X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Anna
    ha risposto
    </font><blockquote>cita:</font><hr />Inviato da: isabella covelli:
    Anna, io non ci sono mai stata, ma ho letto più volte dichiarazioni di Oldani a proposito dei suoi prezzi, e lui sottolinea sempre che ha fatto una scelta precisa in questo senso, quella di utilizzare solo prodotti di qualità ma economici o super-economici, come ad esempio la cipolla (la sua celebre cipolla caramellata).
    Lui ha scelto di usare ingredienti minimalisti e di farne piatti da chef. Quello che paghi è appunto il suo lavoro di elaborazione.
    Da lui - sempre stando alle sue dichiarazioni - non troverai mai non dico un tartufo, ma nemmeno un filetto, o i gamberoni, e nemmeno un ossobuco ("quanto lo dovrei far pagare, un ossobuco ?", ha detto).
    </font>[/QUOTE]Isabe', quando scrivi o parli di minimalista cerca di spiegarti meglio
    Minimalista non sono gli ingredienti, forse volevi dire che gli ingredienti che usa Oldani sono ingredienti poveri o quantomeno materie prime a basso costo e quindi si può permettere certi prezzi per i menù degustazione.
    Aggiungici che, a parte alcuni vini da grande etichetta, il resto è, solo passabile e non lo dico solo perché sono tutta dedita al vino , ma perché è così [img]smile.gif[/img]
    Quindi, in conclusione e con parole mie, io vado sì da Oldani, ma senza aspettarmi le emozioni che potrei provare da chef come Vissani, Scabin, Pierangelini(tanto per citarlo ), Ferran Adrià , Alajmo e altri, ma questa è una mia MANIA, tutto qui
    un abbraccio
    annina

    Lascia un commento:


  • margherita
    ha risposto
    confermo per due il 18 marzo va bene !!!!!!

    grazie

    Lascia un commento:


  • mariarita
    ha risposto
    </font><blockquote>cita:</font><hr />Inviato da: mariarita:
    [img]smile.gif[/img] [img]tongue.gif[/img] [img]smile.gif[/img] </font>[/QUOTE]Così, tanto per non perderlo!
    [img]graemlins/hello.gif[/img]

    Lascia un commento:


  • mariarita
    ha risposto
    [img]smile.gif[/img] [img]tongue.gif[/img] [img]smile.gif[/img]

    Lascia un commento:


  • mariarita
    ha risposto
    Rieccomi qua!
    Allora, vogliamo... "quagliare"???
    Ho sentito il ristorante.
    Per una decina di persone a pranzo, avrebbero posto sabato 18 marzo. Il menù, come vi ho già detto sarà "guidato".
    Chi è interessato si faccia avanti ora: entro martedì mattina devo dare una risposta.


    Mi sembrava che finora fossimo:
    Margherita (forse 2)
    Maffo (idem?)
    Manulina ?
    io me stessa (non so quanti)
    ...???...

    Lascia un commento:


  • mariarita
    ha risposto
    Oplà !
    C'è nessunoooo?

    Lascia un commento:


  • margherita
    ha risposto
    ci sono......per ora solo io ...se fa il bravo aggiungerei anche mio marito !!!!! (scherzavo ,dipende dal giorno per lui )

    Lascia un commento:


  • maffo
    ha risposto
    Io sempre interessata.

    Lascia un commento:


  • mariarita
    ha risposto
    Rieccomi, sono rientrata dal we.
    Beh, allora che si fa?
    Intanto tiro su (lo farà ancora due volte, nei prossimi giorni, poi non romperò più!).
    Chi è interessato si faccia avanti. [img]graemlins/hello.gif[/img]

    Lascia un commento:


  • manulina
    ha risposto
    Mi attira...molto...
    Questa è una delle ultime recsioni sul D'O, ve la posto:

    D'O
    Località S.Pietro all'Olmo Cornaredo (MI)
    Telefono: 02 9362 209
    Data recensione : 12/2005

    Il locale è veramente piccolo ma i tavoli sono ben distanziati e curati, è arredato in modo veramente minimalista con pareti di un insolito colore giallo.
    Per cenare da D'O occorre armarsi di santa pazienza, la lista d'attesa ha superato i due mesi.
    Il successo di Davide Oldani ha quasi dell'incredibile, in due anni dall'apertura del locale è ormai leggenda e la difficoltà a trovare posto nel suo locale ha accresciuto ancor più la sua fama.

    Lo 'chef... definisce la sua cucina 'per tutte le tasche..., qui, infatti, troverete solo materie prime 'povere..., niente filetti, astici, branzini selvaggi, ecc. ecc., ma cipolle, interiora e tagli di carne poco conosciuti ed erroneamente bistrattati che non fanno rimpiangere 'quelli... ben più pregiati.
    Tutti i 'suoi... piatti hanno una caratteristica, il contrasto tra una nota dolce, una salata ed una componente croccante. Il gusto dolce è, per sua natura, molto 'ruffiano... e su questo gioco di sapori Oldani punta molto del suo successo. Nel locale non ci sono camerieri, infatti sarete serviti da cuochi, dallo stesso Oldani o dal sommelier. Ã?? da ricordare che non si accettano carte di credito.

