Coquinaria – L’incontro di Tradizione, Cultura, Ricette e molto di più della Cucina Italiana

Guanciale di manzo brasato al valpolicella

CATEGORIE


CUCINA:


PORTATA:


TIPOLOGIA:


OCCASIONE:

,
COTTURA:


FESTIVITA':

,
CARATTERISTICA:

, , , ,
TEMPO:

DIFFICOLTA':

COSTO:

Partners

Guanciale di manzo brasato al valpolicella

di

DESCRIZIONE

prestano ad essere trasformate in stufati e brasati. Resta infatti umida e morbida, mai stopposa e il collagene la rende straordinaria. Annalisa le cucina brasate con il valpolicella e come ingrediente personale, aggiunge un po' di sedano rapa. Ottime accompagnate da polenta calda.

INGREDIENTI

2 guance grandi o tre piccole
1/4 sedano rapa
2 carote
1 cipolla
2 spicchi d'aglio
una punta di cannella
1 cucchiaio di miele
2 cucchiai di aceto
1/2 litro di Valpolicella
50 gr burro
sale e pepe
rosmarino, alloro

2 guance grandi o tre piccole
1/4 sedano rapa
2 carote
1 cipolla
2 spicchi d'aglio
una punta di cannella
1 cucchiaio di miele
2 cucchiai di aceto
1/2 litro di Valpolicella
50 gr burro
sale e pepe
rosmarino, alloro

PROCEDIMENTO

Rosolare nel burro con alloro e rosmarino le guance, aggiungere pepe e miele e sfumare con l'aceto.
Si versa tutto il vino, la cannella e si procede a fuoco basso.
Nel frattempo, si rosolano in poco olio i due spicchi d'aglio, si levano e si aggiunge il trito di cipolla, sedano e carota e si versano sulle guance mescolando.
Coprire e lasciare cuocere lentamente per almeno 2,5/3 ore, aggiungendo eventualmente un po' di acqua in cottura (in pentola a pressione, 1 ora dal fischio).
Prelevare la carne, passare al setaccio il sugo di cottura, frullarlo ed eventualmente addensare con poca maizena sciolta in acqua.
Tagliare le guance a fette, servirle con la salsa ottenuta e polenta calda.
Ti è piaciuta questa ricetta? Condividila con i tuoi amici!
Facebook Google Pinterest Twitter

ALTRE RICETTE DA PROVARE

Vai alla barra degli strumenti Esci