Coquinaria.it
logo


Ignoranza day - Coquinaria.it: Tavola Rotonda
  • Se questa è la prima visita, è consigliabile dare un'occhiata alle linee guida qui. Per poter pubblicare un messaggio è necessario registrarsi qui, mentre per leggere gli interventi degli altri iscritti non è necessario. Benvenuti!
Comprimi
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Ignoranza day

    Faccio un coming out:

    Non so che differenza c' è tra lardo e strutto
    "L'ironia, per le persone che si prendono troppo sul serio, è letale" (E. Ghezzi)
    I will survive (G. Gaynor)

  • #2
    Il lardo lo mangio a fette,lo strutto lo uso per le piadine e la pastiera

    Uno è profumato e l'altro puzza
    milena
    "L'uomo è nato per festeggiare la vita" Luigi Veronelli

    Commenta


    • #3
      Per quel poco che so, lo strutto è il grasso "nudo e crudo", il lardo è il grasso lavorato con sale e/o aromi e stagionato.
      Non ho idea se sia proprio lo stesso tipo di grasso, cioè se venga dalle stesse parti del maiale.
      A questo punto, per celebrare con te l'Ignoranza day, confesso di non sapere nemmeno che differenza c'è (se c'è) tra strutto e sugna.
      Sono stata di grande aiuto, eh?
      Paola

      Le prime 10.000 fotografie sono le peggiori (Henri Cartier-Bresson)

      Commenta


      • #4
        Il grasso del dorso del maiale viene usato per fare il lardo a Colonnata.
        La sugna proviene dall'interno del maiale, è il grasso che avvolge i rognoni e quello preferibilmente vicino ai reni e viene usata anche per tenere la pelle degli scarponi morbida.
        Lo strutto si ricava dal resto del grasso di maiale all'interno dello scheletro. Ottimo per friggere.
        You can never get a cup of tea large enough or a book long enough to suit me. ~ C.S. Lewis

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Antonella2 Visualizza il messaggio
          Il grasso del dorso del maiale viene usato per fare il lardo a Colonnata.
          La sugna proviene dall'interno del maiale, è il grasso che avvolge i rognoni e quello preferibilmente vicino ai reni e viene usata anche per tenere la pelle degli scarponi morbida.
          Lo strutto si ricava dal resto del grasso di maiale all'interno dello scheletro. Ottimo per friggere.
          Chiarissimo. Grazie!
          Paola

          Le prime 10.000 fotografie sono le peggiori (Henri Cartier-Bresson)

          Commenta


          • #6
            R: Ignoranza day

            Quindi quello che ho sui ciapet è lardo
            "L'ironia, per le persone che si prendono troppo sul serio, è letale" (E. Ghezzi)
            I will survive (G. Gaynor)

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da la Sua fra Visualizza il messaggio
              Quindi quello che ho sui ciapet è lardo
              No, sono muscoli bianchi
              Affidataria di un cucciolo Labrador dei Cani Guida Lions www.caniguidalions.it
              Allevatrice di capre cashmere http://www.lapanca.eu/
              Il sito del mangime per cani e gatti è questo: http://gnammignammi.webnode.it/

              Commenta


              • #8
                Il lardo lo mangio a fette

                Lo strutto è quello morbido, usato come il burro

                Lo so lo so... avevano già detto... ma mi sono voluta intromettere
                la mia casetta virtuale

                Commenta


                • #9
                  A grandi linee... lo strutto si ottiene per riscaldamento dei pezzi grassi, il grasso si scioglie e viene colato, i pezzetti che vengono a galla croccanti durante la produzione sono ciccioli.
                  eli

                  Commenta


                  • #10
                    ecco, io avrei detto che il lardo è un tessuto di accumulo di grasso dell'animale, un pezzo unico, mentre lo strutto è una sostanza grassa che si ricava riscaldando varie parti dell'animale e separando quello che si ottiene dai residui solidi.
                    una definizione un po' carlona, ma non mi ci sono allontanata tanto.

                    però non sapevo che la sugna fosse il grasso di rognone... pensavo fosse suppergiù sinonimo di strutto, invece sbagliato!
                    "cambiare il forno è un po' come cambiare parrucchiere" - *coral reef*

                    Commenta


                    • #11
                      La sugna è un grasso meno nobile. Se la tocchi è diversa al tatto, e non ha un buon odore. e si, credo che si prenda anche dai residui solidi.
                      Lo strutto, specie quello da pasticceria, è grasso preso lontano dai rognoni, lasciato struggere (da cui forse strutto), pian piano a bagno maria. La parte in superficie si prende, la parte solida, come ricordava Renèe, si cuoce e diventano ciccioli.
                      You can never get a cup of tea large enough or a book long enough to suit me. ~ C.S. Lewis

                      Commenta


                      • #12
                        lo strutto si ottiene per fusione e colatura. Ã? molto raffinato.
                        Brancolo nel burro.

                        file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls


                        Commenta


                        • #13
                          per la sugna però io ricordo alcuni salumi "conservati sotto sugna" che ci portava un collega di Avellino e lui quel grasso profumato e bianchissimo lo ha sempre chiamato sugna, magari ha diversi nomi a seconda delle regioni...
                          non volge indietro chi a stelle e' fisso (Leonardo Da Vinci)

                          Commenta


                          • #14
                            posso approfittare dell'ignoranza day?????
                            Io non so cos'è e a cosa serve la lecitina di soya. ogni volta davanti allo scaffale la vorrei prendere, poi sapendo di non sapere ...la poso li. ditemi: è una mancanza grave nella mia vita?
                            ps. bella sta roba dello strutto lardo e sugna....
                            Federica

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da gabrigabri Visualizza il messaggio
                              per la sugna però io ricordo alcuni salumi "conservati sotto sugna" che ci portava un collega di Avellino e lui quel grasso profumato e bianchissimo lo ha sempre chiamato sugna, magari ha diversi nomi a seconda delle regioni...

                              Ci sta gabri. Per noi toscani e in casa mia, la sugna è la parte vicino ai rognoni, non proprio profumatissima, e èer questo usata per ungere pellame. Ma strutto, lardo, sugna hannomille accezioni a seconda deiluoghi e le usanze...
                              You can never get a cup of tea large enough or a book long enough to suit me. ~ C.S. Lewis

                              Commenta

                              Operazioni in corso..
                              X