiche, questa vi piace.
                        E' una cosa che mio marito non mangerebbe neanche sotto tortura, percio' l'ho proposta ai miei a pranzo anche se e' molto meglio prepararla la mattina per la sera o con largo anticipo per farla raffreddare a dovere.

                        La foto mi e' venuta cosi' e cosi'

                        Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   auberginecheesecake.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 68.8 KB 
ID: 2799902

                        Qui la ricetta in originale

                        Per 4

                        90 ml di olio di oliva
                        2 piccole melanzane a fette tonde di 2cm
                        sale e pepe
                        150 g di feta
                        150 g di philadelphia
                        60 ml di panna
                        3 uova
                        2 cucchiai di origano fresco, spezzettate (ho usato timo)
                        150 g di pomodori perini piccoli, divisi a meta' (ne ho usati 4)
                        3/4 di cucchiaino di za'atar (che ho omesso)


                        Accendere il forno a 190 gradi. Rivestire con dell'alluminio la base e i lati di una teglietta quadrata di 19 cm di lato (o tonda di 22 cm), spennellare di olio.
                        Spennellare le melanzane con l'olio e condire con sale e pepe, metterle a cuocere inforno per circa 40 minuti, devono esssere dorate e ben morbide. Mettere a raffreddare.
                        Abbassare il forno a 150 gradi.
                        Mescolare feta, philadelphia, panna, uova e pepe, fino a che non diventa una pastellina liscia. Mettere le melanzane nella teglia preparata, quasi in verticale, appoggiate una all'altra, infilare i mezzi pomodori qua e la' e spolverare con meta' dell'origano.
                        Versare la pastella, delle melanzane rimarranno fuori. Spolverare il restante origano. Infornare per una mezz'oretta o finche' il composto rassoda. Lasciare raffreddare a temperatura ambiente prima di servire. Spennellare di olio (o olio e za'atar mischiato). Si accompagna bene con una bella insalatina.
                        Francesca Spalluto

                        Commenta


                        • #87
                          Pubblicato originariamente da Francesca Spalluto Visualizza il messaggio
                          Era un sacco di tempo che volevo provare questa ricetta, finalmente! Non e' complicata.
                          Qui trovate non solo la ricetta, ma anche il video di Ottolenghi che la prepara.

                          [ATTACH=CONFIG]118[/ATTACH]
                          Posso ripetervi MA QUANT'E' BUONA QUESTA???? Me n'era avanzata un po' e l'ho congelata (solo il sughetto) e stamattina ci ho cotto un uovo per colazione.
                          Francesca Spalluto

                          Commenta


                          • #88
                            Accidenti, mi stavo perdendo questo supertopic, grazie Francesca che belle ricette
                            "E tu li devi aprire sul mondo. Gli occhi sono lo specchio dell'anima. E tu li hai splendidi entrambi!!" (Ross)

                            Commenta


                            • #89
                              Topic fantastico, Francesca.
                              Ho notato che, come me, privilegi verdure, cereali e spezie.
                              Infatti le ricette mi piacciono tutte !
                              Non so da quale cominciare

                              Commenta


                              • #90
                                Complimenti Francesca..hai creato un topic che mi fa sognare,tutte ricette fantastiche! İo di Ottolenghi ho fatto solo la torta all'aglio caramellato,mi è piaciuta moltissimo ma la prossima volta invece della pasta sfoglia,voglio prepararla con la brise.Ho deciso che il prossimo libro che mi regalero' sara proprio quello da cui provengono queste ricette ))
                                Paola

                                Commenta

                                Operazioni in corso..
                                X