Coquinaria – L’incontro di Tradizione, Cultura, Ricette e molto di più della Cucina Italiana

Risotto con salsiccia e riduzione di Buttafuoco

CATEGORIE


CUCINA:

Italiana
PORTATA:

Primo piatto asciutto
TIPOLOGIA:

Riso
OCCASIONE:

Pranzo informale, Pranzo formale
COTTURA:

In tegame/padella
FESTIVITA':

San Valentino, Festa del papà, Festa della mamma
CARATTERISTICA:

Gluten free, Senza lattosio, Senza lievito birra/madre, Senza uova
TEMPO:

DIFFICOLTA':

Media

COSTO:

Medio


Partners

archicuoca

Risotto con salsiccia e riduzione di Buttafuoco

di

DESCRIZIONE

Un risotto realizzato con burro senza glutine per accontentare anche chi ha intolleranza. Un piatto ricco di gusto e pieno di forza e di passione. Come tutte le cose di Archicuoca.

INGREDIENTI

Per il risotto:
1 kg di salsiccia senza glutine, pulita e fatta a pezzetti
1 scalogno
50 gr burro senza lattosio
1,3 kg di riso carnaroli
estratto di carne homemede qb
acqua bollente qb

Per la riduzione
1 bottiglia di Buttafuoco
una noce di burro
zucchero candito bruno
sale
Per il risotto:
1 kg di salsiccia senza glutine, pulita e fatta a pezzetti
1 scalogno
50 gr burro senza lattosio
1,3 kg di riso carnaroli
estratto di carne homemede qb
acqua bollente qb

Per la riduzione
1 bottiglia di Buttafuoco
una noce di burro
zucchero candito bruno
sale
logo-senza-glutine_alert_220

PROCEDIMENTO

Nell'apposita pentola di rame ho fatto sciogliere il burro e fatto saltare lo scalogno fino a farlo appassire.
Poi aggiunto la salsiccia in modo che rosolasse e perdesse il suo grasso.
Aggiunto il riso e fatto tostare a fuoco vivace continuando a mescolare.
Abbiamo aggiunto acqua bollente per portare a cottura e regolato di sale con l'estratto di carne, senza mai mescolare ma solo scuotendo la pentola per evitare che il riso attacchi al fondo (che poi il riso attaccato è buonerrimo, ma questa è un'altra storia).
Una volta cotto, abbiamo ben mescolato e poi il riso è stato insaporito con la riduzione.
Per la riduzione: mettere il vino in una pentola e far sobbollire piano per far evaporare l'alcool e l'acqua contenuti.
Alla fine aggiungere un pizzico di sale, una noce di burro per dare cremosità, e regolare l'acidità con lo zucchero (cambiando il vino l'acidità varia notevolmente). Si dovrà ottenere poco più di mezzo bicchiere di composto.
Ti è piaciuta questa ricetta? Condividila con i tuoi amici!
Facebook Google Pinterest Twitter
Vai alla barra degli strumenti Esci