X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Alici/acciughe salate. Che ci fate?

    Ho letto il post di Rosaria e mi sono partiti i neuroni perché adoro pane burro e acciughe.
    Sono stata capace di farne fuori mezzo chilo da sola. Ma a parte quello, cosa ci fate ?
    io metto un acciughina per dare sapidità, anche nella cacciatora, la metto (più di una) nei crostini neri, nell’acciugata, nella salsa verde, ma poi stop.
    Voi???

  • #2
    Ultimamente compriamo le scatole piccole sotto sale e Stefano le pulisce e le conserviamo in frigo sott'olio, lui se ne mangia qualcuna.
    A me piacciono molto sui peperoni arrostiti.
    Poi cucinando anch'io le metto nel patè di fegatini e qualche sugo per la pasta, in genere con pomodoro e olive.
    La mia cucina

    Commenta


    • #3
      La pasta della vigilia (Natale e capodanno) che si preparava a casa mia quando ero ragazza, uno dei piatti più buoni che conosco. Si prepara il condimento facendo soffriggere abbondante aglio (se si vuole anche peperoncino) in olio d oliva, si ci fanno sciogliere un paio di alici a persona, e son questo si condiscono gli spaghetti al dente. Che bontà!!! Per me molto più buoni di spaghetti a vongole
      o sazio nu ccrer o riun

      Commenta


      • #4
        Le aggiungo in vari sughi di pesce per insaporire di più sopratutto quando uso pesce poo saporito.
        Ad esempio le aggiungo nella pasta alla bottarga alla catanese (non ci andrebbero, ma una volta non ricordando bene al ricetta le misi e mi piacque!)
        A Trieste si fanno le frivole con l'anima (l'anima sono le acciughe), una semplice pasta lievitata con dentro le acciughe che si fa friggere a pezzetti.
        Queste ricetta io poi l'ho modificata per farle più velocemente e uso questa ricetta qua:

        FRITOLE

        3 uova, 2 etti farina, 1 cucchiaio di frumina, 5 cucchiai di zucchero, 5 cucchiai di rum, 1 bustina di lievito, 300 gr di ricotta, 1 etto di uvetta, pinoli,
        Ammollare l’uvetta in acqua.
        Nel mixer mettete tutti gli ingredienti eccetto l’uvetta e i pinoli. Frullate tutto per qualche minuto poi mettete l’uvetta e i pinoli.
        Riscaldate l’olio nella friggitrice o in padella (meglio olio di semi ) quando è bello caldo con mettete nell’olio l’impasto a cucchiaiate (meglio usare il cucchiaino). Quando sono dorate giratele e fatele ridorare. Scolarle e metterle ad asciugare sulla carta per fritti. Cospargetele con zucchero al velo e pappatevele.

        Questa è la ricetta dolce, ma faccio anche la versione stata togliendo lo zucchero e l'uvetta.
        le faccio di vari gusti: alla pizza (aggiungendo pomodoro concentrato e origano),
        Alle zucchine e pesto
        oppure con l'acciuga.

        Faccio anche un sugo velocemente con le alici sott'olio:
        soffriggo dell'aglio, aggiungo le alici, metto un po' di pomodoro secco tirato, qualche cappero, pane grattugiato , volendo un po' di finocchietto, prezzemolo
        il tutto mentre cuoce la pasta e poi aggiungo un mescolino di acqua di cottura della pasta per rendere il tutto cremoso.

        Poi immancabili nelle orecchiette con cime di rapa.
        Mi piacciono, inoltre molto, sott'olio e poi condite con un po' di cipollato fresco
        Grazy
        ...Autogestire la propria creatività, senza intermediari, senza volontà eccelse e onnipotenti che decidono al posto tuo, poco a poco ti rivela la necessità di autogestire il tuo stesso destino. (S. Agosti)
        Ingiuriare i mascalzoni è cosa nobile, perché, a ben vedere significa onorare gli onesti! (Aristofane)

        Commenta


        • #5
          Ci faccio le tartine con il burro e una fettina di limone a velo oppure arrotolate con un cappero
          spaghetti aglio accciughe e pangrattato .. buoniiii
          ”bigoli in salsa” ricetta veneta con cipolle a velo brasate fino a disfarsi e acciughe
          le aggiungo ai risotti di pesce e alla “busara”
          anche io nelle falde di peperone spellato con pangrattato e nelle orecchiette...anche con il cavolo ci stanno bene
          sulla pizza
          nella “pissaladiere” anche qui con le cipolle
          bagna cauda...

