Print Friendly and PDF
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Come fate la pasta con il cavolfiore? E con i broccoli?

    Qui al Nord dell'Europa le verdure invernali che vanno forte sono rape, patate e cavoli. Quindi bisogna ingegniarsi per inserire nei menu!

    Vorrei usare il cavolfiore per fare una pasta. Ci scambiamo qualche ricetta? Pensavo di farne una al forno usando cavolfiore prima sbollentato, besciamella, formaggio che fonde. Pensate che si possa migliorare?

    E con i broccoli? che tipo di paste fate?
    I never lose. I either win or learn. (Nelson Mandela)

  • #2
    Pubblicato originariamente da tere Visualizza il messaggio
    Qui al Nord dell'Europa le verdure invernali che vanno forte sono rape, patate e cavoli. Quindi bisogna ingegniarsi per inserire nei menu!

    Vorrei usare il cavolfiore per fare una pasta. Ci scambiamo qualche ricetta? Pensavo di farne una al forno usando cavolfiore prima sbollentato, besciamella, formaggio che fonde. Pensate che si possa migliorare?

    E con i broccoli? che tipo di paste fate?
    Mi sembra un’ottima idea, che ti copierò, amo il cavolfiore!
    la pasta con il cavolfiore invece la faccio così.
    Prima di tutto preparo un sugo di pomodoro con pomodor a pezzettoni, oppure con pomodorini cioiegino, con olio, aglio e peperoncino.
    poi, cuocio della pasta ccorta insieme Al cavoli a ciuffetti. Scolo la pasta e la ripasso in padella con il sugo di p9mdooro è un mestolino di acqua di cottura,
    . Finisco con grana o pecorino grattugiato
    Grazy
    ...Autogestire la propria creatività, senza intermediari, senza volontà eccelse e onnipotenti che decidono al posto tuo, poco a poco ti rivela la necessità di autogestire il tuo stesso destino. (S. Agosti)
    Ingiuriare i mascalzoni è cosa nobile, perché, a ben vedere significa onorare gli onesti! (Aristofane)

    Commenta


    • #3
      Hamburger di cavolo.
      tagli il cavolo a fette e le metti nella teglia del forno, oliata, oppure con carta forno(preferisco).
      sopra ci metti un trito di pomodoro secco, olive, capperi e pinoli e grana o parmigiano. In forno con un filo d’olio.
      super!

      Grazy
      ...Autogestire la propria creatività, senza intermediari, senza volontà eccelse e onnipotenti che decidono al posto tuo, poco a poco ti rivela la necessità di autogestire il tuo stesso destino. (S. Agosti)
      Ingiuriare i mascalzoni è cosa nobile, perché, a ben vedere significa onorare gli onesti! (Aristofane)

      Commenta


      • #4
        ciao!
        è da una vita che non scrivo ricette, che bello che posso finalmente intervenire...

        la pasta con cavolfiore, cavoli vari e broccolo è un mio must dell'inverno, ma la faccio sempre nello stesso modo, e cioè in padella con aglio e olio.
        nell'acqua dove cuocerò la pasta, faccio sbollentare 2/3 minuti le cimette della verdura (solitamente sono verdure che cuocio al vapore ma in questo caso faccio prima e sono ottime comunque), dopodiché le trasferisco nella padella dove ho fatto scaldare olio e aglio, copro e faccio cuocere ancora qualche minuto, mentre nella stessa acqua (che non avevo buttato) cuocio la pasta al dente. nel frattempo scopro la verdura e faccio asciugare un po', poi aggiungo la pasta, spadello per un pochino, spengo e aggiungo del pecorino romano grattugiato.
        ottima con tutti i cavoli e famiglia, la mia preferita è con il broccolo romano.

        altre cose con cavoli & co. che mi vengono in mente sono:
        - il riso di cavolfiore - frulli le cimette crude a intermittenza finchè non diventano più o meno della grandezza dei chicchi di riso, poi lo usi al posto di quest'ultimo - molto low carb - a me piace cuocerlo poi direttamente in padella con olio e scalogno, prima lo faccio ammorbidire un po' con il coperchio, poi lo faccio saltare a fiamma vivace. super. lo abbini a quello che vuoi: o lo utilizzi come contorno oppure veramente se lo servi al posto del primo lo condisci con un sugo, o lo usi per una bowl con altri ingredienti. lo puoi anche congelare da crudo, prima di utilizzarlo lo fai scongelare un po' in frigo.

