X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Emozioni

    Scrivo qui, dopo aver inondato ieri sera Rossanina di fotografie di Mario e dei suoi compagnetti dal primo anno di nido ad oggi, ultimo di scuola d’infanzia, perchè voi avete seguito il momento difficile della sua nascita, avete gioito con me quando finalmente l’ho visto, dopo 5 giorni in cui non mi avevano fatto salire in terapia intensiva neonatale, avete visto per primi tra le persone non di famiglia la foto di noi due in semintensiva, a due settimane dalla nascita.
    Domani il mio piccolo guerriero e i suoi amichetti( che sono come dei cuginetti, per lui: si conoscono appunto dal primo anno di nido- quindi, da circa 5 anni-, e ci frequentiamo molto anche fuori scuola.... per fortuna, perchè qui le mie amiche sono proprio le mamme dei suoi compagni) saluteranno ufficiosamente la scuola d'infanzia, durante la recita per la festa della mamma, e riceveranno i diplomini finali per il passaggio alla primaria.
    Sono emozionata, con le lacrime agli occhi da qualche giorno, provo tanta gratitudine per le sue educatrici del nido e le sue maestre di questi anni... lo hanno preso piccino, ancora col pannolino, e l’hanno accompagnato nella crescita, in totale alleanza con la famiglia, fino ad oggi, portandolo ad essere il bimbo empatico, rispettoso degli altri, gentile che é.
    Scherzando con Ross, le ho detto che domani non credo mi basteranno i fazzoletti, avrò bisogno d’un lenzuolo.
    Da quando c’è Mario, la mia emotività, prima repressa, è venuta fuori, e senza alcun dubbio mio figlio mi ha portata a ricongiungermi con me stessa... ora non mi fa più paura mostrare la timidezza, che prima nascondevo con una sorta di aggressività( no, non è il termine giusto... mi fingevo estroversa), e grazie a lui, al desiderio di dargli il meglio, mi sono migliorata.
    Diciamo sempre che educhiamo i bambini, che insegniamo loro... in realtà, o almeno per me così è, siamo noi ad imparare da loro.
    A mio figlio e anche ai suoi amici devo tanto, in termini di apprendimento, di spontaneità, affetto disinteressato e, perchè no, coerenza.
    Domani, sul palco della scuola, ci saranno 21” figli” da applaudire, da salutare, da incitare. Con cui scambiare il cuore.
    Da ciascuno secondo le sue possibilità, a ciascuno secondo i suoi bisogni(A. Campanile) www.ricettelle.blogspot.com

  • #2

    Commenta


    • #3
      Per ora, le foto delle prove generali e dei dolci. Mi ha aiutata a decorare( sono negata) un'amica, Rossella.
      File allegati
      Da ciascuno secondo le sue possibilità, a ciascuno secondo i suoi bisogni(A. Campanile) www.ricettelle.blogspot.com

      Commenta


      • #4
        Idolci sono senza glutine e lattosio
        File allegati
        Da ciascuno secondo le sue possibilità, a ciascuno secondo i suoi bisogni(A. Campanile) www.ricettelle.blogspot.com

        Commenta


        • #5
          Qualche foto di recita e doporecita
          File allegati
          Da ciascuno secondo le sue possibilità, a ciascuno secondo i suoi bisogni(A. Campanile) www.ricettelle.blogspot.com

          Commenta


          • #6
            Ma che belle parole! E che belle foto. E' un traguardo importante e hai tutti i diritti a commuoverti!

            Commenta


            • #7
              Pubblicato originariamente da GioR Visualizza il messaggio
              Ma che belle parole! E che belle foto. E' un traguardo importante e hai tutti i diritti a commuoverti!
              I bimbi sono stati fantastici, ma la batosta commozione è stata all’inizio: un video con le foto dei bimbi dal nido ad oggi... che emozione, vederli( sì, vederli... mica mi sono commossa solo per Mario) nelle foto in cui, piccolissimi, avevano ancora ciuccio o pannolino, e vedere la loro crescita. Anche maestre e direttrice si sono emozionate tanto.
              Da ciascuno secondo le sue possibilità, a ciascuno secondo i suoi bisogni(A. Campanile) www.ricettelle.blogspot.com

              Commenta


              • #8
                se ti può consolare io ho pianto dalla prima recita o simile dell'asilo alle superiori con mio figlio… quando faceva l'istruttore di vela e consegnava i diplomini ai bambini…
                e adesso continuo con mio nipote che al nido fa queste recite mute… io piango piango e piango
                la prox settimana c'è la festa dei nonni al nido...ed io sono già pronta
                http://www.flickr.com/photos/pierovis-ciada/

                Commenta


                • #9
                  Pubblicato originariamente da paolapaola Visualizza il messaggio
                  se ti può consolare io ho pianto dalla prima recita o simile dell'asilo alle superiori con mio figlio… quando faceva l'istruttore di vela e consegnava i diplomini ai bambini…
                  e adesso continuo con mio nipote che al nido fa queste recite mute… io piango piango e piango
                  la prox settimana c'è la festa dei nonni al nido...ed io sono già pronta
                  E godiamocele, queste lacrime belle!
                  Da ciascuno secondo le sue possibilità, a ciascuno secondo i suoi bisogni(A. Campanile) www.ricettelle.blogspot.com

                  Commenta

                  Operazioni in corso..
                  X