Coquinaria – L’incontro di Tradizione, Cultura, Ricette e molto di più della Cucina Italiana

Zuppa d'orzo con funghi porcini

CATEGORIE


CUCINA:

Italiana
PORTATA:

Primo piatto in brodo
TIPOLOGIA:

Zuppe
OCCASIONE:

Pranzo informale
COTTURA:

Slowcooker, In tegame/padella
CARATTERISTICA:

Senza lattosio, Senza lievito birra/madre, Senza uova
TEMPO:

DIFFICOLTA':

Facile

COSTO:

Basso


Partners

archicuoca

Zuppa d'orzo con funghi porcini

di

DESCRIZIONE

Cosa c'è di meglio nelle fredde sere d'inverno di una bella zuppa calda! Questa che ci propone la nostra archicuoca è davvero ottima!

INGREDIENTI

mezza cipolla
quattro carote
due/ tre patate
funghi secchi
olio
500 gr di orzo
due litri di acqua circa
dado di verdura
sale fino
una fetta di prosciutto cotto tagliata spessa
pepe
timo
santoreggia
mezza cipolla
quattro carote
due/ tre patate
funghi secchi
olio
500 gr di orzo
due litri di acqua circa
dado di verdura
sale fino
una fetta di prosciutto cotto tagliata spessa
pepe
timo
santoreggia

PROCEDIMENTO

Pulire e tritare la cipolla e quattro carote.
Pulire anche le patate e farle a pezzi non troppo piccoli.
Mettere ad ammollare i funghi in acqua calda.
Nella pentola far soffriggere la cipolla con un po' d'olio, quando comincia ad imbiondire aggiungere anche la carota e continuare a soffriggere a fuoco basso.
Aggiungere l'orzo lavato e poi acqua bollente. Sull'acqua non riesco ad essere precisa, dipende molto se si vuole una zuppa densa o lenta, comunque direi almeno due litri di acqua.
Far cuocere sobbollendo.
Aggiungere il dado di verdura (nel nostro caso homemade, avevo messo un topo tempo fa).
Dopo circa 15 minuti aggiungere la patata a pezzi e i funghi ammollati e strizzati.
Continuare a cuocere e dopo altri 15 minuti controllare e regolare di sale, o con il dado o con il sale fino (noi con il dado).
Continuare fino a cottura, noi ci abbiamo messo più di un'ora ma dipende dalla raffinatura dell'orzo, aggiungendo se serve ulteriore acqua bollente per ottenere la densità desiderata.
Quando la zuppa è quasi cotta, prendere la fetta di prosciutto cotto tagliata spessa, farla a cubetti e saltarli in una padella ben calda. Volendo i cubetti di prosciutto si possono mettere dall'inizio nel soffritto, o omettere proprio.
Aggiungere i cubetti saltati con il loro fondo, e mescolare.
Una volta tolta dal fuoco, aggiungere pepe, timo e santoreggia freschi, un filo di olio evo.
Mescolare e servire.
Ti è piaciuta questa ricetta? Condividila con i tuoi amici!
Facebook Google Pinterest Twitter
Vai alla barra degli strumenti Esci