X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    Quanto lavoro Adriana!! mi sono piaciute in particolare le verze e poi la pasta da rosticceria non la conoscevo, brava!!
    Ultima modifica di L'Ing; 23/09/2014, 18:47.
    Nella

    Commenta


    • #17
      Pubblicato originariamente da Nella Visualizza il messaggio
      Quanto lavoro Adriana!! mi sono piaciute in particolare le verze e poi la pasta da rosticceria non la conoscevo, brava!!
      solo in parte, mi sono presa ferie venerdi
      le sarmale erano congelate fatte da mia madre quando era qui
      La mia cucina

      Commenta


      • #18
        Pubblicato originariamente da paolapaola Visualizza il messaggio
        adri, la sarmale sarebbero come le sarme serbe ?
        mia mamma le fa ma con il cavolo capuccio in salamoia
        sono buonissime
        noi le mangiamo con il purè di patate e con i crauti che fanno da letto
        alle sarme
        non le conosco ma potrebbe essere
        a Trieste ho trovato altri piatti che ci sono anche in Romania, probabilmente influenze del impero austro-ungarico
        La mia cucina

        Commenta


        • #19
          Capponadda di Camogli

          ingredienti

          20 gallette del marinaio spezzate
          pomodori maturi e sodi ( del mio orto)
          20 acciughe salate sfilettate (lavate e asciugate)
          2 scatole di tonno da 300gr ( ho usato Consorcio)
          2 cipolle di Tropea tagliate fini
          200 gr. Olive taggiasche
          qualche cappero,
          origano
          spruzzata di aceto
          olio extra vergine ligure

          unire tutti gli ingredienti in una grossa ciotola e riporre in frigo per qualche ora .
          prima di servire mescolare e aggiungere olio se necessario.



          Torta cioccolato, mandorle e confettura di arance amare

          ingredienti

          80gr zucchero
          90gr burro
          3 uova ( bianchi a neve)
          60 gr farina setacciata
          40 gr mandorle tritate grossolanamente
          90)gr cioccolato fondente
          scorza di una arancia
          pz di sale ( io all'arancia,comprato in Sardegna questa estate)
          1 vasetto di confettura ( meno 1 cucchiaio )di arance amare

          Per la copertura:
          90 gr cioccolato fondente
          50 gr panna liquida
          1 cucchiaio abbondante di confettura di arancia amara
          Qualche cucchiaio di Grand Marnier o Cointreau


          Lavorare burro e zucchero pomata,unire i tuorli uno alla volta, la scorza di arancio grattugiata,le mandorle
          il cioccolato sciolto precedentemente ,la farina setacciata ed infine i bianchi a neve.
          Infornare per 35/40 minuti a 180 gradi
          Ho usato una teglia 27x20.

          Quando sara' fredda tagliare a meta' (dovra' essere abbastanza bassa) e farcire con quasi tutta la marmellata)
          Diluire la confettura di arancia avanzata con un po' di Grand Marnier e spennellare per bene la superficie della torta
          Intanto scaldiamoo la panna e la versiamo sugli altri 90gr di cioccolato fuso mescolando bene fino ad ottenere una crema liscia con la quale ricopriremo la torta.
          Quando sara' ben raffreddata tagliarla a grossi bocconi.
          Ultima modifica di L'Ing; 23/09/2014, 19:05.
          Il cibo e' la forma più primitiva di conforto che io conosca (S.Graham)
          -Francesca-

          Commenta


          • #20
            Io ho fatto la

            New York Cheese Cake



            http://www.coquinaria.it/forum/showt...cheesecake#top
            Ultima modifica di L'Ing; 23/09/2014, 19:06.

            Commenta


            • #21
              ma sabato sera era già finita vero Gianni? perchè io non l'ho mai vista.
              è vero che il tavolo dei dolci l'ho un po' ignorato, ma quella l'avrei assaggiata... volevo vedere come ci stava il pesce

              Commenta


              • #22
                A.A.A Cercasi disperatamente chi ha lasciato la bottiglietta con "DIGESTIVO GIULIA" trooooppo buono!!!

