X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • UN MENU DAL BOSCO

    Non potevo fare a meno di provare a costruire un menu intero usando germogli, erbe e funghi.
    E' stato bello e gratificante scoprire che, pur essendo composto da sapori nuovi ed insoliti, è piaciuto a tutti ed in modo speciale agli appassionati dei tesori del bosco.
    Sotto ci sono i meravigliosi funghi di primavera: le spugnole, sopra i germogli di pungitopo (ruscolini), a lato, le tenere foglioline appena scottate dell'erba silene.
    I germogli di pungitopo si gustano come gli asparagi: la loro acqua di cottura, mantenuta in frigo, serve come depurativo (un bicchiere alla mattina, a digiuno).

  • #2
    Che meraviglia!
    Non avevo idea che i germogli di pungitopo fossero commestibili: adoro aprire topi dove scopro cose nuove: grazie.
    Sarah
    Il mio blog: Fragola & Limone

    Commenta


    • #3
      e come li hai cucinati????Perà non capisco...che intendi per pungitopo?Io penso a quei cespuglietti con piccole foglie lanceolate e dure che fanno bacche rosse....

      Commenta


      • #4
        Per antipasto ho frullato la parte più dura dei germogli di pungitopo con un cucchiaio circa di erba silene. Ho aggiunto un goccio d'olio d'oliva ed uno d'aceto balsamico di mele, un cucchiaio scarso di panna ottenendo una cremina da spalmare.
        Con la MP ho fatto un pane integrale, l'ho tagliato a fette e poi a triangoli e ci ho spalmato sopra la cremina. Questi crostini li ho accompagnati a dei chiodini sott'olio (risciacquati benissimo, prima...)...niente foto, quando ho trovato la macchina era finito tutto...
        Ultima modifica di AnnaMaria.; 20/04/2008, 15:36.

        Commenta


        • #5
          PRIMO
          Parmentier con spugnole


          Ingredienti:
          Patate, una cipolla piccola, un porro grosso (solo la parte bianca), un pochino di burro ed un goccio d'olio, un pezzetto di levistico giovane di circa 2 cm, le spugnole, della panna, sale e pepe.

          Il levistico è una varietà di sedano che da noi si trova anche selvatico, dal sapore forte ma, anche le spugnole sono forti di sapore, quindi non ci sta male. Se si sbaglia nel dosarlo "uccide" gli altri sapori...

          Le spugnole fresche vanno prima divise in quarti per lungo, bollite e tagliate. Alla fine si fanno cuocere assieme alla crema. (...è molto importante cuocerle a lungo...)

          Preparare la solita parmentier con le patate, aggiungendo alla fine nell'ordine: le spugnole precotte, il levistico, per ultima la panna e servire.

          Commenta


          • #6
            SECONDO

            Polpette ripiene e germogli di pungitopo








            Polpette ripiene

            Ingredienti:
            Delle fettine di carpaccio di vitello (due a persona), ricotta fresca, erba silene prima scottata, sale e pepe, due uova, del pan carrè (o mollica di pane bianco)
            Burro e vino bianco

            Preparare il ripieno con la ricotta, il pane, le uova, sale e pepe e metterlo in frigo (diventa solido ed è più facile da lavorare)
            Togliere l'impasto dal frigo e chiuderlo a cucchiaiate nelle fettine di carpaccio, formando così una piccola polpetta (cercare di farle tutte uguali...) Passarle in un velo di farina e rimetterle in frigo fino a poco prima di cuocerle e servirle.

            Per cuocerle metterle in una padella con del burro, con la parte dove si chiudono rivolta verso il basso. Resistere alla tentazione di girarle e cuocerle così, lentamente, finché il liquido di cottura sarà quasi del tutto evaporato. Bagnare col vin, aggiustare di sale e pepe, incoperchiare e far riposare qualche minuto prima di servire.

            Commenta


            • #7
              Gelato alla silene

              Preparare il gelato con 50 g di erba silene scottata, 150 di zucchero, 200g di panna, 300g di latte e due gocce d'essenza di vaniglia.
              Frullare tutti gli ingredienti e metterli nel gelataio...
              Quando il gelato è pronto servirlo con un ciuffo di panna montata e del zucchero a velo alla nocciola.
              (l'idea del gelato mi è venuta pensando al plum - cake alla silene che avevo assaggiato ed aveva più o meno gli stessi ingredienti)

              Commenta


              • #8
                Pubblicato originariamente da Adi Visualizza il messaggio
                e come li hai cucinati????Perà non capisco...che intendi per pungitopo?Io penso a quei cespuglietti con piccole foglie lanceolate e dure che fanno bacche rosse....
                Il pungitopo è proprio quello lì...
                In primavera, accanto alla pianta, si vedono spuntare dal terreno questi "asparagi"...

                Commenta


                • #9
                  ora mi sogno di mangiare a casa tua tutte le domeniche almeno fino a giugno.......sono piatti deliziosi, mi piaccciono i sapori sconosciuti, brava

                  ma l'erba silene è la piantaggine?
                  se ti capita di raccoglierla ancora, faresti la foto alla piantina?
                  sono cose troppo interessanti
                  Ultima modifica di gabrigabri; 20/04/2008, 16:35.
                  non volge indietro chi a stelle e' fisso (Leonardo Da Vinci)

                  Commenta


                  • #10
                    Gabri, l'erba silene non è la piantagine, ho trovato questa sul web ed è la stessa che ho anche nell'orto

                    "O gentlemen, the time of life is short! ... An if we live, we live to tread on kings;" (Shakespeare, Henry IV)
                    http://www.sentierinatura.it/homepage.htm

                    Commenta


                    • #11
                      Complimenti!!!Questa reinterpretazione dei classici in forma "boschiva" è davvero interessante!!!Mi unisco alla richiesta d Gabri:se puoi,le foto delle piantine,anche perché non ho idea di cosa possa essere la silene...e per quanto riguarda i germogli di pungitopo,sto giusto x andare a fare una passeggiata nel bosco vicino casa,dove ci sono queste piante e verificherà se ci sono......

                      Commenta


                      • #12
                        Che meraviglia, Annamaria !

                        Commenta


                        • #13
                          Anna Maria quando raggiungerai i 2000 messaggi direi che : la fata del bosco potrebbe andare bene

                          Trovo davvero bellissimi questi piatti, e le polpettine sono una genialata che proverà .

                          Non ci posso credere !!!!!

                          Sorbet di sclopìt

                          "O gentlemen, the time of life is short! ... An if we live, we live to tread on kings;" (Shakespeare, Henry IV)
                          http://www.sentierinatura.it/homepage.htm

                          Commenta


                          • #14
                            Invece non ho mai visto i germogli di pungitopo ... in verità neppure il pungitopo, li trovi in alto o appena in collina??

                            Che sapore hanno? tipo "urtičon/ bruscandui"???

                            P.S. sei geniale!
                            "O gentlemen, the time of life is short! ... An if we live, we live to tread on kings;" (Shakespeare, Henry IV)
                            http://www.sentierinatura.it/homepage.htm

                            Commenta


                            • #15
                              Ma che bello Annamaria!!!
                              Neanch'io mai visti i germogli di pungitopo,davvero sembrano asparagi!!
                              In questo periodo noi avevamo molti germogli di luppolo.... ieri con gli ultimi ho fatto una millefoglie con la pastaphilo per terminarli definitivamente.
                              Allora l'erba silente sarebbe gli sciopet o carletti da noi???'

                              Commenta

                              Operazioni in corso..
                              X