    Veniamo alla cena: cipolla caramellata con salsa calda e gelato al parmigiano, il piatto che ha reso celebre il D'O, una sorta di tarte tatin fatta con la cipolla, il dolce e la croccantezza della cipolla caramellata calda, il freddo e la cremosità del gelato contrastati dalla salsa salata al parmigiano, splendido.

    Risotto mantecato con topinambur e vaniglia, cottura e mantecatura esemplari, l'aroma della vaniglia era un po' troppo dominante (anche qui il dolce ritorna prepotente), ma nel complesso un buon piatto.

    Manzo confit con spinaci e uvette, una sganascino di manzo cotto a bassa temperatura servito con una riduzione di manzo con una vena dolciastra""".piatto non esaltante.

    Crema bruciata al frutto della passione con indivia caramellata, una cremosa ed aromatica crema che si sposava con la croccantezza del caramello, un gran dessert.

    Nel complesso sono più che soddisfatto, non è certamente una cucina da tutti i giorni, forse un po' monocorde, ma certamente non si può negare la creatività e la gran mano di Oldani.
    Carta dei vini limitata ma con interessanti proposte (un centinaio di etichette).

    Prezzi: da 32 (menu degustazione) a 40 (carta)+ vini.

    Lascia un commento:


  • mariarita
    ha risposto
    Concordo con Giuliana: ingredienti poveri e piatti di grande cucina (ahà , Anna, ma una giornata storta ce la potrà avere pure lui, no?).
    E ieri sera, per chi l'ha chiesto c'era pure il tartufo (me n'ero dimenticata, ma quando l'avete nominato mi è ritornato in mente): io personalmente non l'ho chiesto, perché credo che non c'entri molto con il tipo di cucina che Oldani vuole proporre.
    Se poi non ho visto male, il menù degustazione è a 32 Euro, non a 36 (saranno solo 4 euro di differenza, ma tanto per la precisione...)
    [img]graemlins/E20.gif[/img] [img]graemlins/hello.gif[/img]

    Lascia un commento:


  • isabella covelli
    ha risposto
    A me piacerebbe venire, ma dipende molto dal giorno in cui si va...
    scusate, non voglio sembrare una donna in carriera (sono invece, senza dubbio, una donna in corriera, visto che giro con i mezzi pubblici... [img]smile.gif[/img] )
    è che sono sempre incastrata fra tremila impegni

    Lascia un commento:


  • Giuliana
    ha risposto
    infatti ci trovi la lingua, gli stinchi di maiale....
    noi ci siamo stati solo una volta, e devo dire che mi è piaciuto....avevamo speso 50 euro a testa compreso il vino.....niente paragonato ai prezzi che girano a Milano.....calcolando che Oldani fa veramente alta cucina...

    Lascia un commento:


  • isabella covelli
    ha risposto
    Anna, io non ci sono mai stata, ma ho letto più volte dichiarazioni di Oldani a proposito dei suoi prezzi, e lui sottolinea sempre che ha fatto una scelta precisa in questo senso, quella di utilizzare solo prodotti di qualità ma economici o super-economici, come ad esempio la cipolla (la sua celebre cipolla caramellata).
    Lui ha scelto di usare ingredienti minimalisti e di farne piatti da chef. Quello che paghi è appunto il suo lavoro di elaborazione.
    Da lui - sempre stando alle sue dichiarazioni - non troverai mai non dico un tartufo, ma nemmeno un filetto, o i gamberoni, e nemmeno un ossobuco ("quanto lo dovrei far pagare, un ossobuco ?", ha detto).

    Lascia un commento:


  • Anna
    ha risposto
    </font><blockquote>cita:</font><hr />Inviato da: cansado:
    Io non ci vengo ma sono curioso: quanto costa? </font>[/QUOTE]Il menù degustazione costa 36 euro, escluse, ovviamente, il vino e l'acqua, però volevo farvi riflettere su un aspetto: vi siete mai chiesti come mai Oladni riesce a tenere i prezzi così bassi pur facendo alta ristorazione?? [img]smile.gif[/img]
    Non è un modo per creare scompiglio, è solo uno spunto di discussione, sempre che ne abbiate il desiderio e il tempo [img]smile.gif[/img]
    Aggiungo che il 22 dicembre sono andata da Oldani in occasione della visita, da parte di un amico di Roma, e devo dire che è stata la più deludente delle 6 in cui sono stata da lui.
    Inoltre, non mi vergogno a dirlo anche a lui perché lo conosco e ogni volta riesce sempre a trovarmi il tavolo per me e i miei ospiti
    Adesso lascio a voi la parola [img]smile.gif[/img]
    ciao
    annina

    Lascia un commento:

Operazioni in corso..
X