                Laura
                http://www.liveinaustralia.it

                Commenta


                • #23
                  StefaniaO?
                  La mia cucina

                  Commenta


                  • #24
                    Pubblicato originariamente da Nella Visualizza il messaggio
                    io ho portato:
                    Insalata di riso night and day
                    mi è piaciuta tantissimo, pensavo ci fosse qualche ingrediente strano ma a questo punto credo sia merito dell'olio
                    tanto ce l'ho
                    Pubblicato originariamente da Franci54 Visualizza il messaggio
                    Capponadda di Camogli
                    20 gallette del marinaio spezzate
                    troppo buona, con cosa posso sostituirle che non so cosa so e dove prenderle, con le friselle?
                    La mia cucina

                    Commenta


                    • #25
                      Io ho portato la Torta 900, specialità della pasticceria Balla di Ivrea

                      Ultima modifica di L'Ing; 23/09/2014, 21:01.
                      Eliana

                      Manduca, bibe et irride semper

                      Commenta


                      • #26
                        Pubblicato originariamente da Adriana Visualizza il messaggio
                        mi è piaciuta tantissimo, pensavo ci fosse qualche ingrediente strano ma a questo punto credo sia merito dell'olio
                        tanto ce l'ho

                        troppo buona, con cosa posso sostituirle che non so cosa so e dove prenderle, con le friselle?
                        Con le friselle va bene ...se poi vuoi le gallette te le posso sempre spedire
                        Il cibo e' la forma più primitiva di conforto che io conosca (S.Graham)
                        -Francesca-

                        Commenta


                        • #27
                          Io ho portato:

                          BIGOLI CON L'ANATRA



                          alla mia maniera (al raduno c'era il triplo di questa dose)
                          per 6/8 persone:
                          1 kg. Di polpa di anatra magra (da me si trova. In alternativa potete usare i petti o disossare un’anatra)
                          1 kg. Di bigoli (potete sostituirli con spaghetti alla chitarra o tagliatelle)
                          1 carota
                          1 cipolla
                          1 gambo di sedano
                          1 bicchiere di vino rosso
                          50 gr. di triplo concentrato di pomodoro
                          1 mazzetto di erbe aromatiche legate (rosmarino, alloro, salvia)
                          brodo q.b.
                          sale, pepe, olio extravergine d’oliva.

                          Pulire il sedano, la carota e la cipolla e tagliateli in piccoli cubetti (mirepoix)
                          Tagliare anche la polpa di anatra in minuscoli cubetti (a me piace di più così. In alternativa tritateli col tritacarne a fori grossi).
                          Scaldate l’olio in una casseruola ed aggiungete le verdure. Fate soffriggere bene ed aggiungete la polpa di anatra. Una volta che sarà ben rosolata sfumate con il vino rosso e fate evaporare. Regolate di sale e pepe, aggiungete il concentrato di pomodoro, il mazzetto aromatico e cuocete a fuoco basso per un paio d’ore, aggiungendo, se necessario, un po’ di brodo.
                          Lessare i bigoli (comprati) condire e…. buon appetito!



                          Bavarese alla vaniglia, cremoso al cioccolato, pesche e fragoline di bosco
                          (senza glutine e lattosio)



                          Per la gelèe con pesche e fragoline
                          Un barattolo di pesche sciroppate con il loro succo
                          Fragoline di bosco
                          1 cucchiaio di miele
                          200 gr. di succo delle pesche
                          10 gr. di gelatina
                          Foderate il fondo di un quadro di acciaio con la pellicola. Mettete sul fondo un foglio di acetato a misura e disponetevi sopra le fette di pesche e le fragoline di bosco. Congelate.
                          Reidratate la gelatina. Scaldate un piccola nparte di succo con il miele, scioglietevi dentro la gelatina reidratata ed aggiungete al resto del succo.
                          Versate sulla frutta congelata e raffreddate anche questo.

                          Biscotto alle mandorle
                          125 gr. di albume
                          56 gr. di zucchero
                          56 gr. di zucchero
                          112 gr. di farina di mandorle
                          22 gr. di farina di riso
                          Montare in planetaria con le fruste gli albumi con 56 gr. di zucchero.
                          Miscelare la farina di mandorle con l’altra parte di zucchero e la farina di riso.
                          Aggiungere delicatamente le farine alla montata di albumi, mescolando dall’alto verso il basso.
                          Stendere su carta forno con sac a poche e bocchetta n. 8 e cuocere in forno a 200° per 15/20 minuti.
                          Bavarese alla vaniglia
                          500 gr. di crema inglese (fatta con latte senza lattosio)
                          2 gr. di bacca di vaniglia
                          10 gr.di gelatina
                          500 gr. di panna semimontata (senza lattosio)
                          90 gr. di zucchero semolato
                          Sciogliere la gelatina precedentemente reidratata con una piccola parte di panna.
                          Inserire i semi della bacca di vaniglia nella crema inglese. Aggiungere la panna semimontata con lo zucchero e la gelatina sciolta.

