X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Pasqua.... nelle case coquinarie

    c'è qualche brava e diligente coquinaria che si sta cimentando nella produzione di dolci tradizionali "Pasqualini"??? C'è un dolce particolare che si usa nelle vostre regioni/città per questo periodo oltre alle classiche colombe?
    Serena

  • #2
    Da noi ci sono le panine. Pani dolci con uvetta e zafferano.
    Nella zona di Arezzo la mattina di Pasqua si fa un pane che si mangia con il salame.
    Nel capoluogo sono due pani diversi: uno con uvetta, zafferano e un po' dolce e l'altro salato con la pancetta e lo strutto.
    Più si sale nel Casentino verso Firenze più queste due forme di pane si fondono, e alla fine viene fatto un pane con strutto e uvetta.

    Non è Pasqua nella nostra zona se non ci sono le panine.

    Commenta


    • #3
      A Pisa e Livorno si usa la schiacciata di Pasqua, che nella forma somiglia alla pizza umbra al formaggio, ma è dolce e aromatizzata all'anice.
      Nel forum c'è la ricetta di Elena
      http://www.coquinaria.it/forum/forum...olce-di-pasqua

      Nel senese c'è il pan di ramerino ( questo è di paoletta)
      http://aniceecannella.blogspot.it/20...ved-santo.html

      Ricordo a Lecce l'agnello di pasta di mandorle (io non lo faccio ma ogni anno, un caro amico di lá ce lo fa arrivare)

      Non fanno parte della nostra tradizione ma a me piacciono troppo i Hot cross buns, sempre tipici della settimana Santa. Sono panini morbidi dolci e profumati, con uvetta o cranberries, e una croce bianca sopra
      http://www.coquinaria.it/forum/forum...hot-cross-buns
      Federica

      Commenta


      • #4
        Io preparo le pastiere, da tradizione di famiglia. A Taranto si usano dei taralli dolci e le scarcelle con sopra le uova.

        Commenta


        • #5
          io ho sfornato da poco le pizze di Pasqua dolci... poi per accontentare un po' tutti farò quelle al formaggio e le pastiere...
          avrei voluto fare le colombe ma non ho proprio tempo... e un altro giorno di ferie non credo lo potrò prendere uff
          Federica
          "La vita si ascolta, così come si ascolta il mare... Le onde montano, crescono, cambiano le cose. Poi, tutto torna come prima ma non è più la stessa cosa." (Oceano mare - A. Baricco)

          Commenta


          • #6
            da noi si preparano pastiere, casatielli dolci, taralli "schioccati" col naspro, taralli di frolla, quaresimali, per parlare solo del dolce. Poi casatielli salati, tortani, pizza chiena, taralli schioccati........

            questi sono i taralli schioccati dolci

            o sazio nu ccrer o riun

            Commenta


            • #7

              Come si fanno i taralli schioccati ?Vedo delle somiglianze con quelli che noi chiamiamo taralli con scilippo

              Commenta


              • #8
                A Napoli come dolce pasquale c'è la pastiera.
                Amo la cucina da quando ero bambina, principalmente è la cucina della mia tradizione ma non disdegno sperimentazioni e altri territori.il mio blog

                www.rosariaaifornelli.blogspot.com

                Commenta


                • #9
                  [QUOTE=feffe;n2883082]io ho sfornato da poco le pizze di Pasqua dolci...

                  Mio marito é tornato ieri sera con una pizza di Pasqua dolce di Civitavecchia : penso che sia come quella che hai fatto tu!!!!
                  Una cosa in meno da fare perché avevo in mente di fare quella di Elena ,che avevo già fatto una volta e mi era venuta benissimo.

                  Commenta


                  • #10
                    Pubblicato originariamente da feffe
                    io ho sfornato da poco le pizze di Pasqua dolci... poi per accontentare un po' tutti farò quelle al formaggio e le pastiere... avrei voluto fare le colombe ma non ho proprio tempo... e un altro giorno di ferie non credo lo potrò prendere uff
                    Come si fanno le pizze pasquali dolci?
                    "Non si preoccupi madame, ci sarà cibo a sufficienza." da Il pranzo di Babette.

                    Commenta


                    • #11
                      Io non sono in generale una grande amante dei dolci, inoltre qui a Bologna non c'è molto di particolarmente tipico che si faccia specificamente per Pasqua. Ma per fortuna i miei quarti di sangue "altri" vengono in soccorso, ed ecco che per Pasqua da me sono tradizionali la torta Pasqualina ligure (nonno paterno di La Spezia, parenti a Pietra Ligure) e le Empanadas de Viglia argentine (babbo era argentino di madre indigena), ripiene di pesce oppure di spinaci e formaggio. Ammetto che sono invece ignorante come una capra sul versante romagnolo, per l'occasione, ma di mio ho aggiunto da molti molti anni la tradizione "estera" della pizza al formaggio umbra. Insomma, un guazzabuglione!

                      Non prometto nulla, che sono scordarella e sempre di corsa ma se riesco a fare le empanadas e fotografarle vedo di postarle, in effetti mi sarebbe piaciuto farle anche al ristorante la settimana prossima..
                      - La vita è troppo incerta per far perdere di profumo alle spezie. -
                      Diletta

                      Commenta


                      • #12
                        Il nostro dolce tradizionale pasquale è la pagnotta, che più che un dolce è una specie di pane dolce che si dovrebbe mangiare la mattina di Pasqua con le uova benedette. Oramai si mangia per tutto il periodo di Quaresima. Qui puoi trovare tutte le spiegazioni.

                        http://www.coquinaria.it/forum/forum...nola#post97907

                        T
                        roverai anche la versione con il lievito di birra.
                        "Conta poco avere il vento favorevole, se non sai dove andare."

                        Commenta


                        • #13
                          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   gubana.jpg 
Visite: 41 
Dimensione: 95.6 KB 
ID: 2883238

                          a Gorizia tradizionale è la gubana goriziana o Presniz (involucro di pasta sfoglia e ripieno di noci/mandorle/nocelle/canditi, etc),

                          la pinza pasquale (focaccia con tanti tuorli e burro, leggermente dolce) da mangiare con il prosciutto cotto.

                          C'è poi un dolcetto di origine medievale, chiamato fulis o velikonočne fulje o pistum, cioè delle polpettine di pane raffermo con erba cipollina, erbette, canditi, cipollina che sono cotte nel brodo dove si cucina il prosciutto o il cotechino/musetto.
                          Ci sono poi delle trecce di pandolce con l'uovo sodo che si chiamano o frati, o menihi o titole

                          c'è poi la putizza o potica o gubana delle valli del Natisone (involucro di pasta lievitata e ripieno di noci, uvetta, etc.)
                          Ultima modifica di roberto zot; 19/03/2016, 17:47.

                          Commenta


                          • #14

                            Commenta


                            • #15
                              ora sono sfinita, ma domani torno qui su che c'ho diverse domandone per tutti.. gli ultimi interventi mi hanno stimolato sul serio la fantasia e la curiosità!!

                              Commenta

                              Operazioni in corso..
                              X