        - dei burger di ceci e cavolo romano (o cavolfiore) - avevo sbollentato il cavolo e poi frullato con i ceci già cotti. c'era sicuramente qualcos'altro ma non ricordo bene cosa, li ho fatti solo un paio di volte perché ormai non ho più tempo. non c'era uovo perché ricordo che qualcuno mi aveva fatto notare la cosa e si chiedeva come facessero a rimanere insieme, ma con un po' di delicatezza si riuscivano a cuocere
        - le cimette o fettine di cavolfiore al forno spolverizzate di curcuma o curry, una cosa molto semplice, solo bisogna fare attenzione che siano più o meno tutte uguali

        se mi viene in mente altro aggiungo

        Commenta


        • #5
          La pasta con i broccoli l'ho fatta oggi. Cuociono a vapore poi separo le cime dai fusti che frullo con un po della sua acqua. Rosolo aglio ci butto la crema di broccoli aggiungo la pasta al dente le cimette e spadello. In ultimo una spolverata di bottarga

          Commenta


          • #6
            Questa è la pasta e cavolfiore di casa mia e così come si fa a Napoli




            in questo vecchio topic trovi la preparazione
            Amo la cucina da quando ero bambina, principalmente è la cucina della mia tradizione ma non disdegno sperimentazioni e altri territori.il mio blog

            www.rosariaaifornelli.blogspot.com

            Commenta


            • #7
              Ciao Stefi! la pasta con i broccoli la faccio anche io come te, non ho mai provato con il cavolfiore; proverò.

              Grazi, mi piace l'idea degli hamburger di cavolo; insomma un hamburger del cavolo!

              Rosaria, tu tiri sempre fuori qualcosa di speciale! non ti chiedo neanche se è buona, lo so già.

              Grazie ragazze, sono pronta per l'inverno, anche se oggi improvvisamente è tornata l'estate!
              I never lose. I either win or learn. (Nelson Mandela)

              Commenta


              • #8
                Ciao Tere! Qui si fa la pasta arriminata( rigirata, ossia col cavolfiore rigirato in padella con la pasta.). Non ho la ricetta vera, ti dico come me la sono immaginata. Di solito piace anche a chi è di qui.
                taglio a cimette un cavolfiore viola( che puzza tanto ma è buonissimo) e, senza precuocerlo, lo verso in un tegame in cui avrò giàfatto ammorbidire, in 3 cucchiai d’olio, una cipolla affettata finemente, un po’ di peperoncino, pinoli precedentemente bagnati, capperi, uvetta e olive nere. Dopo pochi minuti, bagno il tutto con acqua calda salata, unendone a poco a poco come si fa per i risotti. Quando il cavolfiore è morbido, faccio evaporare l’acqua eventualmente rimasta e spengo. Cuocio la pasta, la scolo e, riacceso il fuoco, la arrimino nel cavolfiore, unendo Pecorino pepato.
                Da ciascuno secondo le sue possibilità, a ciascuno secondo i suoi bisogni(A. Campanile) www.ricettelle.blogspot.com

                Commenta


                • #9
                  Pasta e cavolfiore al forno: sempre cavolfiore cotto direttamente nell’olio e cipolla, tipo risotto per quanto concerne l’acqua. A parte, aglio olio capperi olive e pinoli. Aggiungo passata di pomodoro. Cuocio a parte la pasta e la condisco con sugo e cavolfiore. Rigiro tre minuti, poi inforno, cospargendo con Pecorino e pangrattato.
                  Da ciascuno secondo le sue possibilità, a ciascuno secondo i suoi bisogni(A. Campanile) www.ricettelle.blogspot.com