          Dubium sapientiae initium. (Cartesio)

          Commenta


          • #6
            Le uso anche nel ripieno dei peperoni, che farcisco tagliati a metà
            o sazio nu ccrer o riun

            Commenta


            • #7
              o sazio nu ccrer o riun

              Commenta


              • #8
                Schiacciata di zucchine (Barbotla), le dosi le ho copiate da Paprika.

                zucchine 350 g
                farina 200 g
                olio 50 ml
                sale un cucchiaino abbondante (5 g)
                acqua 350 ml
                acciughe sottolio

                Uso solo il robot.
                Peso, direttamente nel recipiente con le lame, l'acqua, l'olio (circa 40g) e il sale. A parte peso la farina e la aggiungo, un paio di cucchiai alla volta, usando la funzione a impulsi. Quando la pastella è pronta, tolgo le lame e metto il disco per affettare.
                Affetto le zucchine, che cadranno direttamente nella pastella.
                Mescolo con una spatola e verso nella teglia ricoperta di carta da forno, in uno strato sottile.
                Distribuisco sulla superficie pezzetti di alici sottolio e un filo d'olio.
                Metto in forno, già caldo, al massimo della temperatura, ventilato, per circa 35'.
                A metà cottura giro la teglia.

                Per il resto le uso in varie preparazioni, sempre accompagnate da capperi e olive.
                Insalata di rinforzo, pizza di scarole, involtini di peperoni, peperoni ripieni di pasta, puttanesca, pasta col tonno (puttanesca più tonno).
                Nella salsa tonnata (tonno, maionese, capperi, alici)
                e, ovviamente, pane burro e alici

                Ah! Nei fiori di zucca ripieni e cotti in forno.
                Avevo tanti fiori di zucca, dopo averli puliti e lavati, li ho farciti con un pezzetto di caciocavallo fresco e un filetto di alice, poi li ho impanati (farina, uovo, pangrattato) e surgelati in abbattitore.
                Quando mi servono, una spruzzata di olio e li metto in forno molto caldo, ventilato,

                Carmen

                Commenta


                • #9
                  Sciolte con un po' di olio sono perfette per sostituire la salsa di pesce (fish sauce) nei piatti orientali.
                  If you can't stand the heat, stay out of the kitchen!
                  radiocucina.blogspot.com

                  Commenta


                  • #10
                    Nelle orecchiette con le cime di rapa o con i broccoletti o i cavolfiori. Negli spaghetti aglio e olio. Nelle melanzane a scarpone. In quelle a funghetto Nelle pettole. Se mi viene in mente altro aggiungo

                    Commenta


                    • #11
                      Pubblicato originariamente da rosann@ Visualizza il messaggio
                      La pasta della vigilia (Natale e capodanno) che si preparava a casa mia quando ero ragazza, uno dei piatti più buoni che conosco. Si prepara il condimento facendo soffriggere abbondante aglio (se si vuole anche peperoncino) in olio d oliva, si ci fanno sciogliere un paio di alici a persona, e son questo si condiscono gli spaghetti al dente. Che bontà!!! Per me molto più buoni di spaghetti a vongole
                      E' lo stesso condimento che fa mio padre la Vigilia di Natale, per le Ceneri e il Venerdì Santo!

                      Commenta


                      • #12
                        Oltre a pane burro e acciughe, anche pane acciughe e un filo d'olio. Nella puttanesca, per la pasta ca mullica, nell'insalata di rinforzo sono obbligatorie, nella pizza di scarole, pizza pomodoro, olive nere, capperi e acciuga, tartine burro e acciuga.
                        Amo la cucina da quando ero bambina, principalmente è la cucina della mia tradizione ma non disdegno sperimentazioni e altri territori.il mio blog

                        www.rosariaaifornelli.blogspot.com

                        Commenta


                        • #13
                          Soccafisso alla Ligure,Pasta alla Puttanesca,Vari sughi di Mare,Pizza,Salsa Verde per bollito,Salsa del Vitello Tonnato.etc.etc.

                          Commenta


                          • #14
                            La bagna cauda...
                            La vecchiaia non è poi così male quando consideri le alternative...

                            Commenta


                            • #15
                              dimenticavo, le uso anche per la salsa del vitello tonnato e le frittelle come dice Graziana di semplice pasta lievitata con dentro pezzetti d'acciughe mia mamma le faceva sempre all'ultimo dell'anno.
                              Amo la cucina da quando ero bambina, principalmente è la cucina della mia tradizione ma non disdegno sperimentazioni e altri territori.il mio blog

                              www.rosariaaifornelli.blogspot.com

                              Commenta

                              Operazioni in corso..
                              X