X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Coniglio in vasocottura

    purtroppo ho dimenticato la foto....provvederò la prossima volta che ne ho tre vasetti in frigo . oggi ho le polpette al sugo...dopo se mi ricordo metto la foto.
    comunque per il coniglio , buonissimo, ho fatto così : me lo sono fatto disosssare dal macellaio , poi messo a marinare in vino , rosmarino, aglio salvia, sale e pepe e olio. lasciato la notte , poi scolato . nel vasetto ho fatto rosolare un cipollotto e uno spicchio di aglio con un pò d'olio , poi ho messo il coniglio a pezzetti, un goccio di vino bianco , un pò di passata di pomodoro ed erbe aromatiche fresche . ho chiuso, mescolato un pò, e messo in cottura per 6 minuti alla mia potenza. poi l ho fatto riposare e freddare , messo in frigo tre giorni fa, ripreso ieri mattina , fatto riprendere in MO per 3' , incartato con un panno e portato in ufficio per il pranzo dell'una. era ancora tiepido , sughetto buonissimo e coniglio tenero e succoso .
    oggi provo le polpette al sugo che ho fatto domenica scorsa. poi vi dico .
    divertitevi a Rimini!!!!! che ve pozzino!!!!!
    lallina forgiamps

    no amatriciana? no party!

  • #2
    Lallina, ho una domanda tecnica, non riguarda il gusto. E mi riconnetto ad un commento di Graziana sulle lasagne.

    Ma se io facessi il coniglio in modo normale, in padella, con maillard e tutto, magari tengo i barattoli in forno come per la marmellata, poi da bollente lo metto in barattolo, fino in cima, poi chiudo subito per ottenere il sottovuoto?

    Sicuramente ci sarebbe da lavare la padella, che nella cottura diretta in barattolo non dovrei fare. Ma in cambio avrei molta ma molta più possibilità di tecnica di cottura.

    No?

    Qualcuno sa dirmi se dal punto di vista della conservazione sarebbe la stessa cosa della vasocottura in microonde?

    Commenta


    • #3
      Pubblicato originariamente da gianni Visualizza il messaggio
      Lallina, ho una domanda tecnica, non riguarda il gusto. E mi riconnetto ad un commento di Graziana sulle lasagne.

      Ma se io facessi il coniglio in modo normale, in padella, con maillard e tutto, magari tengo i barattoli in forno come per la marmellata, poi da bollente lo metto in barattolo, fino in cima, poi chiudo subito per ottenere il sottovuoto?

      Sicuramente ci sarebbe da lavare la padella, che nella cottura diretta in barattolo non dovrei fare. Ma in cambio avrei molta ma molta più possibilità di tecnica di cottura.

      No?

      Qualcuno sa dirmi se dal punto di vista della conservazione sarebbe la stessa cosa della vasocottura in microonde?
      Non cambia molto, in termini di conservazione se non i tempi di cottura.
      ma a voler essere precisi e più sicuri, puoi fare una cottura normale, invasare e dare una botta veloce in MO.
      Grazy
      ...Autogestire la propria creatività, senza intermediari, senza volontà eccelse e onnipotenti che decidono al posto tuo, poco a poco ti rivela la necessità di autogestire il tuo stesso destino. (S. Agosti)
      Ingiuriare i mascalzoni è cosa nobile, perché, a ben vedere significa onorare gli onesti! (Aristofane)

      Commenta


      • #4
        Grazie.

        Come dicevi tu, in questo modo posso conservare in vaso sottovuoto qualunque pietanza cucinata come mi pare.

        la vasocottura mi intriga moltissimo, mi piacerebbe approfondire.

        Commenta

        Operazioni in corso..
        X