                  Commenta


                  • #10
                    Io propongo una piccola ricetta con la verza. Verza sfogliata, lavata, tagliata a fettucce in acqua bollente salata. Scolate bene e condita con olio, abbondante, in cui si fanno sciogliere 3 acciughe salate. Si mangia a temperatura ambiente.
                    Si è sempre i meridionali di qualcuno.

                    alberta

                    Commenta


                    • #11
                      L'altro giorno ho fatto il cavolfiore bianco al forno: suddiviso in cimette, condito con olio, sale e una bella spruzzata di berberè e poi sparso sulla teglia. In forno a 180°C per oltre mezz'ora. Ottimo, rimane bello croccante. Usato come contorno ad un pollo al forno.
                      Un broccolo cosiddetto siciliano l'ho sbollentato a cimette nell'acqua dove poi ho cotto la pasta, l'ho passato in un wok e fatto ammorbidire insieme ad un bel pezzo di Stilton (ci andrebbe il gorgonzola piccante, ma non lo trovo mai). Poi ho unito la pasta.
                      Sulle rape non sono affatto ferrata, il Gatto mangia solo barbabietole, che faccio a pezzi in forno e poi condisco con buon olio e un goccio di balsamico vero.
                      Il cavolo quello a punta ci piace molto tagliato a striscioline sottili e saltato in padella con olio, aglio peperoncino, un goccio di salsa di soia e di ostrica e anche di pesce, per accompagnare qualsiasi pietanza thailandeggiante con riso.
                      Per le patate, torno al solito gratin, che fatto in grandi quantità ti risolve un contorno per un paio di giorni. Alterno strati sottilissimi di patata con formaggio grattugiato qualsiasi trovato in frigo (ho provato a sbriciolarci lo stilton, è venuto un gratin da urlo anche se brutto da vedere, un po' grigiolino ecco), erbe secche, sale e pepe (anche lo zahtar e il berberè ci stanno). Copro quasi a filo con latte in cui ho sbattuto un uovo e inforno per un'oretta.
                      If you can't stand the heat, stay out of the kitchen!
                      radiocucina.blogspot.com

                      Commenta


                      • #12
                        ciao Tere, se Parigi e' Nord Europa io so in Antartica
                        non e' pasta ma per una cena veloce ci puo stare, cavolfiore sbollentato, condito con olio sale e pepe e sistemato in fette di pane (magari Polaine anche di qualche giorno) tostate poi bagnate pochissimo con acqua di cottura cavolfiore e abbondante salsa verde (acciuga prezzemolo aglio e qualche cappero sotto aceto). non e' pasta ma sempre carboidrati, mamma la faceva spesso in inverno.
                        baci

                        Commenta


                        • #13
                          Con il broccolo romano mi viene subito in mente la minestra di broccoli e arzilla, buonissima! Direi che le ali di razza dovreste trovarle anche da voi.
                          Per quanto riguarda invece il cavolo bianco, a noi piace tantissimo fatto così. Prendi un bel cavolo sodo e lo affetti sottile sottile.
                          Nel frattempo lessi delle patate. In una insalatiera metti il cavolo crudo affettato, le patate bollenti schiacciate, filetti di acciuga o pasta di acciuga o colatura di alici a seconda dei gusti, poi condisci con sale, olio e aceto abbondante.
                          Con la rapa bianca da noi si fa una minestra invernale. Non esiste una vera ricetta, è un piatto povero, si tratta di una minestra di riso e latte con la rapa a fette. Devo dire che nei giorni invernali l'odorre della rapa cotta tende a restare a lungo, ma è un piatto che mi ricorda l'infanzia e mi è sempre piaciuto.
                          Isabella
                          "per l'oca, citofonare Archicuoca!" (Annette)

                          Commenta


                          • #14
                            Quante belle idee, anche qui a Santo Domingo si trovano sempre e sono super gradite idee in più
                            Roberta

                            Commenta


                            • #15
                              Doppio
                              Roberta

                              Commenta

                              Operazioni in corso..
                              X