                          Cremoso al cioccolato
                          100 gr. di panna semimontata (senza lattosio)
                          175 gr. di latte (senza lattosio)
                          50 gr. di tuorlo
                          35 gr. di zucchero semolato
                          10 gr. di cacao amaro
                          125 gr. di cioccolato fondente (senza glutine)
                          4 gr. di gelatina
                          Montare i tuorli con lo zucchero e il cacao. Bollire la panna con il latte.Unire alla montata i tuorli e cuocere fino ad arrivare ad una temperatura di 83°. Unire alla crema ottenuta il cioccolato tritato e la gelatina. Versare in un quadro leggermente più piccolo della torta e congelare.

                          Montaggio:
                          Versare metà della bavarese alla vaniglia sulla gelè. Raffreddare. Inserire il cremoso al cioccolato e la restante bavarese. Finire con il biscotto alle mandorle. Raffreddare il tutto.
                          Al momento del servizio capovolgere la torta sul piatto da portata, togliere il quadro e l’acetato e porre in frigo per lo scongelamento.



                          Torta cappuccino e caffè (versione gluten free e lattosio free)



                          Da PiùDolci
                          Per uno stampo da 22 cm.
                          150 gr. di burro (senza lattosio)
                          4 uova
                          200 gr. di zucchero
                          240 gr. di farina (farina Mixit senza glutine)
                          30 gr. di fecola
                          6 gr. di lievito
                          3 pizzichi di sale
                          30 gr. di nocciole tritate finemente
                          1 tazzina di caffè ristretto
                          60 gr. di latte
                          nocciole tritate grossolanamente

                          Montare a neve ferma gli albumi con 70 gr. di zucchero
                          Sbattere il burro con 130 gr. di zucchero. Unire i tuorli e, una volta assorbiti, il caffè ristretto.
                          Incorporare a piccole dosi le farine setacciate con il lievito e il sale, le nocciole tritate fini alternando con gli albumi montati e il latte.
                          Versare nello stampo imburrato e infarinato, cospargere le mandorle tritate grossolanamente e cuocete in forno a 175° per 55 minuti circa.


                          Plumcake salato alla zucca pancetta e amaretti

                          Ultima modifica di L'Ing; 23/09/2014, 21:45.
                          PAOLA
                          Il cioccolato bianco è una supposta per via orale. Iginio Massari.
                          http://ilpennellodicioccolato.blogspot.com/

                          Commenta


                          • #28
                            Pubblicato originariamente da Franci54 Visualizza il messaggio
                            Con le friselle va bene ...se poi vuoi le gallette te le posso sempre spedire
                            io l'ho fatta con le friselle.
                            PAOLA
                            Il cioccolato bianco è una supposta per via orale. Iginio Massari.
                            http://ilpennellodicioccolato.blogspot.com/

                            Commenta


                            • #29
                              Io ho fatto la
                              Torta di riso
                              (ricetta di Marta Ferrari)



                              ho pero' usato il latte senza lattosio e anziche' imburrare la teglia ho messo la cartaforno

                              poi

                              Focaccia al rosmarino e salvia



                              600 g di farina "Pan di sempre" Mulino Marino offerta per noi dalla mia amica futura Coqui Roberta
                              340 di acqua
                              mezzo cubetto di lievito di birra
                              un cucchiaino abbondante di sale
                              salvia e rosmarino

                              ho impastato e fatto lievitare fino al raddoppio, steso poi nella teglia e fatto lievitare un'ora circa e infornato a 200 gradi per 20 minuti

                              poi yogurt filtrato e salsa di mirtilli semplicemente scaldando i mirtilli con zucchero di canna a piacere ( no burro perche' non avevo quello senza lattosio, altrimenti un pezzettino ci sta bene)
                              Ultima modifica di L'Ing; 23/09/2014, 21:34.
                              Maria Grazia

                              Commenta


                              • #30
                                Pubblicato originariamente da Eli Visualizza il messaggio
                                Io ho portato la torta 900, specialità della pasticceria Balla di Ivrea
                                ma sai che ho assaggiato un pezzettino e non l'ho trovata burrosa? era buonissima
                                La mia cucina

                                Commenta

                                Operazioni in corso..
                                X